29 nov 2014

Circonvallazione, storia di quotidiana inciviltà


Salve, volevo segnalare un problema serio riguardante il traffico mattutino sul viale Regione Siciliana direzione Trapani fra la Via Oreto ed il ponte Corleone dalle 7.30 alle 9.30 di tutti i giorni. In pratica ogni mattino, dopo aver accompagnato mia figlia a scuola mi imbatto sul Viale Regione Siciliana a partire dalla rotonda Oreto direzione Trapani. Assisto ad un evento veramente incivile riguardante le auto che con tutta disinvoltura imboccano la carreggiata percorrendo senza indugio la corsia di EMERGENZA. 

traffico

 

traffico 2

Tale atteggiamento, oltre che essere incivile, causa un micidiale incolonnamento di auto e tir dovuto all’incontro delle auto su corsia di emergenza con le auto che provengono dalla bretella laterale del Viale Regione Siciliana all’altezza del ponte Corleone. Infatti, dopo tale ponte, il traffico defluisce senza altri intoppi. 

Ho assistito pochi giorni fa, all’ impossibilità nel divincolarsi fra le auto, di un’ambulanza imbottigliata nel traffico proveniente dalla bretella laterale del Viale Regione Siciliana.
Sono certo che con il mio intervento e il vostro denunciare sul sito, possa trovarsi la soluzione al all’annoso problema con interventi di CIVILIZZAZIONE degli automobilisti senza scrupoli. Grazie


circonvallazione palermoviale regione siciliana

35 commenti per “Circonvallazione, storia di quotidiana inciviltà

Comment navigation

  • Fulippo1 1343
    01 dic 2014 alle 11:04

    @ toto54

    D’accordo assolutamente sulla questione ponte, per come avevo già scritto.

    Ma la questione dei 3Km mi fa ridere proprio. Io abito in quella zona, ed onestamente preferisco di gran lunga i 3 Km rispetto a 20/30 minuti di traffico.

  • TonyMarlo 2
    01 dic 2014 alle 11:24

    Salve.
    Noto con piacere di aver smosso un pò gli animi con il mio articolo.
    Volevo quì dare alcune risposte a coloro che lo hanno commentato.
    Personalmente percorro quel tratto di strada da almeno 20 anni e non mi è mai saltato in mente di percorrere la corsia di EMERGENZA. Si, è una corsia di emergenza e non preferenziale dei mezzi pubblici. Emergenza significa permettere alle forze dell’ordine o ad ambulanze o a chi ne ha estrema necessità di percorrere tale tratto più velocemente possibile. Certo è snervante percorrere un paio di chilometri a passo d’uomo (quando và bene) ma lo è di più per quel poveretto che in ambulanza attende di arrivare prima possibile in ospedale.
    Assisto continuamente ad episodi di occupazione della corsia di emergenza anche quando la carreggiata è perfettamente sgombra e percorribile. Quindi, a mio parere si tratta di pura INCIVILTA’ e non di necessità di arrivare prima in ufficio. Diciamola tutta, percorrere la corsia di emergenza, in qualsiasi caso, comporta sicuramente delle ripercussioni negative alla rete viaria della strada stessa in quanto, alla vista di un’auto delle forze dell’ordine, si rientra in carreggiata di premura forzando l’incolonnamento laterale creando ulteriori rallentamenti.
    Inutile sostenere alibi ingiustificabili.
    In questo post si parla di inciviltà e non di ponti mai realizzati e strade da ultimare.

  • gerry69 180
    01 dic 2014 alle 11:49

    La Cariboni è fallita!!
    Il raddoppio malgrado l’ex Assessore Rappa stesse tentando di salvarlo purtroppo si è perso.
    Mi chiedo invece se adesso, visto che i soldi c’erano al tempo, qualcuno ha programmato un nuovo bando.
    Perchè, purtroppo, non è possibile affidare i lavori alla seconda ditta arrivata ma bisogna fare una nuova gara in quanto sono cambiati gli scenari. Alcune opere sono state realizzate e qualcuno avrebbe dovuto fare una perizia con un SAL per stimare ciò che dovrebbe essere pagato alla Cariboni al netto delle penali.
    Ma si è mai mosso nessuno? Qualche consigliere comunale ha portato o porterai mia in consiglio questo cadavere?
    Speriamo bene!!!
    p.s.: ci sono i ladri che rubano per sfizio o per drogarsi, ci sono quelli che rubano per sfamare la famiglia….. potranno avere le attenuanti… ma sempre ladri sono….

  • bergamotto 83
    01 dic 2014 alle 18:22

    TonyMarlo vista la sua accertata sicurezza con la quale afferma SI è una corsia di emergenza, la invito a specificare a tutti gli utenti anche che tipo di strada è per il cds e come viene classificata dunque v.le regione siciliana. La invito anche a fornire i relativi articoli del cds che vengono violati con le doverose ed enormi differenze di trattamento pecuniario nonchè sanzioni accessorie, ed infine perchè nella stessa strada verrebbero previsti tratti in cui è presente la segnaletica verticale ed orizzontale x il servizio pubblico ed in altri tratti solo una striscia bianca. Dall’ultima mia considerazione capirá che delle due una, o corsia di emergenza o corsia preferenziale. Le anticipo solo che in uno dei due articoli del cds è prevista la sospensione della patente e nell’altro no. Ci faccia sapere

  • TonyMarlo 2
    02 dic 2014 alle 9:05

    Salve
    Risposta x Bergamotto.
    Tengo a precisare che il mio post si riferisce al tratto della circonvallazione che va dalla rotonda Oreto al ponte Corleone, quindi non intendo, per lo meno in questa sede, disquisire su come sia stata frazionata la percorribilità dell’intera corso viario di Palermo.
    Chiunque sia dotato di patente automobilistica sà che la striscia bianca continua a destra della carreggiata, secondo quanto stabilito dal “Nuovo codice della strada”, decreto legisl. 30 aprile 1992 n. 285, aggiornato con decreto legisl. 10 sett. 1993 n. 360 , d.P.R. 19 apr. 1994 n. 575, decreto legisl. 4 giugno 1997 n. 143, d.m. 28 dic. 1998” delimita, così come dettagliato al punto 15, la corsia di emergenza. Vedi: “Corsia di emergenza: corsia, adiacente alla carreggiata, destinata alle soste di emergenza, al transito dei veicoli di soccorso ed, eccezionalmente, al movimento dei pedoni, nei casi in cui sia ammessa la circolazione degli stessi.”. Queste, su descritte, sono informazioni che ho trovato su internet senza neanche tante ricerche ma sono anche nozioni di base di tutti coloro che guidano un veicolo a motore su strada. Coloro i quali volessero maggiori informazioni, li invito a visionare il CDS reperibile anche su internet.
    Tanto dovevo.
    Saluti

  • peppe2994 2833
    02 dic 2014 alle 9:13

    Quindi sulla carta è come se non ci fosse, niente striscia = niente corsia di emergenza. Il codice della strada parla chiaro.

  • capricorno 60
    02 dic 2014 alle 9:38

    Non percorrere la corsia di emergenza è solo una questione di coscienza e civiltà. Perché purtroppo nessuna telecamera o presenza di pattuglie può farci nulla, a meno che non se ne installino decine e ci sia un centro di controllo incrociato delle targhe. Questo perché il codice della strada, vero è che inibisce il transito normale dei veicoli, ma consente (art. 176, comma 4) di impegnarla fino a 500 m prima di uno svincolo, se le corsie centrali sono bloccate. E considerando gli svincoli di bonagia, di via basile… si copre quasi tutta la distanza…

  • rasputin 151
    02 dic 2014 alle 9:44

    C.d.S Titolo I Art.2 comma 2:
    2. Le strade sono classificate, riguardo alle loro caratteristiche costruttive, tecniche e funzionali, nei seguenti tipi:
    A – Autostrade;
    B – Strade extraurbane principali;
    C – Strade extraurbane secondarie;
    D – Strade urbane di scorrimento;
    E – Strade urbane di quartiere;
    F – Strade locali;
    F- bis. Itinerari ciclopedonali
    Il viale Reg. Siciliana si configura alla lettera D che nel CdS viene così definita:
    D – STRADA URBANA DI SCORRIMENTO: strada a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, ciascuna con almeno due corsie di marcia, ed una eventuale corsia riservata ai mezzi pubblici, banchina pavimentata a destra e marciapiedi, con le eventuali intersezioni a raso semaforizzate; per la sosta sono previste apposite aree o fasce laterali esterne alla carreggiata, entrambe con immissioni ed uscite concentrate.
    Quindi è giusto parlare di corsi preferenziale e non di emergenza.

  • huge 2138
    02 dic 2014 alle 9:56

    @peppe2994, mi sembri una persona intelligente e sensata. Eppure ora che si parla del proprio interesse, ecco che tutto è giustificabile. Atteggiamento piuttosto ipocrita, o per dirla alla palermitana, “a convenienza”, non credi?
    Distingui gli ambiti (gettare i rifiuti vs percorrere la preferenziale) in un maldestro tentativo di trovare una giustificazione al tuo comportamento, che giustificazione non ne ha alcuna. Guarda, sono certo una bella scusa, pronta lì, ce l’hanno tutti, da chi getta la carta a terra a chi vende abusivamente, da chi ruba la luce a chi affitta in nero, da chi non paga il biglietto a chi non fa lo scontrino. E da chi quotidianamente se ne infischia delle regole percorrendo la preferenziale. Come se tutti gli altri non avesse fretta o non dovessero andare da qualche parte. Si chiama traffico. Ed è inutile girarci intorno o cercare scuse per giustificarsi.
    Sarebbe più onesto dire “io delle regole e del loro rispetto, quando mi conviene, me ne frego”.

  • Cesc 112
    03 dic 2014 alle 11:16

    Perchè dal Ponte Corleone in poi direzione Trapani ci sono diversi collegamenti con la corsia laterale mentre nel tratto Oreto-Ponte Corleone ce n’è solo uno che è quello in questione?
    Per me basterebbe aprire un paio di collegamenti per evitare che le auto arrivino tutte lì, semplice.

  • Garrone71 73
    04 dic 2014 alle 8:06

    Cesc per fare quello che dici, la strada dovrebbe essere a senso unico, o per entrare nella corsia centrale si dovrebbe invadere la corsia laterale ma nel senso opposto.

    L’unica cosa fattibile e’ chiudere il varco attuale, in attesa che si decida per davvero di costruire questo ponte.

  • gmex 5
    05 dic 2014 alle 10:00

    ogni tanto qualcuno si ricorda che il tratto di strada che dalla rotonda di Via Oreto al Ponte Corleone è una vera e propria bolgia. Tutti i santi giorni dalle 7 alle 10. Quello che nessuno di voi si accorge e che anche le strade limitrofe che costeggiano da un lato Falsomiele e dall’altro Bonagia sono diventate un vero girone dantesco a qualsiasi ora a partire dalle 7 di mattina per finire alle 8 di sera, con sommo gaudio di che in quelle strade ci vive. L’unico interesse da tutelare è quello proprio non quello della collettività. Per cui quando ho proposto la riapertura della rotonda di Via Oreto con qualche accorgimento per metterla in sicurezza, tanti attuali commentatori si sono rivoltati contro nel timore dei pericoli…che esistono è vero in ogni incrocio in cui “l’incivile di turno” approfitta del fatto che tanto la farà franca. Si può riaprire la rotonda, andate a rivedere la proposta ancora sicuramente migliorabile, rallentando si il traffico all’incrocio, ma tanto la circonvallazione è un tappo nelle ore di punta, ma decongestionando e liberando dalla morsa del traffico il quartiere Bonagia e Falsomiele. Dal traffico e dai tanti gravissimi incidenti, 4 nell’ultimo mese…che ne dite la proposta gioverebbe a tanti cittadini? troppi forse in una città in cui ci si muove solo per gli amici o per il proprio tornaconto
    !!!

  • peppe2994 2833
    05 dic 2014 alle 10:22

    @Cesc: Non è possibile realizzare ulteriori immissioni perché disgraziatamente quel tratto di viale Regione è in curva, quindi non si avrebbe la visibilità necessaria. Non a caso uno svincolo c’era molto tempo fa all’altezza della pompa di benzina Q8, ma è stato chiuso.

  • xenat78 5
    09 dic 2014 alle 12:20

    @peppe2994
    mi vergogno della sua sfrontatezza e della sua inciviltà. mi vergogno perchè siamo della stessa città e chiunque legga i suoi commenti può pensare che tutti i palermitani sono così: incivili e menefreghisti.
    avendo avuto necessità di un soccorso in ambulanza per entrambi i miei genitori mi sale il sangue al cervello a leggere che non si può alzare alle 5 del mattino.
    Come se io che abito a 20km dal mio posto di lavoro sono autorizzato ad andare in controsenso sennò ci sto troppo tempo a raggiungere l’ufficio.
    Non le auguro di avere bisogno di un’ambulanza ma di doverla aspettare inutilmente grazie allo stesso atteggiamento di tante persone a lei similmente incivili perchè magari anche lei, nonostante tutto, ha qualche familiare per bene che ne soffrirebbe….ma la tentazione è tanta.

    PS mi vergogno anche un pò di come il suo commento sia passato relativamente inosservato, l’assuefazione alla maleducazione è radicata profondamente. in mezzo a gente civile avrebbe scatenato il putiferio.


Lascia un Commento