17 set 2014

Una mappa interattiva dei beni confiscati alla mafia: tanti nella sola provincia di Palermo


Grazie ad una maratona di approfondimento giornalistico effettuato dal gruppo DataNinja, vi riportiamo un’interessante mappa interattiva del progetto “Confiscati Bene” che riporta la dislocazione di più di 5.500 beni confiscati alla mafia.

Beni che spesso risultano inutilizzati, abbandonati o mal gestiti. Ma che sono altresì divenuti un nuovo potenziale per lo sviluppo di piccole e medie imprese o l’affermazione di nuove realtà associative e sociali.

L’intera analisi è stata pubblicata dal Mattino di Sicilia e la trovate disponibile qui.

Anche così si governa il territorio, conoscendolo e reinvestendo su di esso.


beni confiscati palermoconfiscati benemattino di sicilia

Un commento per “Una mappa interattiva dei beni confiscati alla mafia: tanti nella sola provincia di Palermo
  • Athon 839
    17 set 2014 alle 17:44

    Bene! Va tolto tutto a questa gentaglia!!!

    Ps: nell’articolo leggo che il ragusano è una storica zona di insediamento criminale… Mah, francamente mi sorprende e mi lascia alquanto perplesso. Infatti finora giornalisti e magistrati avevano sempre detto che la zona di Ragusa era quella rimasta storicamente piuttosto fuori da interessi e movimenti mafiosi. A chi devo dar credito?!


Lascia un Commento