07 lug 2014

Oleandri notoriamente tossici. Se poi il Comune non li pota…


Riportiamo oggi una segnalazione di Amalia Giovenco che ci segnala come in alcune zone di Palermo e in particolare in Via Piersanti Mattarella, proprio all’altezza del CEI (ex istituto Gonzaga) vi è una numerosa presenza di Oleandri, pianta molto velenosa per animali, bambini e in generale per chi ne ingerisce anche un piccolo quantitativo.

Direttamente da Wikipedia:

L’oleandro è una delle piante più tossiche che si conoscano. Tutta la pianta (foglie, corteccia, semi) è tossica per qualsiasi specie animale. Se ingerita porta a:
- tachicardia con aumento della frequenza respiratoria
- disturbi gastrici, tra cui vomito, nausea e bruciore
- disturbi sul sistema nervoso centrale, tra cui assopimento.
Responsabile di questa estrema tossicità è, insieme agli alcaloidi, l’oleandrina, un glicoside cardiotossico (con struttura simile alla ouabaina) e inibitore della pompa sodio-potassio a livello di membrana cellulare.
Ma l’oleandro contiene una serie di altri principi tossici, che si conservano anche dopo l’essiccamento.
L’oleandro fa parte delle piante che contengono cardenolidi.
Le specie animali più colpite sono gli equini, i bovini e i piccoli carnivori. Nel cavallo abbiamo anche la comparsa di gravi e profonde lesioni a livello della mucosa orale. La morte sopraggiunge per collasso cardio-respiratorio solo nel caso in cui se ne ingeriscano grandi quantità.

IMG_20140701_082654

Consigliamo insomma a tutti coloro che hanno bambini piccoli o animali di stare attenti proprio a questa pianta che potrebbe causare gravi problemi ai vostri cari.

IMG-20140629-WA0002

Invieremo anche una mail all’assessore comunale di riferimento per far si che le piante vengano almeno manutenute per evitare inutili inconvenienti.


animaliBAMBINIceigonzagaoleandrioleandri velenosipianta palermopiersanti mattarella palermotossicatossicovelenoverde palermovia mattarellavia piersanti mattarella

9 commenti per “Oleandri notoriamente tossici. Se poi il Comune non li pota…
  • MAQVEDA 17489
    07 lug 2014 alle 15:21

    Se ne contesti l’invasività per la non potatura, ma prendere a giustificazione della contestazione la tossicità della pianta mi pare un’assurdità. Anche un oleandro potato è velenoso, e mi pare che nessuno possa chiederne l’eliminazione da tutta Palermo. Ci sono mille cose in ambito urbano che se ingerite fanno male, non mi pare di vedere bambini che vanno mangiando piante o cani e cavalli stecchiti sotto ogni oleandro.

  • gomez 121
    07 lug 2014 alle 16:32

    Gli animali mica sono stupidi, sanno riconoscere il cibo di cui hanno bisogno. Solo l’uomo li può ingannare con polpette con odore di carne ma avvelenate. I bambini devo essere controllati dalle mamme o papà.

    Il vero problema a Palermo e sempre la mancata e regolare cura del verde. Ad esempio agli alberi che hanno potato questo inverno gli hanno “decapitato” la chioma, insomma una potatura pesante perchè non hanno interesse a fare una potatura regolare, in poche parole “potatura pesante così per anni e anni non abbiamo pensieri”, risultato un paessaggio post nucleare per mesi. con poco verde nei rami.

    In altre città gli alberi vengono potati in modo leggero ma con regolarità e programmazione.

  • Templare 453
    07 lug 2014 alle 17:56

    Sarò ignorante e limitato, ma francamente non ho capito il senso di quest’articolo.

    p.s. ci sono bambini che fanno scorpacciate di oleandro?

  • fabdel 989
    07 lug 2014 alle 18:03

    i gatti sanno quale erba mangiare per espellere il pelo. con gli oleandri i gatti al massimo ci giocano dando qualche zampata alle foglie (per via della loro forma allungata). fonte: esperienza diretta visto che all’addaura ho tanti gatti e oleandri

  • Effettivo 168
    07 lug 2014 alle 19:00

    A proposito di oleandri, non so se vi è capitato di vedere che in piazza Einstein, stanno marcendo gli oleandri estirpati dalla piazza difronte la stazione Notobartolo, uno solo è stato interrato è sembra sopravvivere così come le due piccole magnolie che erano presenti nella piazza della stazione. La cura del verde in questa città è pessima…

  • drigo 404
    07 lug 2014 alle 21:23

    Alzi la mano chi di voi non ha mai visto un bambino ruminare pezzi di corteccia e foglie per strada.

  • Oggilla 56
    08 lug 2014 alle 0:10

    Una delle poche piante che colora la città d’estate…e si lamentano pure. Tirare in ballo la tossicità poi è ridicolo.

  • peppe2994 2856
    08 lug 2014 alle 7:03

    Anche per me ridicolo.
    Certo, vanno potati perché così diventano una vergogna ma che siano tossici non ha importanza.


Lascia un Commento