16 feb 2015

Passante Ferroviario: dismissione impianto carburanti in viale Delle Alpi


Sono in corso le operazioni di smantellamento dell’impianto distribuzione carburanti sito in viale delle Alpi (angolo viale Lazio), nell’ambito dei lavori di raddoppio del Passante Ferroviario lungo la tratta fra Notarbartolo e Belgio. Proprio in questo punto infatti, sorgeranno gli accessi alla futura fermata interrata “Lazio”. Si sfrutterà l’attuale galleria che scorre lungo l’asse stradale ed una nuova che verrà scavata ad una profondità maggiore.

Ringraziamo Ruggero Mesiti per le foto

10974290_10205921429776026_4183227658902883005_o

Ai lavori di demolizione, seguirà la bonifica dell’intera area.

10974639_10205921428736000_1679294521487018241_o


comitato viale delle alpimobilita palermopassante ferroviario palermosan lorenzo collistato dell'artestato lavoritempistichetratta btratta b passante ferroviariotrenitaliavia daidoneviale delle alpiviale delle alpi palermoviale lazio palermo

17 commenti per “Passante Ferroviario: dismissione impianto carburanti in viale Delle Alpi
  • pietrox90x 38
    16 feb 2015 alle 14:41

    Esiste qualche immagine del progetto finale? secondo me vista la grande densità di popolazione in quell’area sarà molto frequentata e apprezzata… Avanti così

  • klone123 96
    16 feb 2015 alle 14:48

    Alleluja! Finalmente si muove qualcosa! La zona ne trarrà estremo giovamento e l’opera sarà apprezzata, nonostante qualche inevitabile disagio. Comunque mi sembra assurdo che stiano iniziando i lavori per la fermata “delle Alpi” (del passante ferroviario) prima di quelli della fermata “Lazio-Libertà” (dell’anello ferroviario).

  • La Maglia Rosanero 53
    16 feb 2015 alle 15:20

    Guarda….sull’anello ferroviario credo che ci stanno perdendo tutti la faccia…. L’assessore Catania in primis perché dovrebbe prendere a calci nel culo la ditta TECNIS che accumula ritardi su ritardi…e poi si viene a sapere che forse…darà l’opera in subappalto alla SIKELIA ( non so chi sia).
    In secundis la TECNIS… e per ultimo IO che credo ancora che quest’opera verrà fatta.
    Questa è la prova provata che dare in mano delle opere così importanti ad un’azienda SICILIANA sul nostro territorio è un errore madornale. Purtroppo si deve ammettere che le ditte siciliane in Sicilia fanno quello che vogliono…quando escono fuori dall’isola allora hanno il PEPE AL CULO!

  • Fulippo1 1336
    16 feb 2015 alle 16:10

    Ultimamente mi pare che si stavano dismettendo alcuni distributori per intralcio al traffico, però quelli forse solo al centro…

    Comunque, anche se non credo vedremo in breve i lavori per la nuova fermata, è un ottimo punto per la sua realizzazione, a metà strada da Notarbarlolo e da Belgio.

  • Fulippo1 1336
    16 feb 2015 alle 16:12

    @klone123

    Credo non siano legate le due fermate dal punto di vista progettuale.
    Sono due aziende diverse che procederanno alla realizzazione con tabelle di marcia diverse.

  • KINGDOM 20
    16 feb 2015 alle 16:28

    buono cosi…una domanda ma i lavori per l’anello ferroviario in via Amari che fine hanno fatto? Sono bastati una decina di commercianti inalberati per bloccare tutto?

  • klone123 96
    16 feb 2015 alle 16:47

    @Fulippo1
    Sìsì lo sapevo. Mi pare assurdo perchè se non sbaglio si è annunciato nel giro di un anno almeno due volte l’inizio della cantierizzazione (almeno le transenne!) tra viale Lazio e via Sicilia e ancora non si è visto niente. Mentre in viale delle Alpi non si è annunciato niente e spunta come un fungo già il primo atto “esecutivo”, anche se minuscolo.

  • alvarezlimao 150
    16 feb 2015 alle 22:09

    La fermata in viale Lazio fa parte della tratta B del passante ferroviario ( Notarbartolo – San Lorenzo) dove i lavori procedono spediti.

  • Benedetto Bruno 174
    16 feb 2015 alle 23:23

    La Maglia Rosanero
    Tecnis?
    Sikelia?
    Sono Siciliani come te e me?
    Santa Rosalia fa che non usino cemento e materiali scadenti.
    Morire schiacciato mentre sono seduto su un puzzolente, grigio e male illuminato treno FS sul quale improvvisamente crolla il soffitto della galleria Imera-Lolli, magari sotto Vicolo Bernava, non rientrava nei miei piani.

  • drigo 404
    17 feb 2015 alle 0:53

    La Tecnis è una ditta Catanese specializzata nella realizzazione di medie-grandi opere di ingegneria civile (da Nord a Sud nello stivale, http://www.tecnis.it/opere/).
    Attualmente è in sofferenza perchè vanta crediti per 27 milioni di € nei confronti dell’Autorità Portuale di Catania, relativi alla realizzazione della Darsena Commerciale nell’area portuale.
    Niente di strano, quindi, che non abbia risorse per cantierizzare l’anello. Appalto che, tra l’altro, si era aggiudicata anni fa (quando non era in sofferenza) ma che è rimasto bloccato fino all’anno scorso (per ricorsi della Salini-Locatelli che era arrivata seconda e per imprecisioni progettuali contestate dalla Tecnis con relativa rimodulazione del finanziamento e del contratto).
    In quest’ottica il subappalto alla Sikelia costruzioni s.p.a. di Santa Venerina (CT) è perfettamente logico (per Tecnis, che continua però ad essere responsabile di fronte a RFI). Sottolineo che, in caso di subappalto, la stazione appaltante (cioè RFI) deve dare il suo consenso. Non so a quanto ammonti la penale che RFI dovrebbe pagare a Tecnis nel caso in cui decidesse di risolvere unilateralmente il contratto, perchè in rete circola soltanto il contratto precedente alle modifiche progettuali.

  • La Maglia Rosanero 53
    17 feb 2015 alle 9:26

    Quanta approssimazione……per opere così importanti.
    Se fossi in Giusto Catania ( Assessore alla Mobilità) starei con il fiato sul collo di tutti….a partire dalla RFI fino alla SIKELIA e non ultimo all’autorità portuale di Catania che non può permettersi di far andare a carte 48 una ditta così grossa per mancanza di fondi.
    Credo comunque che Voi di Mobilita Palermo siete in grado di porre alcune domande specifiche all’assessore così da far chiarezza una volta e per sempre su questo argomento che sta diventando tipo lo stadio nuovo del Palermo o meglio ancora la famosa tangenziale di Palermo…..oppure…il sottopasso di Via Perpignano…oppure…no vabbè ce ne sono troppi..

  • La Maglia Rosanero 53
    17 feb 2015 alle 12:10

    Antony : io voglio sapere se intendono finire la fermata porto per cominciare quella Libertà o Politeama oppure faranno tutto contemporaneamente???
    Perché da quella famosa ordinanza del Sindaco del 30/09/2014 che delimitava l’area di cantiere in viale campania ad oggi non ho visto nulla di nulla.

  • Fulippo1 1336
    17 feb 2015 alle 16:22

    In merito all’area del porto, sapete se l’ingresso al porto rimmarà o il binario di accesso verrà completamente abolito?

  • La Maglia Rosanero 53
    17 feb 2015 alle 17:08

    Antony : ti ringrazio…domani attenderò con ansia le foto…ma un passaggio con l’assessore Catania io lo fare comunque…così tanto per chiarirci che intenzioni hanno


Lascia un Commento