14 mag 2014

Tram Circonvallazione, i lavori giungono in via E. Di Blasi


Proseguono speditamente i lavori tranviari lungo la corsia laterale della Circonvallazione in direzione Catania. Al momento il cantiere è giunto all’altezza di via E. Di Blasi, dove ricordiamo che è stato spento il semaforo pedonale. In corso lo scavo preliminare relativo alla futura piattaforma tranviaria. Nel frattempo, come già preannunciato, è stato spento ufficialmente il semaforo pedonale di via E. Di Blasi.

 

10371955_10203828533892927_4146936022982745576_n

Visuale in direzione Catania.

1939562_10203828381049106_5376344479500764156_n

Visuale in direzione piazza Einstein. Sullo sfondo si nota il sovrappasso pedonale di via Nazario Sauro.

10308152_10203828534132933_1864502073319622824_n

Le attuali norme del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prescrivono di delimitare tutte le aree di cantiere con apposite reti e/o recinzioni  poste a determinate distanze, al fine di consentire di poter lavorare in sicurezza. Terminati i lavori quindi,  e delimitata la sede tranviaria con le ringhiere, le recinzioni potranno essere rimosse,  portando quindi la carreggiata a larghezza definitiva.

Rotaie in prossimità di piazza Einstein.


lavori tram palermoTramtram cinconvallazionevia di blasi palermovia evangelista di blasiviale regione sicilianaviale regione siciliana palermo

23 commenti per “Tram Circonvallazione, i lavori giungono in via E. Di Blasi

Comment navigation

  • Fulippo1 1357
    15 mag 2014 alle 15:04

    Quoto assolutamente loggico, qua non si augura nulla a nessuno.
    Purtroppo da che mondo è mondo ognuno piange per i propri mali.

    L’argomento piuttosto era versato, sul fatto che NONOSTANTE alcuni accorgimenti ci siano, a poco servono, perchè arriva sempre il “furbo” di turno a far finta di niente rischiando per se e anche per qualcun’altro.

    Da qui a dire che si gode degli incidenti altrui c’è di mezzo un universo.

  • peppe2994 3120
    16 mag 2014 alle 14:41

    Augurare incidenti a qualcuno assolutamente no, ma augurarsi che le macchine di codeste persone si riducano ad una pallina di lamiera con grande piacere!

    Non parlo solo degli svincoli. Pensiamo al punto estremamente critico della linea 1 che va dal bar Splendore fino all’incrocio con Corso dei Mille ove è presente un’altro bar.
    Pensiamo al cretino di turno che lascerà la macchina sui binari per andare a comprare le sigarette o giocare la schedina “tanto ci vuole solo un secondo”…
    Pensiamo a coloro i quali una Domenica d’inverno con la pioggia, ovvero momento di massimo intasamento per il centro commerciale Forum lasceranno la macchina nei binari che portano in rimessa “tanto è presto ed il tram in rimessa non ci torna”
    In questi casi auguro con tutto il cuore che la macchina di tali soggetti sia da raccogliere con il cucchiaino.

    Comunque nulla del genere avverrà. I tram avranno dei conducenti che con buona probabilità sceglieranno di frenare. Stesso discorso con i semafori.
    In ogni caso non vedo chi dovrebbe fare cosa, un semaforo è un sistema altamente sicuro per regolare i flussi di traffico. Chi farà finta di non vedere peggio per loro, ma il conducente palermitano medio non è stupido. E’ spericolato, irrispettoso delle regole ma non è propenso a fare incidenti, tanto che sono in costante diminuzione. Certamente non si fermeranno con l’arancione, qualcuno passerà al volo appena scatta il rosso ma anche se per miracolo gli incidenti saranno evitati.
    Dal lato legale comunque esistono norme precise su quanto tempo prima deve esserci il rosso prima che arrivi il tram. Un po come i passaggi a livello che vengono chiusi non so quanto tempo prima dell’arrivo di un treno.


Lascia un Commento