08 lug 2014

FOTO|Chiusura piazza Einstein, i lavori sulla linea tranviaria


E’ scattata da questa mattina la chiusura di piazza Einstein per i lavori della linea tranviaria 2 e 3.

I lavori si rendono necessari per consentire il collegamento dei binari da via Leonardo da Vinci a viale della Regione Siciliana – sia dal lato monte che dal lato mare – nonché il collegamento tra il viale della Regione Siciliana e piazza Boiardo. La riapertura della piazza è prevista entro la fine del mese di agosto.

1

Visuale dell’area interessata dai lavori.

2

 

3

 

4

 

6

 

Nel frattempo proseguono i lavori lungo la corsia laterale di viale Regione Siciliana, nei pressi di via Scobar. In corso la realizzazione dei nuovi sottoservizi.

5

 

 


chiusura piazza einsteinlavori tram circonvallazionelavori tram piazza einsteinviale leonardo da vinciviale michelangeloviale regione siciliana palermo

18 commenti per “FOTO|Chiusura piazza Einstein, i lavori sulla linea tranviaria
  • CinoMedium 169
    08 lug 2014 alle 14:30

    Visto che i lavori sono necessari e che tutti dobbiamo fare sacrifici proporrei l’abolizione del semaforo di via Perpignano SUBITO per defluire il traffico della corsia centrale direzione ME/CT

  • Templare 427
    08 lug 2014 alle 16:28

    Su Repubblica c’è un bel servizio fotografico in cui si vede il varco pedonale in via Leonardo da Vinci, all’altezza di via Uditore credo, affollatissimo di motori che in entrambi i sensi si aprono la strada in mezzo ai pedoni…

    Chiaramente nessuno vede nulla. W Palermo e Santa Rosalia!

  • pepposki 310
    08 lug 2014 alle 16:59

    I sacrifici li facciano gli automobilisti attaccati alle loro belle macchine piuttosto che i pedoni, detto ciò i pedoni hanno tutti i diritti di essere agevolati..quindi ben venga il semaforo di via perpignano.

  • c.cucinella 0
    08 lug 2014 alle 17:26

    Si Repubblica strafalciona ma dimostra cosa significa fare reportage, quelle si che sono delle foto della situazione attuale di quella zona e non quello che fate vedere voi dove non si vede l’effettivo disagio cmq reso necessario per il proseguio dei lavori.

  • c.cucinella 0
    08 lug 2014 alle 17:34

    Volevo aggiungere solo una cosa a proposito dell’idea di CinoMedium che vorrebbe l’immediata chiusura del semaforo di via perpignano. Vi ricordo che i pedoni non sono come i pezzi degli scacchi che valgono poco e pertanto sacrificabili. I pedoni sono persone, bambini, vecchietti, mamme, gente comune che valgono sicuramente più di un po di traffico in più in città, quel semaforo e PEDONALE serve alle persone per attraversare, serve ai bimbi per tornare a casa, serve alla massaia per poter andare e tornare a fare la spesa. Non dite “perchè non prendono il soprapassaggio realizzato?” La risposta è troppo distante non andava realizzato li ma al posto del semaforo PEDONALE visto che il sottopassaggio auto di via perpignano non è stato e non sarà mai realizzato – FARE INFORMAZIONE NON E’ ALLA PORTATA DI TUTTI

  • Fabion54 48241
    08 lug 2014 alle 17:36

    @c.cucinella: Le ricordo che le foto a noi, vengono inviate perché a NOI, quando chiediamo informazioni o ingressi non ci aprono i portoni, ma ce li chiudono… Comunque non vogliamo assolutamente nascondere i disagi che sicuramente sono avvenuti e avverranno, ma è una situazione temporanea, che abbiamo da tempo annunciato e che purtroppo andava realizzata e questo, elogiando la ditta che esegue i lavori, è il periodo migliore dell’anno

  • Fulippo1 1336
    08 lug 2014 alle 17:43

    @c.cucinella , rimanga affezionato a repubblica.

    Se tutti noi, invece di seguire questo utilissimo blog, avessimo preso sul serio le fesserie che scrive repubblica, a quest’ora avremmo dovuto mettere gli elmetti e prepararci alla guerra, per le catastrofi che preannuncia…..

    Il bello è che il motivo per cui siamo allo sbando è anche perchè c’è ancora gente che si affida e crede a quello che scrivono questi giornali da strapazzo strapagati.

  • CinoMedium 169
    08 lug 2014 alle 20:13

    Abito in via Altofonte alta e per andare nella parte opposta non ho un semaforo pedonale ma solamente un sottopasso perennemente inagibile

  • c.cucinella 0
    08 lug 2014 alle 20:53

    @Fabion54 @Fulippo1 Non per fare polemica ma fare foto da un balcone non mi sembra fare informazione io non sono affezionato a Repubblica anzi non lo leggo proprio sono solo andato a controllare lo strafalcione che aveva scritto e che era stato postato su questo blog, quello che mi ha colpito della notizia erano le foto e questa era stata la critica che avevo aperto nei confronti di questo blog. Questo blog fa bene informazione ma a volte se c’è da criticare lo faccio e voi dovreste accettarle per migliorarvi.
    In questo caso specifico non credo che fosse necessario chissà quale autorizzazione, fino a prova contraria fare foto da un marciapiede pubblico non è reato almeno fino ad ora.
    Bastava piazzarsi sul marciapiede difronte al parco Uditore per fare delle ottime foto anche con un semplice smartphone.
    Rispondo anche a @CinoMedium non capisco la tua risposta poiché tu non hai semaforo pedonale allora possiamo togliere quello di via Perpignano per farti contento…… non capisco…..li ci sono due scuole una elementare ed un liceo fai un pò tu.

    • Fabion54 48241
      08 lug 2014 alle 22:05

      @c.cucinella: Quelle foto sono scattate dall’assessorato Agricoltura e Foreste, non accessibile a tutti i comuni mortali, ma solo con un permesso

  • CinoMedium 169
    08 lug 2014 alle 21:06

    Già lo sono contento. In via Perpignano basterebbe creare un sottopasso pedonale. Capisci bene che per l’evoluzione che ha avuto il Viale Regione Siciliana quel semaforo andrebbe eliminato. Per il 50% viene utilizzato dai lavavetri. In via Altofonte c’è un liceo, una casa di riposo, il CUS ed un ex Parco cittadino. Si parla tanto di diminuire l’uso della macchina ma io sono obbligato a prenderla per attraversare 39 metri di strada

  • cirasadesigner 997
    08 lug 2014 alle 21:39

    Se si pensa ai sottopassi come siamo soliti immaginarli posso capire le critiche anche se secondo me non sono giustificabili davanti la presenza del semaforo.
    Ricordate fino a quando GrandeMigliore era aperto, il sottopasso funzionava abbastanza bene, e serviva anche una scuola, è solo una questione di numero di utilizzatori, ma per completare il mio discorso… se anche i sottopassi venissero pensati come occasione di altro, ci sarebbero più garanzie, penchè non si pensa ad esempio a superfici che potrebbero ospitare anche altro, esercizi commerciali, servizi, le città sotterranee non esisterebbero se tutti pensassimo che un sottopasso è triste eppure ci sono davvero milioni di mq utilizzati per questo scopo in giro per il mondo…

  • peppe2994 2783
    08 lug 2014 alle 23:47

    Certi commenti proprio non li capisco.
    Le foto dell’articolo non è che se le sono inventate, in quel momento non c’era traffico e basta.

    C’è bisogno delle foto per far vedere il traffico?
    Non ci vuole un genio per dedurre che sarà il caos ed è assolutamente inutile parlarne. Non ci sono soluzioni.
    Le infrastrutture si costruiscono con i cantieri. Questo è un traffico a fin di bene, un po’ di comprensione.

  • c.cucinella 0
    09 lug 2014 alle 0:02

    Ok rispondo a tutti e la chiudo li @Fabio54 bene sul fatto che avete chiesto un permesso per fare le foto ma quelle fatte da Reppublica, anche se mi fa schizo come testata d’informazione hanno un maggiore impatto sulla situazione.
    @CinoMedium ben venga il sottopasso anche se in via Perpignano andava aperto un sottopasso per le auto con conseguente apertura di un passaggio pedonale nella parte superiore. Opera che non verrà realizzata perché la ditta è fallita ed adesso non si realizzerà più nulla. Il sottopasso potrebbe essere una soluzione ma prima lo costruiscano e poi si pensa alla chiusura di un semaforo PEDONALE ricordate sta parola, e non è vero che viene usata solo dai lavavetri, ma anche da tanta gente che lo usa sopratutto la mattina ed a pranzo per andare a prendere i figli a scuola.
    @peppe2994 io non mi riferivo al fatto che le foto non mostravano il disagio ma solo che le foto potevano essere fatte meglio magari avvicinandosi al cantiere.

    • Fabion54 48241
      09 lug 2014 alle 8:02

      @c.cucinella: Sicuramente avranno avuto un maggiore impatto, ma noi ti ripeto che siamo cresciuti anche tramite il contributo di tanti cittadini, non abbiamo stipendio e non siamo una testata giornalistica, noi cerchiamo di fare corretta informazione con i pochi mezzi e con le poche conoscenze che abbiamo a disposizione. Non siamo minimamente paragonabili ad un Gds, Repubblica, ecc
      Concludo dicendo che le nostre foto sicuramente hanno una prospettiva diversa, però almeno noi sappiamo cosa stiamo fotografando e che interventi verranno realizzati… C’è chi invece scrive che i lavori sono per il passante ferroviario…


Lascia un Commento