09 set 2014

Nuova viabilità di Via Colonna Rotta: “picca” durò


Riceviamo e pubblichiamo questa segnalazione di Giuseppe Bondì sul precoce fallimento della nuova viabilità di via Colonna Rotta, di cui avevamo parlato QUI. Avevamo anticipato possibili problematiche a fronte dell’assenza di controlli. Sarebbe stato pertanto opportuno tenere sul posto una pattuglia di Polizia Municipale per almeno due settimane a seguito dell’attuazione dell’ordinanza…

Palermo, 5 settembre 2014: ore 11:00
Nel tratto compreso tra Corso Alberto Amedeo e via Imera, con riferimento al breve tratto di via Colonna Rotta, la polizia municipale, dopo la collocazione del segnale di divieto di accesso all’angolo tra la via Imera e la via Colonna Rotta, da attuazione all’ordinanza «1071 del 02/09/2014 – Corso Calatafimi e Via Colonna Rotta – Regolamentazione della sosta e del transito» staziona presso l’angolo delle suddette strade per convogliare il transito delle auto nella direzione opposta.

colonnarotta

Palermo, 8 settembre 2014: 0re 12:30
Pochi giorni dopo nel tratto compreso tra Corso Alberto Amedeo e via Imera con riferimento al breve tratto di via Colonna Rotta, il segnale di divieto di accesso, posizionato appena una settimana prima, è sparito. Permane l’obbligo di svolta a destra alla fine di via Imera. Dal lato di Corso Alberto Amedeo, svoltando verso via Colonna Rotta, si notano due segnali di senso unico, di cui uno frontale, fissati su entrambi i lati della via Colonna rotta. Sul lato destro è inoltre presente, data la recente collocazione, il segnale di divieto di sosta e fermata.

Passando casualmente da quel tratto di strada, si osservano in questo ordine:

1) auto e moto che provengono da via Imera svoltare a sinistra (ignorando l’obbligo di svolta a destra) e immettersi in via Colonna Rotta, direzione Corso Alberto Amedeo;

2) auto in sosta tra Corso Alberto Amedeo e via Colonna Rotta;

3) totale assenza di pattuglie della polizia municipale che avrebbero dovuto dirigere il traffico, considerando il fatto che non tutti gli automobilisti sono già a conoscenza delle modifiche relative alla viabilità in questa zona.

Il lato triste di questa vicenda è che i cittadini onesti devono sempre pagare un prezzo troppo elevato per poter ricevere un beneficio in questa città. La rimozione coatta (se così dovesse rivelarsi) del segnale di divieto di accesso, non da parte delle autorità ma da parte di qualche “furbone”, è un elemento che più di ogni altra cosa deve far riflettere. Ma a molte persone, qui a Palermo, forse non interessa il bene comune. Ciò che importa è sempre (o quasi) l’interesse singolo.

Spero che questa segnalazione possa in qualche modo risultare utile


#malaspina #devianza #minori #palermoinfrazionimobilita palermonuova viabilitàpiazza indipendenzapolizia municipalevia amedeo d'aostavia colonna rottavia imera

11 commenti per “Nuova viabilità di Via Colonna Rotta: “picca” durò
  • sergiop. 0
    09 set 2014 alle 15:52

    …e per fortuna avevate consigliato in anticipo di ricorrere ad una pattuglia della polizia municipale.
    Spero che in seguito a questa segnalazione vengono presi provvedimenti più incisivi.

  • Fabio Nicolosi 48431
    09 set 2014 alle 15:52

    Oggi ad ora di pranzo era presente una vettura della polizia municipale tra via Imera e Via Colonna Rotta, però questa mattina la situazione era identica a quella del video

  • NIGILA 81
    09 set 2014 alle 17:08

    E solo ieri qualcuno si indignava per le transenne che delimitano il tram… a Palermo ci vogliono i muri alti 3 metri..ma secondo voi se l’80% dei palermitani sono incivili, può mai bastare una pattuglia dei vigili, alle 20.00 dovranno pur smontare…e siamo sempre là..è come un cane che si morde la coda..ok non arrendersi mai…ma qui pure alla persona più ottimista cadrebbero le braccia.

  • mediomen 1137
    09 set 2014 alle 19:16

    se chiedete a quelli che camminano contromano vi diranno: Ma vero? non lo sapevo, e picchi. In un caso analogo lo feci notare ad una persona che andava contromano e mi rispose. Si lo so ma l’hanno messo solo ieri!

  • Sebastiano 17
    09 set 2014 alle 22:42

    Quando si fanno quotidianamente e sistematicamente le stesse cose , quasi per abitudine, come il percorrere giornalmente le stesse strade, riesce difficile accorgersi di qualche piccola, anche se significativa, variazione. Nella massa, qualcuno più attento si accorge che qualcosa è realmente cambiato, e quindi dovrebbe essere normale che una pattuglia dei vigili urbani permanesse nell’area ad “educare” i cittadini alla nuova viabilità.
    Non posso e non voglio credere che i cittadini palermitani abbiano una così alta percentuale di inciviltà, sicuramente quelle trasgressioni, in maggioranza, vengono commesse per l’abitudinarietà…. almeno mi auguro.

  • marcelloriina 38
    10 set 2014 alle 7:02

    Segnalo che, il più delle volte, il traffico che si crea in Corso Alberto Amedeo, è determinato dal tappo che si crea in Piazza Indipendenza, di fronte al Bar Santoro, a seguito della (quasi perenne) doppia fila creata da autovetture posteggiate all’altezza dell’Agenzia di Viaggi, del panificio e dell’edicola. Mi sono accorto che, basta che una sola autovettura sia posteggiata in doppia fila, affinchè il traffico si ripercuota, alle vole, anche fino al Tribunale. Prova ne sia che subito dopo avere superato il tappo creato dalle auto in doppia fila, il traffico riprende a scorrere quasi regolarmente. Questo è inaccettabile. E la Polizia Municipale nè è assolutamente cosciente, ma non interviene. Speriamo che questa mia segnalazione giunga a chi è preposto alla viabilità e possa essere da contributo per snellire la circalazione in C.so Alberto Amedeo.

  • Metropolitano 3236
    10 set 2014 alle 16:03

    Mi dispiace constatare che la polizia municipale non serve assolutamente a niente a Palermo !

    Diciamo basta agli gli sprechi ! E’ giusto che qualcuno o qualche gruppo (staff a parte) si mobiliti contro il Sindaco e contro il “Winchester” di turno e parli con loro per correggere il problema in un modo o nell’altro.

  • rudi gi 51
    10 set 2014 alle 19:14

    Tempo addietro avevo già scritto del CAOS che regna in questa piazza, dove molti incivili fanno il loro comodo: si parcheggia in doppia fila, il putiaro arriva a centro di strada con le cassette della frutta, il panettiere abusivo si mette a vendere il pane con la macchina posteggiata di traverso, per essere piu visibile, la pedana di legno davanti il bar, piu l’auto parcheggiata davanti, ; poi capolinea di autobus, ecc….un vero CASINO. Invece come avevo gia scritto questa piazza và valorizzata, rendendo il traffico piu fluido: da questa piazza transitano tutti i turisti che soggiornano a Palermo, perche vanno al Palazzo Reale, che sta li, vanno alla cattedrale, da qui vanno a Monreale, ma poi in questa piazza ha sede la Presidenza della Regione Siciliana. Non abbiamo molte piazze da far vedere, ma questa dovrebbe rinascere e farsi ammirare anche per la sua centralità e il nome che porta: PIAZZA INDIPENDENZA.

  • robky69 31
    12 set 2014 alle 17:42

    la polizia municipale è evidentemente inutile, succhia soldi dalle casse comunali e non restituisce servizi. Anzi, causa solo maggiore confusione, specie quando obbliga o multa col metodo ora-sì-ora-no.

    @Sebastiano,sono perfettamente d’accordo che l’abitudine induce a non guardare più i segnali “memorizzati” ed in fatti le pattuglie dovrebbero rimanere per tutto il tempo necessario a far defluire il traffico secondo il nuovo percorso. Non dire però che non si guardano più i semafori perché qualcuno qui… poi si arrabbia e ti censura.

    Santoro, Massaro, Accardi… sono tutti delle grandi piaghe del traffico. basterebbero TRE pattuglie una per bar per evitare problemi. Piccoli numeri quindi… Meno male che pagheremo la TASI così con quei soldi ripareremo a questo scempio…

  • antony977 165953
    12 set 2014 alle 17:54

    Poi se li chiamano panormosauri, hanno il coraggio di indignarsi per la parola e non per i gesti di pura inciviltà. Che gente!


Lascia un Commento