18 nov 2014

Verde pubblico, eppur si muove (nonostante tutto)


Si è svolto lo scorso 13 Novembre a Villa Trabia il  nuovo incontro fra l’assessore Raimondo e il gruppo “Cittadini per Palermo più verde e pulita”.  La riunione, in cui era anche presente il dirigente del Dipartimento Verde dott. Musacchia, ha avuto il merito di scadenzare i tempi. La variabile tra il dire e il fare, sempre separata da vasti oceani, forse si è ristretta e nello spazio di due settimane o di pochi giorni produrrà i solidi fatti tanto invocati.

IMAG0871

 

Riassumendo:

1) Le novità promesse: modifica dell’organizzazione a squadroni, inefficienti, pesanti e perfetto nascondiglio per chi non ha voglia di fare con assegnazioni certe ai siti verdi NON è completata, ma solerti dirigenti stanno esitando il nuovo modulo

2) L’elenco dei siti verdi del Comune di Palermo, oggetto misterioso tenuto nei cassetti dei funzionari, vedrà la luce e sarà fatto conoscere ai cittadini. Il dott. Musacchia si è IMPEGNATO di fronte all’assessore e a decine di partecipanti all’incontro e spedirà a stretto giro l’elenco.

3) I numeri comunicati dal dott. Musacchia 120 giardinieri specializzati e 380 operai ex gesip NON coincidono con i nostri dati ma sarebbero egualmente sufficienti a migliorare la situazione del verde a Palermo se organizzati in modo più efficiente

4) Durante la riunione è stato consegnato all’assessore l’elenco dei giardini di Torino, circa 250 punti verdi dove sono indicati aree gioco, spazi per lo sgambamento cani, superficie e bus. Un esempio che Palermo può seguire senza invocare disagi o carenze di organico.

5) I Giardini condivisi. Il Regolamento per i GIARDINI CONDIVISI NON è ancora pronto, ma la promessa solenne è che lo sarà a breve. Peraltro è stato ricordato al dirigente, dott. Musacchia, che la giunta comunale DUE anni fa ha emanato un atto di indirizzo incaricando l’Area da lui diretta di redigere il Regolamento. La Costituzione Italiana è stata scritta in un anno e mezzo, per il Regolamento NON sono bastati due anni.

Appuntamento tra due settimane

10418515_1713074852251669_7937346721582019084_n

Aggiornamento: il dott. Musacchia ha comunicato da poco che mercoledì incontrerà il web master del sito web del Comune di Palermo per pubblicare l’elenco dei giardini.


cittadini per palermo più verde e pulitafrancesco maria raimondogiardino ingleseparco uditoreparco villa turrisipiazza lollivilla trabia

3 commenti per “Verde pubblico, eppur si muove (nonostante tutto)
  • huge 2138
    18 nov 2014 alle 12:13

    Sul sito del comune, oltre all’elenco dei giardini, ognuno con il nome del responsabile e gli interventi programmati, ci dovrebbe essere la possibilità per i cittadini di fare segnalazioni. Dalla denuncia di mancati interventi alla presenza di danneggiamenti e/o rifiuti.

  • Athon 833
    18 nov 2014 alle 19:03

    O patria, o cara patria, alfin ti veggo!
    L’esule ti saluta
    Dopo sì lunga assenza;
    Il tuo fiorente suolo
    Bacio, e ripien d’amore
    Reco il mio voto a te, col braccio e il core!
    O tu, Palermo, terra adorata,
    De’ miei verdi anni – riso d’amor,
    Alza la fronte tanto oltraggiata,
    Il tuo ripiglia – primier splendor!
    Chiesi aita a straniere nazioni,
    Ramingai per castella e città:
    Ma, insensibili ai fervidi sproni,
    Rispondeano con vana pietà!
    Siciliani! ov’è il prisco valor?
    Su, sorgete a vittoria, all’onor!

    (Eugène Scribe-Giuseppe Verdi, Les vêpres siciliennes, Procida, atto secondo, scena I, 13 giugno 1855)


Lascia un Commento