09 giu 2014

Amat, da oggi al via il biglietto elettronico


Parte da oggi il nuovo sistema sperimentale del ticket mobile di Amat. I biglietti dell’autobus e i tagliandi di parcheggio infatti, si potranno acquistare attraverso delle app su smartphone e dispositivi elettronici. L’Amat ha infatti aperto le porte a un ciclo di sperimentazione in regime di non esclusiva della durata di un anno in cui sarà possibile utilizzare strumenti moderni di pagamento per viaggiare sul bs e per sostare nelle zone blu, utilizzando  applicazioni (App) per i sistemi operativi Ios, Android e Windows Phone, o con l’ausilio di apparecchiature elettroniche. Rimarrà invariata la vendita dei titoli di viaggi cartacei.

10446711_10152451524387836_7462253597619450982_n 

 

Con la sperimentazione dei nuovi sistemi di pagamento dei titoli di viaggio e della sosta, gli utenti potranno scegliere fra tre App: “My Cicero” della Plusergice, “Up Mobile” di Banca Sella, “Regionesiciliana.com” della società Integra, e un dispositivo elettronico: “Bus  & Park” della Neos Teck.

Le App si potranno scaricare gratuitamente su smarthphone e tablet. Alcune fungeranno da borsellino elettrnico, dove sarà possibile caricare il credito, altre invece funzioneranno con il pagamento dei titoli attraverso singole transazioni con carta di credito. Sarà necessaria la registrazione.

Il prodotto da acquistare (biglietto, abbonamento bus o tagliando di sosta) si potrà scegliere da una vetrina virtuale. Le applicazioni forniranno anche informazioni su tragitti e zone blu, grazie al sistema di geolocalizzazione.

Una volta effettuato l’acquisto, assieme alla notifica di pagamento,sarà rilasciato nel proprio dispositivo (smartphone e tablet) un Qr Code (codice a barre bidimensionale), che potrà essere facilmente verificato dagli smartphone in dotazione al personale dell’Amat.

In alternativa alle App, nella sperimentazione c’è anche un piccolo apparecchio elettrnico, che potrà essere ricaricato online. Sul display del dispositivo si potrà scegliere il titolo da acquistare.


amatbigliettazione eelttronica amatbiglietto elettronico amatgeolocalizzazionemy ciceroqrcoderegionesicilianaup mobile

55 commenti per “Amat, da oggi al via il biglietto elettronico

Comment navigation

  • Alberto Daidone 181
    09 giu 2014 alle 18:48

    Testato il biglietto amat con Android applicazione applicazione UP mobile.
    All’andata (politeama) non ci sono riuscito. Ho acquistato il biglietto cartaceo.
    Al ritorno (piazza wojtila) è andata ok.

  • xemet 427
    09 giu 2014 alle 22:11

    vorrei sapere se sono io scemo oppure mi stanno prendendo per i fondelli. Qualcuno e’ riuscito a usare l’app “Regionesiciliana.com” (no comment sul nome assurdo), sembra che ci sia tutto, peccato che mancano le cose fondamentali: mi registro e non effettua il login, al di la di questo ho letto le istruzioni dove e’ speigato tutto tranne la cosa fondamentale, come si ricarica il credito?!

    Boh, certo pubblicizzare tra le app una che non funziona e’ da imbecilli completi! complimenti ad AMAT!

  • John 49
    09 giu 2014 alle 22:44

    Non riesco ad usare MyCicero,ogni volta che metto la partenza e l’arrivo mi dice ‘nessuna soluzione di viaggio trovata’

  • skaiwoka 14
    09 giu 2014 alle 23:31

    da sviluppatore, ecco come si fanno le cose bene nel mondo reale:

    app android: accesso al modulo NFC del telefono.
    l’utente sale sul bus, striscia il telefonino su un lettore NFC posto all’ingresso, pagamento effettuato.
    nessuna necessità di effettuare il pagamento prima di salire, aspettare l’email, e altre fesserie. in pratica hanno realizzato un sistema all’antica facendolo passare per moderno

    app iphone: accesso al modulo bluetooth per utilizzare la funzionalità ibeacon di iOS7.
    l’utente sale sul bus, non ha bisogno di ‘strisciare’ il telefono perché l’ibeacon localizza l’utente esattamente dentro il bus.
    il titolo di viaggio viene pagato tramite app basata sulle API di accesso a PassBook.

    invece abbiamo 3 app inutili scritte con i piedi

  • mediomen 1139
    10 giu 2014 alle 5:48

    e poi esiste una app ancora più semplice, l’utente compra una tessera ricaricabile, striscia la tessera nell’autobus ed esce il biglietto con l’orario di scadenza. Perché ci dobbiamo complicare la vita?

  • peppe2994 2918
    10 giu 2014 alle 8:26

    Dunque, non so se c’è da ridere o piangere.
    Vi informo che nessun controllore è stato avvisato dall’azienda dei biglietti elettronici, così come non gli hanno fornito i telefoni per la verifica dei titoli di viaggio.
    Ovviamente non ne sono a conoscenza neanche gli autisti, i bigliettai, i responsabili di nodo e gli ausiliari del traffico.

    Mi è stato detto che nei prossimi giorni metteranno tutto a posto, il che sarà vero, ma se il servizio partiva il 9 dovevano già essere pronti!

    A voi le conclusioni…

  • basilea 594
    10 giu 2014 alle 9:47

    Poi sono io che mi lamento sempre….leggo il commento di peppe2994: NESSUN CONTROLLORE E’ STATO INFORMATO, nessun autista sa niente etc …conclusione SOLITO SERVIZIO DI SCHIFO A 360 GRADI CHE FA L’AMAT !!!!!.

  • basilea 594
    10 giu 2014 alle 9:48

    Come dicevo ieri PENSINO ALLE COSE SEMPLICI !!!!!!! non sono capaci di fare niente !!!!!VERGOGNA !!!!!

  • usul 25
    10 giu 2014 alle 10:33

    Anzi, pare che non sia un QR code, ma solo una indicazione dell’uso di MyCicero.

  • usul 25
    10 giu 2014 alle 10:46

    Mi correggo nuovamente… in effetti dopo la registrazione in una piccola “nota” ti dicono che a Palermo è obbligatorio esporre il QR Code…

  • kimbofra 15
    10 giu 2014 alle 14:00

    @usul è un QR code con indicata la targa e che serve agli ausiliari per verificare se è stata pagata la sosta. Va stampato una volta sola quando si attiva il servizio, poi basta solo comprare dall’app la sosta non serve stampare più nulla.

  • Fulippo1 1349
    10 giu 2014 alle 14:33

    All’inizio anche io avevo visto del Qr code, invece fatta la registrazione con il numero di targa cellulare mail etc, mi dice solo di collocare il talloncino di riferimento, che indica a chi controllerà che stò utilizzando questo metodo di pagamento.

    Poi tramite la targa verrà effettuato il controllo.
    Non ho ancora provato sul campo, ma l’app MyCicero è praticamente pronta all’utilizzo, senza alcun QRCode.

  • giuseppex 5
    10 giu 2014 alle 14:48

    Ma è possibile che nessun giornale ne abbia ancora dato notizia?

    L’unica cosa che mi vien da pensare è che potrebbe essere considerata pubblicità gratuita.

    Per me è una grande notizia, qualcosa si comincia a muovere, finalmente anche noi potremo usufruire di servizi che ci aiuteranno a pensare meno a tutto quello che non funziona.

  • peppe2994 2918
    11 giu 2014 alle 13:26

    Magari questa volta ci si può mettere una pietra sopra.
    I 26 controllori sono stati formati ieri 10/06/2014.
    Da oggi possiedono gli strumenti e le conoscenze idonee alla verifica.


Lascia un Commento