30 gen 2015

Estendere le corsie tranviarie ai bus: conviene?


Partendo da questo quesito posto da Nathan….

Mi chiedevo se fosse possibile far utilizzare la corsia del tram della linea 1 ormai ultimata (almeno fino al ponte) per gli autobus. In questo modo gli autobus potrebbero circolare più veloci ed eviterebbero il traffico…”

foto by tuttotreno.blog.it

foto by tuttotreno.blog.it

…. proviamo a dare uno sguardo nel resto d’Italia. A Torino, per esperienza diretta, ho più volte visto transitare taxi e bus sulle corsie ospitanti i binari tranviari che, a differenza di Palermo, non avevano alcuna recinzione laterale. Pertanto il conducente di un veicolo su gomma autorizzato poteva liberamente entrare e uscire da questa corsia, anche laddove vi fosse una vettura tranviaria in transito.

Non sono in grado di dire laddove esistano corsie protette se questa prassi è applicata. Di certo Palermo non è la prima città a porsi il quesito.

Ad esempio la stessa città di Torino di recente ha approvato una mozione affinchè le corsie tranviarie vengano asfaltate e rese accessibili anche ad altre tipologie di mezzi:

CORSIE TRANVIARIE DISPONIBILI ANCHE PER ALTRI MEZZI
Molte corsie preferenziali per le linee tranviarie Gtt non sono asfaltate e non consentono il passaggio ai bus che sono costretti a circolare nella carreggiata con le automobili, camion e ciclomotori. Questa situazione, come dice la mozione approvata con 29 voti favorevoli e 2 astenuti dal Consiglio comunale, rende difficoltoso il normale scorrimento del traffico e con l’aumento delle code ai semafori cresce l’inquinamento atmosferico e acustico.
La mozione (primo firmatario Fabrizio Ricca, Lega Nord) chiede all’Amministrazione (dove sia possibile e compatibilmente con le disponibilità di bilancio e le priorità manutentive) di attivarsi per consentire l’asfaltatura delle corsie preferenziali dei tram, in modo da consentire il passaggio anche ai bus, taxi e ai mezzi di soccorso, rendendo così il traffico più scorrevole e minore l’impatto dell’inquinamento atmosferico e acustico.
(tdn) – Ufficio stampa del Consiglio comunale di Torino

In altre città dove il tram è presente, vedi Napoli, questa soluzione è già stata adottata da tempo ma i risultati ottenuti destano perplessità tra i cittadini. Questo il commento di un utente:

“Il problema è che mentre nel resto del mondo si realizzano nuove linee tranviarie ad uso esclusivo per i tram, in modo da renderlo un mezzo migliore rispetto ad un autobus o un filobus, a Napoli non si fa! A Napoli ci si ostina a realizzare corsie promiscue per tram, filobus, autobus e taxi. Ciò rende il tram identico ad un autobus, anzi peggiore, perché il tram è vincolato a dei binari e quindi in caso di ostacoli (un incidente o un tram guasto) resta bloccato”.

Posizioni diametralmente opposte che insistono sul quesito iniziale. Rimane certamente da comprendere se nel caso palermitano tutto questo sia applicabile. Ma secondo voi sarebbe una buona idea?


amat palermocorsie riservatecorsie tramTram

32 commenti per “Estendere le corsie tranviarie ai bus: conviene?

Comment navigation

  • Metropolitano 3212
    01 feb 2015 alle 2:33

    Non saprei per gli autobus nelle linee tram, ma pavento pure io l’ipotesi che qualche esaltato imbocchi le corsie dei tram e sbatta su di essi, rovinando pure la pavimentazione superficiale della sede tranviaria. Se il conducente del veicolo muore saranno i parenti del trasgressore a risarcire i danni ai convogli tranviari.

  • nunzio58 1
    02 feb 2015 alle 10:44

    Invito a coloro che esternano consulenze gratuite sul tram, e su come questo è stato progettato nella nostra città e sul suo potenziale utilizzo, a visitare città Europee dove il tram c’è già da tempo, ad esempio prendiamo Monaco. Il tramin questa città EUROPEA attraversa il centro, da noi no, ora si muove su corsie preferenziali limitati da transenne ( la dove c’è lo spazio come in periferia), ora si muove su corsie preferenziali condivise con altri mezzi pubblici, ora si muove su corsie condivise anche da mezzi privati. Vi prego prima di dare pareri sul nostro futuro tram fatevi un giretto in Europa. La realizzazione del linea del tram nella nostra città poteva essere l’occasione di dare un bel colpo al traffico, una bella cartolina della nostra città. Purtroppo la realizzazione di questa opera costosissima sembra sia stata mossa da altri fini.

  • antony977 165952
    02 feb 2015 alle 12:27

    @nunzio58 a Monaco di Baviera come a Torino e Milano, non sono stati polli come noi che abbiamo smantellato l’intera rete tranviaria agli inizi degli anni ’50.
    Oggi la costruzione di nuove tranvie è vincolata a nuove normative. Vedi Firenze e Bergamo…

  • nathan 2
    02 feb 2015 alle 12:27

    Scusate
    Mi preme precisare che il mio quesito COMPLETO era se fosse possibile far circolare gli autobus in questa corsia TEMPORANEAMENTE, in attesa che il tram venga effettivamente messo in servizio e non CONTEMPORANEAMENTE perchè cosi finirebbero chiaramente i vantaggi del tram.
    Attualmente, invece, nelle corsie succede di tutto:parcheggi, discariche, mini campi di calcetto ecc di contro gli autobus, vittime di parcheggi selvaggi e del normale traffico, procedono a rilento e causano “processioni” di auto.
    Grazie

  • Benedetto Bruno 175
    02 feb 2015 alle 12:36

    Nunzio58
    Munich?
    Deutschland?
    I virtuosi Tedeschi?
    Nein! Nein! Nein! Pessimo metro di paragone hai scelto!
    Al confronto con la ipermegasuperefficienza Tedesca noi Palermitanelli perdiamo qualsiasi partita prima di cominciarla, ieri, oggi, domani e per sempre.

    “Purtroppo la realizzazione di questa opera costosissima sembra sia stata mossa da altri fini.”, dici? Mi sarebbe piaciuto se tu avessi scritto di più su questo punto.

  • Roberto Palermo 90
    03 feb 2015 alle 0:11

    ^^
    Chi parla di “piedistalli dorati” non ha capito minimamente cosa si sta realizzando a Palermo e si è già realizzato in tantissime città.
    Si tratta del sistema che:

    - offre la maggiore capacità di trasporto a parità di sede stradale occupata.
    - garantisce la maggiore velocità commerciale tra i mezzi di superficie, pubblici o privati che siano.
    - ha la minore emissione di rumore in assoluto, enormemente inferiore a ogni altro mezzo per passeggero trasportato
    - ha il minor consumo di energia per passeggero trasportato
    - ha emissione di CO2 pari a 0.

    Questo mezzo, fra quelli di superficie, sul piedistallo non l ha messo nessuno: ci sta già. Pensare di svilirne le potenzialità, dopo aver speso centinaia di milioni di €, mettendoci davanti bus e taxi è come cercare di far volare un’aquila dopo averle tagliato le ali.
    Ridicolo poi proporre l’ufficializzazione del reato di interruzione di servizio pubblico, alias l’occupazione della sede tranviaria da parte dei motociclisti “tanto lo faranno sicuramente”.
    E’ come proporre di legalizzare la mafia “tanto ci sarà sempre”. Pura follia!

  • peppe2994 2803
    03 feb 2015 alle 7:15

    Ma poi mi dovete scusare, ma in quale corsia dovrebbero passare questi autobus? Stiamo parlando della sola linea 1 visto che le altre sono work in progress. In zona Forum-Laudicina non passano autobus, lo Sperone è sempre esente traffico, in via Puglisi passano 2 misere 250 ed anche in questo caso il problema traffico si è quasi annullato con la costruzione del tram. L’unico tratto eventualmente fattibile è quello da via D’Aosta a piazza Scaffa, ma poi manca il ponte ed i bus non potrebbero proseguire, quindi di che cosa stiamo parlando lo sa solo l’autore dell’articolo.

    Vorrei delle spiegazioni giusto per capire.

  • dylan81 1
    03 feb 2015 alle 8:58

    Rispondo a peppe2994…
    Dal tuo commento mi sembra di capire che tu non viva in quella zona!La realtà è molto ben diversa da quella che racconti tu!In via Puglisi e continuando via Portella della Ginestra i residenti vivono constantemente con l’assordante rumore di clacson a causa del traffico e degli autobus che non riescono a passare per colpa delle macchine lasciate in sosta sui marciapiedi che restringono ancora di più le due misere carreggiate che hanno lasciato dopo i lavori…Per cui l’idea proposta dall’autore dell’articolo, a prescindere dalla sua fattibilità, ha molto senso ed è ragionevolmente pertinente.

  • nathan 2
    03 feb 2015 alle 11:23

    peppe2994 “lo Sperone è sempre esente traffico” ????????
    scusami ma si vede che non sei della zona….
    ti ha già risposto dylan81, le vie interessate alla linea 1 sono quasi costantemente bloccate dal traffico già caotico prima è adesso aumentato dal restringimento delle carreggiate, non oso pensare quando il tram sarà attivo……
    Fatti un giro per il quartiere cosi oltre a me e quelli della zona, capirai di cosa sto parlando ;)


Lascia un Commento