08 nov 2014

FLASH MOB: Occupiamo la corsia preferenziale di via Roma


COORDINAMENTO PALERMO CICLABILE, PALERMO INDIGNATA, IMOVE, MOBILITA PALERMO, BIC BICI IN CITTA’, COMITATO MAQUEDA PEDONALE, PALERMO BY BIKE, MUOVI PALERMO.

Ritroviamoci domenica alle 9:30 di fronte l’ex Standa per occupare simbolicamente la corsia preferenziale con le nostre biciclette, ma anche con passeggini, pattini, monopattini, trampoli, tricicli, a piedi, in bus e quanto altro all’insegna di una mobilità seria. Potrete anche portare delle sdraio, sedervi sulla corsia preferenziale e scambiare quattro chiacchiere.

1545548_10152806995797836_334590827896318712_n

Poco più di un mese fa, durante la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile promossa dalla nostra Amministrazione Comunale ci siamo scialati. “Our streets, our choices, le nostre strade, le nostre scelte” era il tema della Settimana Europea rivolta ad incoraggiare i cittadini ad utilizzare, per gli spostamenti urbani, mezzi alternativi all’auto privata. In questo contesto, abbiamo condiviso con altri cittadini, assessori e tecnici del Comune ipotesi e programmi su aree pedonali, reti di percorsi ciclabili, servizi di trasporto pubblico e mobilità condivisa.
STIAMO ancora immaginando, in un futuro non troppo lontano, la nostra città finalmente vivibile ed i palermitani che possono lasciare l’auto a casa per servirsi di mezzi pubblici efficienti, recarsi al lavoro in bici su percorsi ciclabili sicuri, girare a piedi nel centro storico attraversando piazze settecentesche libere dalle auto e restituite alla loro bellezza, così come sono state mostrate ai commissari Unesco in visita in città. Palermo come Berlino o Parigi, insomma, ma anche come Maribor o Vilnius.
SEMBRA, però, che nell’immediato, l’Amministrazione comunale abbia fatto altre scelte, non proprio nel senso di incoraggiare l’uso di mezzi alternativi all’automobile, con un’ordinanza “verrà consentita la sosta lungo la corsia preferenziale contromano di via Roma” nel tratto compreso tra la via Torino e via Vittorio Emanuele. Il provvedimento sarà valido per tutte le domeniche di Novembre, dalle 10 fino alle 20.

NOI NON CI STIAMO.
Autorizzare il parcheggio delle auto in una corsia preferenziale è sintomo di comportamento schizofrenico. Deviare i mezzi pubblici, ambulanze, polizia e vigili del fuoco, costringendoli ad allungare il percorso, per garantire una trentina di posti auto a un passo dalla via dello shopping, è assoggettare l’interesse di tutti a quello di pochi. Non promuovere l’utilizzo di un parcheggio deserto a 300 metri dalla stessa via, vuol dire ammettere di aver sprecato fondi pubblici. Ma soprattutto, avallare il fatto che con l’auto si debba necessariamente arrivare davanti la porta del negozio, significa incentivare, piuttosto che scoraggiare, l’uso dell’auto privata ad ogni costo, negando le basi della mobilità sostenibile.

Ritroviamoci domenica alle 9:30 di fronte l’ex Standa per occupare simbolicamente la corsia preferenziale con le nostre biciclette, ma anche con passeggini, pattini, monopattini, a piedi, e quanto altro all’insegna di una mobilità seria. Potrete anche portare delle sdraio, sedervi sulla corsia preferenziale e scambiare quattro chiacchiere.
Un Flashmob per sensibilizzare l’Amministrazione Comunale a rivedere il provvedimento, ma soprattutto a tenere in considerazione le tante proposte sulla mobilità (quella seria) che da mesi proponiamo.

Ps: essendo un evento non di carattere partitico, sconsigliamo la presenza a esponenti politici.


BIC BICI IN CITTA'COMITATO MAQUEDA PEDONALEconfesercenti palermo.coordinamento palermo ciclabilecorsia preferenziale via romaimovemario attinasimobilita palermoMUOVI PALERMOPALERMO BY BIKEpalermo indignatavia roma palermo

19 commenti per “FLASH MOB: Occupiamo la corsia preferenziale di via Roma
  • loggico 372
    08 nov 2014 alle 15:39

    È davvero fastidioso pensare di dover trasgredire la legge per ottenere un giusto risultato.. ma la legalità di cui tanto si parla.. dov’è la legalità in un provvedimento che comunque non serve a niente..creerà solo altro caos rallentamenti alla ricerca di un posto.. la coda arrivera alla marina o all università. .
    Chiudiamo tutto.. parcheggi esterni e navette gratis verso il centro..

    Perché in altri posti funziona e qui non dovrebbe?

  • emmegi 715
    08 nov 2014 alle 15:50

    Mi pare una pessima idea portarsi una sdraio per sedersi nella corsia preferenziale. Equivale a fare la stessa cosa in via Libertà o in via Notarbartolo, con le conseguenze del caso.
    Tutto il resto può essere condivisibile, ma la protesta non deve portare a fare sciocchezze ;)

  • mmmaurol 27
    08 nov 2014 alle 16:16

    Parcheggi sotterranei ogni 200 metri, trasporti pubblici efficienti, cordoli per limitare le corsie di marcia, barriere per evitare la sosta sui marciapiedi e barriere meccaniche mobili per limitare le zone pedonali. Ma perchè è così difficile quello che altrove è normailità? (domanda retorica. Perchè i palermitani sono degli animali!).

  • Panico 19
    08 nov 2014 alle 16:18

    Nonostante sono d’accordo, con l’espressione di dissenso a questa ordinanza e ad esprimere la propria opinione. Riflettevo, se invece non risulta più utile, fare da osservatori, quel giorno, e vedere effetivamente cosa succederà. Se i commercianti faranno affari d’oro e se non aumenterà il caos di questa trafficata ed inquinata strada. Poichè dubito fortemente che i risultati saranno questi, alla prossima domenica fare si qualcosa per esprimere il dissenso a questa ordinanza, osservando questa vostra proposta. Non vorrei che furbescamente, sarà data la colpa alla mancanza di affari a questa iniziativa.

  • ingegno 0
    08 nov 2014 alle 22:00

    @antony977 visto che questa decisione ottima del comune di palermo non ti è calata … perché non ti ci metti tu da solo con la sdraio domenica alle 9.30 seduto in via roma. Perche sai personalmente io dopo una settimana di fegato marcio a combattere con i clienti appunto di via roma a convincerli a comprare qualcosa personalmente me ne sto a casa con la mia famiglia. Mi raccomando mettiti qualcosa di fluorescente addosso perché è possibile che qualche automobilista non ti vede e ti appetta .. ah..ah..ah…

  • V:E:N:D:E:T:T:A 154
    09 nov 2014 alle 12:10

    @ingegno i negozi chiudono perchè la gente non ha soldi,perchè hanno aperto 4 centri commeciali attorno la città, perchè i negozianti palermitani sono famosi per non sapersi rinnovare, non perchè non si trova parcheggio in via Roma che poi non lo si è mai trovato perchè c’è sempre stata la corsia preferenziale. Anzi se l’auto la parcheggiano più distante risparmiano un po’ di benzina.
    Tra l’altro molti negozi sono aperti solo grazie alle commesse pagate 400€ in nero.

  • ingegno 0
    09 nov 2014 alle 15:21

    @vendetta .. ti do’ assolutamente ragione .. allora anziché manifestare di domenica in via roma perché non facciamo un flash mob nei centri commerciali … che hanno rovinato famiglie intere ..e adesso il comune gli sta facendo con i nostri soldi e le nostre tasse al forum anche lo svincolo autostradale e gli farà passare pure la metropolitana. .. perché non organizziamo il sabato un flash mob in via maqueda tenpestato di marocchini senza permesso di soggiorno .. abusivi .. bancarelle .. che vendono di tutto … e i commercianti li a guardare i vigili che se ne fottono .. tanto a loro lo stipendio arriva puntuale … (ancora per poco ) .. perche non organizziamo insieme ai tanto odiati commercianti di palermo centro una consegna simbolica delle licenze e dei misuratori fiscali alla agenzia delle entrate ..visto , come dici tu .. che il problema non è il parcheggio. .!!! Forse non si organizzano queste cose perche ci sono degli interessi cosi proficui che tutto passa in secondo piano …e allora finiamola di interessarci di inutili parcheggi in via roma e protestiamo tutti insieme per obiettivi comuni … quelli in alto mangiano la carne e a noi ci danno da bere il brodo … svegliamoci ma per le cose serie .. non per le fissarie ..

  • ingegno 0
    09 nov 2014 alle 16:01

    @saro panormo .. se tu avessi solo un quarto dellintelligenza , del pensiero della cultura e dell’ingegno che ho io … il mondo allora si che sarebbe migliore … tanti saluti

  • antony977 165954
    09 nov 2014 alle 18:33

    @ingegno hai detto perfettamente ciò che è il pensiero di tutti: svegliamoci per le cose serie e non per le fesserie.
    Appunto!

  • freepress 36
    09 nov 2014 alle 22:10

    Permettetemi

    Io non sono d’accordo.
    Desidero esprimere la mia solidarietà alla vostra iniziativa di rendere Palermo totalmente pedonalizzata. Ma vi pongo alcune questioni.

    Palermo oggi 9/11/2014 non è Amsterdam. Oggi, ripeto. Magari fra 5/6 anni lo sarà e nessuno può dire il contrario.
    Ragioniamo insieme. Nel 2000 prendevo uno, due autobus e andavo in centro in via Roma o al Politeama a comprare i jeans. Impiegavo qualcosa come un’ora tra attese, fermate e autobus guasti. 20 minuti per comprare i jeans. altra ora per ritornare a casa quando andava bene. Quando andava male mi facevo la strada a piedi ( con pioggia, diluvio, o caldo infernale ). Il tutto per 4 Km di strada. Una media di 4Km/h ovvero “passo d’uomo normale” poichè veloce già siamo sui 5 Km/h.

    Oggi vado al centro commerciale Forum che è più distante della via Roma ( 6KM) Impiego 7 minuti. Parcheggio. scelgo i jeans in 20 minuti. Nelle quasi due ore in più di vita che mi restano posso scegliere di fare quello che voglio invece di tornare di corsa a casa per paura di restare a piedi.

    Cosa è cambiato signori miei? “Il parcheggio” facile.
    Ovviamente nella nostra città il parcheggio fa la differenza. Oggi 9/11/2014 a Palermo parliamo ancora di parcheggio.

    A Milano amici e parenti se la ridono guardandoci. Ma loro hanno semplicemente l’alternativa che è cosa ben diversa. Prendono il mezzo pubblico. lo attendono 5 minuti esatti ed è puntuale!! Quale pazzo prenderebbe l’auto a Milano? La prende solo chi non è “collegato” o chi è distante da nodi di scambio principali.

    Oggi 9/11/2014 a Palermo non vi sono tram. Si sta lavorando per una rete tranviaria che copre “alcune parti” della città.
    Borgonuovo,parte alta viale Michelangelo, via Leonardo da Vinci.
    Un pezzo di viale regione che va da piazza Einstein all’incrocio di corso Calatafimi( 2,8Km).
    Un’altra tratta collega il C.C. Forum con la stazione centrale passando per zona Settecannoli Brancaccio. Una fermata metro a piazza guadagna ( senza area di sosta quindi per i soli residenti ).
    Per chi abita a 500 metri dalle suddette fermate (e non sono pochi) quando entrerà in servizio sarà una manna caduta dal cielo.
    Per il restante 50% della popolazione Palermitana il “parcheggio” sarà l’alternativa, l’unica alternativa.
    Ha dimenticavo questa è la migliore ipotesi una volta che l’opera sarà completata.

    Oggi, parliamo di oggi 9/11/2014 i mezzi di trasporto funzionano a singhiozzo. non sono affidabili ne puntuali. I lavori del tram hanno congestionato le principali vie di collegamento e di tram nemmeno l’ombra.. “Oggi” si va in auto. Dobbiamo raggiungere la via Roma in qualche modo e raggiungere i negozi della via Roma deve essere conveniente quanto andare al C.C. Come li facciamo arrivare questi benedetti cittadini ai negozi?
    Con un grandissimo parcheggio nelle zone limitrofe per adesso. E l’unica cosa da fare è utilizzare l’area percorsa dall’autobus in via Roma.
    Piccola precisazione via Roma e via Libertà sono due strade parallele distanti al massimo 250 metri. E’ un offesa all’intelligenza umana fare percorrere due strade parallele e distanti solo 250 metri da due differenti linee autobus quando in città cittadini hanno fermate amat distanti più di 1 Km e non hanno nemmeno una fermata di tram o metro. Per adesso questa è l’unica soluzione per agevolare la vita dei commercianti già vessati dalle tasse (spero qualcuno ne sia a conoscenza).

    Poi una volta messo in moto il tram, constatata l’unica caratteristica che dovrebbe distinguerlo dai normali autobus, ovvero affidabilità e puntualità, chiudiamo pure il centro e pedonalizziamo il tutto. I cittadini potranno fare a meno di un mezzo di trasporto per fare 500 metri.

    Ha dimenticavo: sarebbe cosa buona e giusta non far pagare il biglietto a chi ha una fermata metro o tram a più di 1 Km dalla propria residenza. Un po come la tassa dell’immondizia. Se io non posso usufruire di un servizio perchè devo pagare le “tue” stesse tasse?
    So che sono stato eccessivamente prolisso e me ne scuso.
    vi ringrazio sempre e comunque per avermi concesso questo piccolo spazio.

  • NIGILA 81
    09 nov 2014 alle 23:57

    Caro freepass, ottima analsi e non scusarti se diventi prolisso, almeno dici cose sensate… pero’ voglio porti una domanda. Premettendo che il forum con l’allargamento del parcheggio di Leroy Merlin e’ arrivato a 3000 posti auto.. tu credi che la cinquantina di posti…solo la domenica…sulla corsia preferenziale…dei quali una trentina,giustamente, sono utilizzati dalle stesse commesse e commercianti possano all’improvviso sconvolgere gli incassi? Non credi che possa essere solo un “colpo di coda” del furbetto Ass. Catania, utile a far star quieti gli esausti commercianti di Palermo centro? Leggendo i commenti di “ingegno” mi sembra di percepire uno stato di esasperazione e sdegno verso le istituzioni che anche un ordinanza che palesemente non serve a nulla sia per loro una piccola attenuante..

  • ingegno 0
    10 nov 2014 alle 0:08

    @antony977 appunto … !!! non scrivere fesserie e prendi atto di cosa ha scritto @freepress .. o pensi che tu insieme a qualche altro tuo seguace avete ragione .. e gli altri abbiamo torto … se vogliamo un giorno essere una citta civile dobbiamo svegliarci .. dobbiamo chiedere alle istituzioni con forza e con civiltà cosa faranno di questa città i prossimi 15 giorni ..non i prossimi 2 anni … e se non abbiamo risposte … uova … pomomodori … tutti i giorni … fin quando non danno risposte serie e concrete . Solo cosi una città cambia veramente .. mentre voi alle 9.30 di domenica eravate in via roma a rompere le scatole ai commercianti. I signori politici erano a fare magari colazione con qualche mafioso a prendere accordi chissa su quale affare della citta . Magari ad accordarsi su quale cifra prendere per far nascere qualche altro centro commerciale. Smettiamola di far finta di non capire.. e agiamo ..con forza …solo cosi capiranno …se mentre loro camminano con le auto blu noi organizziamo un bel flash mob ..e li Gonfiamo .. poi dopo usciti dall’ospedale .. ci pensano due volte a non fare le cose che il popolo chiede da anni .. pensate se questa mia idea , ecco @ l’ingegno , fosse applicata a livello nazionale , le cose in italia cambierebbero nell’arco di qualche mese … perche chi decide ed esce da casa ci penserebve due volte a fare loschi affari .. perche potrebbe in qualsiasi momento essere Gonfiato dal popolo .. pensateci ..io per esempio ad un flash mob cosi parteciperei immediatamente . E voi .. eh .. si voi vi sdraiate in via roma .. vedi cosa gliene sta fregando alle istituzioni .. Buonanotte.

  • antony977 165954
    10 nov 2014 alle 1:05

    @ingegno Peccato per te che non eri presente, perché disconosci il confronto pacato coi commercianti che abbiamo avuto; con loro ci rivedremo presto. Su molte cose ci sono ampie convergenze, ma ovviamente è più facile criticare e parlare di “rompere le scatole” davanti alla tastiera piuttosto che metterci la faccia ;)
    Giusto per dovere di cronaca:
    http://dettotranoi-palermo.blogautore.repubblica.it/2014/11/09/se-il-pedone-e-lanima-del-commercio/

    @freepress, siamo sicuri che ci si impiega 7minuti per recarsi al centro commerciale? Devi sempre transitare dalla circonvallazione e almeno i 15 minuti li perdi.
    Dipende poi da quale giornata ti rechi, e qualche minuto nel trovare parcheggio all’interno del piazzale del Forum si perde abbondantemente.
    E se non vuoi passare dalla circonvallazione, devi per forza passare dalle strade interne a Brancaccio/Sperone, non poco trafficate.
    Sono davvero 7 minuti?
    E in ogni caso, se critichiamo il trasporto pubblico perché scarso (cosa assolutamente vera), è giusto parcheggiare su di una corsia preferenziale rendendo il servizio Amat ancora più scarso?
    Attenzione però, molti negozi erano pure chiusi, e 40 posti auto di certo non aiutano nessuno.
    Ma istituire una navetta col vicino parcheggio di piazzetta Cairoli? Le proposte non mancano proprio perché siamo ben coscienti dei servizi che ci sono oggi e di quelli che avremo fra 3 anni circa.

  • freepress 36
    10 nov 2014 alle 8:32

    Perdonami Anthony.
    Si sono proprio 7 minuti cronometrati,anche meno senza traffico. Poi il traffico dei giorni di natale lo troviamo ovunque.
    io non sono per il parcheggio selvaggio ma per pari diritti. si dovrebbe dare più attenzione ai commercianti oggi perche ogni volta che chiude un Li Vorsi, un De Magistris Bellotti o un Bar Mazzata muore un pezzo della nostra storia. Dovrebbero fare una statua ai commercianti che restano aperti oggi altro che parcheggio davanti al negozio.
    Ci vorrebbero almeno 3 grandi parcheggi. Da 500 posti. Da piazza don Luigi sturzo alla stazione centrale.almeno uno ogni Km.

    posso porgerti una domanda: quante persone andrebbero al C.C. se dovessero apettare una navetta dopo aver parcheggiato?
    I posti sono 40? Se si tratta di 40 posti mi sembra un tantino esagerato per 4 giorni al mese organizzare un flash mob. Via Roma è lunga 2Km sono circa 500 posti organizzati nel peggiore dei modi.
    È un’opinione ma a parer mio si poteva evitare questa protesta. Non so io non me la sento di andare da gente che lotta per non chiudere il negozio a fare la protesta per la pedonalizzazione quando i pedoni non hanno come arrivare senza mezzi.
    Pero rispetto le vostre opinioni e sono sempre felice di trovare qui gente che “dialoga” “riflette” e sopratutto “propone”.

    Io chiedere i al Sindaco Orlando: può mostrarci il progetto di mobilità per i centri commerciali ” naturali” tanto decantati? Vale a dire seguire un cittadino da casa al negozio. O si pensa che il C.C. si crea soltanto pedonalizzando? Come si raggiungono le aree pedonali? Servono parcheggi in attesa dei mezzi e servono in punti strategici.

  • ingegno 0
    10 nov 2014 alle 8:52

    @freepress ottima riflessione …. e se i signori seduti nelle sedie comode di palazzo delle aquile non sanno dare risposte … come sicuramente prevedibile perche non sanno neanche dove stanno di casa … allora flash mob con uova e pomodori belli naturi ogni giorno … almeno comprando questi prodotti siaiuta anche un po l’economia locale …!!! Vedi se poi non le danno le risposte subito , immediate ed esaudienti … !!

  • antony977 165954
    10 nov 2014 alle 11:14

    @freepress, ma in 7 min. dipende da dove si parte.
    Io che abito nei pressi di via Basile, impiego almeno 15min. Dico almeno perché non devo trovare confusione lungo la circonvallazione, e sai benissimo che ci sono dei limiti di velocità.
    Oltre poi a quei pochi minuti per trovare il posto auto.
    Stesso discorso se raggiungo il Forum dalla parte interna, Sperone/Brancaccio. I tempi non cambiano di molto.
    Se c’è già un’area parcheggio pienamente funzionale, a circa 280m di distanza, che senso ha avallare cattive pratiche?
    Gli stessi commercianti ammettevano di non conoscere il parcheggio della Stazione Centrale.
    Per questo ribadisco che non siamo andati lì per chiedere la pedonalizzazione, ma contestare il singolo provvedimento.
    Ci lamentiamo così tanto delle cattive abitudini dei nostri concittadini nel posteggiare a tutti i costi davanti ai negozi…
    Se poi alla fine del mese, dovesse arrivare la richiesta dei commercianti di via Libertà, dove chiedono il parcheggio lungo la corsia preferenziale, che si fa?
    Per realizzare un parcheggio, saranno necessari almeno 10 anni, e ti spiego perché: 6 mesi per progettarlo e 2 anni per realizzarlo. E fra la progettazione e il termine dei lavori, quanti anni ci sono? Progetto preliminare, esecutivo, definitivo, conferenze di servizi, pareri del Genio Civile, pareri della Soprintendenza, tavoli tecnici coi vari enti, pareri favorevoli, osservazioni, modifiche, varianti. E ho dato per scontato il reperimento delle somme economiche.
    Ovviamente non dico che non bisogna abbandonare la progettazione, ma intanto sfruttiamo e miglioriamo quello che oggi abbiamo a disposizione.

  • V:E:N:D:E:T:T:A 154
    10 nov 2014 alle 12:50

    @freepress MAzzara e De magistris e Livorsi? volevo fare un piccolo inciso sulla loro chiusura, hai preso proprio gli esempi di cattiva imprenditoria palermitana: gestione senza obbiettivi niente pubblicità niente rinnovo, poca attenzione a dove tira il vento. Poi viene una crisi economica e tutti i nodi vengonl al pettine.

    Mazzara dava gli stipendi quando se lo ricordava, ha toppato alla grande con il bar davanti le poste,i dipendenti avevano dei modi non proprio cordiali. Non ha investito sulla movida serale e probabilmente aveva troppi debiti già quando la crisi non c’era.

    De magistris doveva spartire gli utili tra troppe bocche perchè tutti i famigliari dovevano mangiare anche se la torta era piccola; non si sono rinnovati se: se entravi trovavi ancora le bollette, come si faceva negli anni 80. Il punto era poco comodo per la mancanza di parcheggi.

    Li vorsi è stato stretto dalla morsa di Troni mediaworld, ecc… Forse l’unico sfortunato è stato lui. Però Per ipotesi avrebbe potuto cercare di trasferirsi dentro un centro commercile, invece di fare concorrenza in svantaggio.

    Di negozi che sono con l’acqua alla gola per una gestione miope, e che se raccontassi i dettagli diventerebbe farsesca, ne conosco più di uno.


Lascia un Commento