13 mag 2014

Inaugurato svincolo S.S.115-Porto Mazara del Vallo


Dopo più di 30 anni finalmente è stato aperto al traffico il raccordo di collegamento tra la strada statale 115 “Sud Occidentale Sicula” e il porto di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. “Si tratta degli ultimi 400 metri del tracciato che consentiranno di collegare in maniera diretta la statale 115 e di conseguenza  l’autostrada A29 “Palermo-Mazara del Vallo”, al porto nuovo, ormai,  importante scalo commerciale, nonché principale base del Mediterraneo per i pescherecci d’altura”.

sopraelevata-rotatoria-new

Il nuovo tratto rientra, nell’ambito di un completamento precedentemente realizzato dall’Anas, lungo 2470 metri, che ha richiesto un investimento complessivo di oltre 11 milioni e 500 mila euro.  I lavori di completamento sono ubicati nell’area compresa fra il lungomare ‘Fata Morgana’ e la scogliera a protezione del lungomare stesso, con realizzazione di un nuovo svincolo a servizio del lungomare. L’opera principale realizzata comprende un viadotto a sette campate, con impalcato in acciaio e calcestruzzo, lungo complessivamente 240 metri. È stata, inoltre, portata a termine la riconfigurazione dello svincolo esistente sulla statale 115, al fine di agevolare le manovre in ingresso e in uscita, con la realizzazione di due rotatorie che hanno consentito di mantenere l’accesso in città anche dalla via Mario Fani. Infine, è stata effettuata la manutenzione straordinaria delle opere esistenti per l’intera tratta della bretella già realizzata, mediante l’installazione di nuove barriere di sicurezza, il rifacimento della pavimentazione, la realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale, la realizzazione degli impianti di illuminazione degli svincoli, nonché il ripristino corticale di alcune pile ammalorate.

Un’altra incompiuta che esce per sempre dalla black list.

100014041699007_


anas spanuove infrastrutture siciliaporto Mazara del valloss 115svincolo ss 115 porto mazara

2 commenti per “Inaugurato svincolo S.S.115-Porto Mazara del Vallo
  • cirasadesigner 1024
    13 mag 2014 alle 8:53

    Non so se leggendo queste notizie devo sorridere, urlare alla vergogna o dire finalmente …
    Ci rendiamo conto 30 anni per fare un raccordo che ovunque avrebbero fatto in tre anni …
    L’unica consolazione sta nel fatto che nel frattempo la strada si è adeguata alle nuove normative europee, e quindi l’hanno inaugurata almeno rispettando le nuove norme, realizzando le rotonde e facilitando lo scorrimento del traffico, forse dovrei essere felice per questo, almeno ci siamo risparmiati lavori di adeguamento lunghi decenni che sarebbero sicuramente costati il doppio e a computo quindi siamo in regola coi tempi.
    E’ triste veder come certe cose in Sicilia si facciano in templi cosi lunghi eppure non era difficile capire come questa strada potesse aiutare Mazara nel suo quotidiano, rappresenta una vera e propria circonvallazione urbana che bypassa il tessuto urbano e soprattutto evita che i grossi , come i camion frigorifero per il pesce, attraversino la cittadina risolvendo problemi di traffico ed inquinamento.
    Ma è anche una importantissima infrastruttura che consentirebbe il potenziamento dello scalo marittimo di Mazara, che per posizione geografica potrebbe facilmente diventare un hub di scambio per tutta la logistica che interessa il sud della Sicilia, trovandosi all’imbocco del Canale di Sicilia ed essendo già servito da un importante infrastruttura quale la A29.
    Se solo pensassero di potenziare adesso la statale 115 fino ad Agrigento, si darebbe davvero una grossissima mano a tutte quelle imprese che potrebbero nascere a seguito.
    Tra turismo, soprattutto sfruttando l’enogastronomia e industria di trasformazione Trapani ed Agrigento, potrebbero costituire una eccellenza a livello europeo e non solo, exploit del Vincenzo Florio è una testimonianza di quello che dico, in questo caso si potrebbe intercettare un’altra tipologia di turismo, anche più ricca direi, fatta di croceristi e diportisti, che avrebbero in Mazara il loro approdo, per poi discendere le coste magnifiche che da Capo Granitola arrivano fino alla Scala dei Turchi, passando per la foce del Belice, Eraclea Minoa, la Riserva del fiume Salso, ect etc
    Ma forse questo appartiene al mio solito libro dei sogni.

  • xemet 427
    13 mag 2014 alle 16:17

    @cirasadesigner tre anni? diciamo anche 6 mesi…se ho capito bene si tratta di 2km di strada…inoltre il costo di 11 milioni di euro mi sembra spropositato per un’opera del genere…ma non sono un esperto quindi non posso entrare nel merito…


Lascia un Commento