18 lug 2014

“Abbusivo Pride”: inizia la guerra per il territorio.


Vi proponiamo questa foto segnalata da mediomen. L’abbiamo voluta condividere perché sintomatica di cattivo presagio. Il messaggio che sembra passare, come suggerisce lo stesso mediomen, è quello di una “pisciata territoriale” (scusando il termine, ma purtroppo rende l’idea). E’ chiaro appunto che l’abusivo avrebbe pure potuto mettersi sul marciapiede, ma posizionandosi a vendere pesce sulle rotaie del tram è come se stesse dicendo “qua comando io e dovete chiedermi il permesso”.

abusivotram

La guerra per la conquista del territorio è appena cominciata. Non vogliamo parlare di ciò che potrebbe succedere una volta lanciato il servizio, per timore forse di dare idee a certe menti (poco) raffinate, o per semplice scaramanzia.

Di contro, è meglio che il Comune di Palermo e il corpo di Polizia Municipale comincino a mettere in conto fenomeni di questo tipo, e a non sottovalutarli come hanno sempre fatto, perché qui il paradosso sarebbe di poter vedere bloccato il servizio tram ancor prima di farlo partire.


abusiviabusivismocomune di palermomobilita palermopolizia municipaletram palermovenditori ambulantivigili urbani

36 commenti per ““Abbusivo Pride”: inizia la guerra per il territorio.

Comment navigation

  • Luca S. 129
    19 lug 2014 alle 13:05

    Secondo me, e voglio essere ottimista, ai lati delle rotaie si accumulerà una quantità indescrivibile di immondizia. Ovviamente mi aspetto pure qualche ambulante come questo occupare gli spazi in corrispondenza dei capolinea. Infine, tralasciando le varie auto in doppia fila e mal posteggiate che rallenteranno inevitabilmente le corse, attendo la vandalizzazione sistematica delle vetture, i bei disegni sulle stesse e qualche bel pietrone contro i vetri. Ovviamente di biglietterie automatiche alle fermate nemmeno a parlarne. Credo che durerebbero meno di quelle della metro, sistematicamente distrutte.
    Viva Palermo e Santa Rosalia.

  • caudino 118
    19 lug 2014 alle 13:20

    Ma perché non facciamo domanda x entrare in Afghanistan?
    Palermo mi ricorda sempre di più città come kabul, (guardare documentario marcopolo, puntata del 12/07 x credere)… che città come una Modena.
    Basta lottare con il vento… sembriamo i fascisti che lottavano contro l’identità tedesca dell’alto Adige. (Totalmente inutile)
    Palermo culturalmente è così…. a malincuore bisogna rassegnarsi!

  • Eco_84 84
    19 lug 2014 alle 14:50

    Concordo con caudino;in questa città siamo noi persone civili e lavoratrici quelle sbagliate,è la triste realtà ma è così.La cosa più brutta sarà poi vedere come verrà vandalizzato tutto:display rotti,scritte,fermate distrutte…potremmo scommettere in quanto avverrà il primo atto vandalico da quando entrerà in funzione,secondo me neanche 24h. Ne sono sicuro perchè abito vicino la fermata principale del 101 (quella di fronte il golden) e ormai non si contano più le volte in cui ho visto branchi di ragazzi bestie distruggere,senza alcun motivo,la fermata.Figuriamoci quando c saranno le fermate nuovo con un sacco di cose da distruggere…
    Vai Palermo vai!

  • Franco Torre 0
    19 lug 2014 alle 16:59

    Palermo è un luogo nel quale il comportamento delle cosiddette autorità ricorda quello delle stelle di Cronin, “stanno a guardare”

  • ciccia 2
    19 lug 2014 alle 18:53

    vorrei rispondere al commento lasciato da Basilea il 18 luglio,
    alle 17:39: caro o cara Basilea, vorrei dirti che non trovo giusto il tuo commento riferito al quartiere….ti posso assicurare che è pieno di brava gente, sicuramente con un senso civico molto più spiccato di certi quartieri “in”, dove devi stare attento a dove metti i piedi, se non vuoi pestare i bisogni dei cani che i “signori” portano a spasso…l’abusivismo non lo trovi solo nel nostro quartiere, purtroppo è un fenomeno che interessa tutta la nostra città, che dilaga grazie alla disoccupazione e al fatto che molti cinquantenni di adesso non hanno potuto prendere un diploma molti a mal’appena hanno frequentato le elementari…….quindi non giudicare un quartiere per un disgraziato che se pur’ abusivo se pur’ incivile…..mi sento di dirti,non ci rappresenta…..

  • hannibal 65
    19 lug 2014 alle 21:01

    In una città normale a quest’ora sarebbe arrivata la forza pubblica (Carabinieri, GdF etc…) e prima che si fossero avvicinati alla bancarella per contestare l’abusivismo questo ” signore” sarebbe scappato via come una lepre.
    Il problema a Palermo è sempre quello …….. vivi e lascia vivere ed è per questo che siamo a questo punto.
    Se le forze dell’ordine fossero più presenti sul territorio andando a contestare tutte queste cose, si vivrebbe molto meglio.

  • fabiodecascio 12
    20 lug 2014 alle 9:02

    Anche chi acquista da questo tizio è un panormosauro.
    Comunque sarà impossibile prendere il tram, le biglietterie saranno sempre vandalizzate.

  • fabiodecascio 12
    21 lug 2014 alle 7:08

    Questo tizio è un po’ più evoluto dei suoi simili, altrimenti si sarebbe piazzato anche sopra le strisce pedonale.

  • KINGDOM 20
    21 lug 2014 alle 9:01

    Se una cosa del genere l’avesse fatta in Germania o in Inghilterra il tizio avrebbe preso tante di quelle legnate dalla polizia che se le sarebbe ricordate per tutta la vita e sarebbe diventato tutto civile ed educatino. Ma purtroppo l’Italia non è uno Stato autoritario, è uno Stato di diritto in cui tutti hanno diritti e zero doveri.

  • toto73 4
    21 lug 2014 alle 13:35

    voglio sbagliarmi…ma prevedo anche qualche incidente, una volta che il servizio partirà….
    Il palermitano che cercherà d ibruciare il semaforo….che ignora la precedenza del veicolo su rotaie…che attraversa da pedone pensando ai casi suoi….


Lascia un Commento