14 ott 2014

Verde pubblico, i tre si del prof. Raimondo


Si è svolto lo scorso venerdì 10 Ottobre a Villa Trabia il nuovo incontro fra l’assessore Raimondo e il gruppo “Cittadini per Palermo più verde e pulita”. L’incontro fa seguito a quelli precedenti precedenti, proprio per verificare gli impegni presi in prima persona dall’asessore. Sono emersi alcuni spunti interessanti che vi elenchiamo qui di seguito.

 

10710638_1694119620813859_5742387505711692088_n

 

 

10670210_1694119670813854_2054291894280468842_n

 

 


1) Varare subito, utilizzando le norme contenute nel regolamento comunale e nelle leggi nazionali, un piano degli AFFIDAMENTI di spazi verdi a cittadini, associazioni, condomini che faranno richiesta;

2) Pubblicare l’elenco dei siti verdi comunali e abbinare a ogni sito gli addetti per un maggior controllo dei cittadini. Un vero PIANO DELLA MANUTENZIONE del verde;

3) Giochi nei Giardini Pubblici, entro l’anno saranno rimessi in funzione.

I NOSTRI TRE DUBBI

1) Gli affidamenti vanno bene per piccoli spazi (fino a 1000 mq) per altri spazi più grandi OCCORRE un REGOLAMENTO DEI GIARDINI CONDIVISI oramai diffuso in tutta Italia e facile da prendere a riferimento dagli Uffici Comunali. IL PARCO UDITORE dimostra come un grande spazio possa essere gestito benissimo anche da associazioni.


2) La pubblicazione dei siti verdi al Comune NON riuscirà. Sembra la mappa di un tesoro o delle vergogne che NON si debbono mostrare. Rosanna Pirajno ha condotto una faticosa e spettacolare opera di censimento, analisi e commento del verde in città e si è impegnata generosamente a rendere pubblico l’elenco. Se l’elenco non arriva dalla direzione Ville e Giardini, l’elenco arriverà nelle mani dell’assessore per la pubblicazione

3) L’abbinamento di maestranze e i siti verdi e il PIANO DI MANUTENZIONE saranno avversati da chi trova comodo restare dentro squadre che si muovono senza nessun controllo e nessuna valutazione dell’efficienza del servizio. Anche qui AIUTEREMO l’assessorato abbinando le unità a disposizione del Settore verde a ogni sito.

Naturalmente desideriamo ardentemente di essere SMENTITI DAI FATTI e riconoscere al Settore Verde del Comune una ritrovata energia e velocità di esecuzione. Vedremo…


cittadini per palermo più verde e pulitafrancesco maria raimondogiardino ingleseparco uditoreparco villa turrisipiazza lollivilla trabia

Un commento per “Verde pubblico, i tre si del prof. Raimondo
  • Athon 879
    14 ott 2014 alle 13:29

    A quanti incontri siamo già arrivati?! Il passaggio all’operatività quanto dovrà ancora essere procrastinato?

    Davvero serve così tanto tempo per passare ai fatti? Tra l’altro non mi pare che ad ogni incontro salti fuori qualcosa di così sostanzialmente diverso rispetto l’idea iniziale. A me inizia a sembrare una continua ripetizione delle stesse cose, francamente.

    Aver dato ascolto al gruppo “Cittadini per Palermo più verde e pulita” è positivo. Va riconosciuta la disponibilità finora dimostrata dall’assessore Raimondo.

    Tuttavia credo che, a questo punto, si renda assolutamente necessaria, per evitare il rischio di perdere credibilità, una più incisiva celerità nel passare a cose concrete. Soltanto in questo modo, cioè passando ai fatti, ciò che oggi valutiamo come semplice disponibilità, potrà essere giudicato, un domani, come merito vero e proprio.


Lascia un Commento