28 apr 2014

Crociere: la compagnia Cunard torna a Palermo


La compagnia da crociera Cunard, del gruppo Carnival, tornerà a Palermo con la sua nave più prestigiosa, la “Queen Elizabeth”, lunga 294 metri. L’unità arriverà nel capoluogo siciliano il prossimo 12 novembre dalle 9 alle 18 proveniente dal porto tunisino di La Goulette, per poi proseguire il viaggio per la città di Napoli. Con questo scalo, gli approdi di navi da crociera a Palermo nel 2014 salgono a 201, rispetto ai 189 totali raggiunti l’anno scorso, facendo così registrare un leggero incremento.

queen-elisabeth

 

Rinomata per le sue crociere transatlantiche e per il giro del mondo, Cunard oggi ha tre navi di grande raffinatezza, modernità e comfort e offre itinerari di crociere molto originali, tra cui si inserisce adesso anche Palermo

Realizzata a Monfalcone da Fincantieri, e inaugurata al porto di Southhampton nel 2010, da Sua Maestà la regina Elisabetta in persona, Queen Elizabeth è l’ultima lussuosa nave da crociera proposta dalla Cunard. E’ una nave cult: per il suo viaggio inaugurale, nel 2010, le prenotazioni andarono esaurite mezz’ora dopo la messa in vendita. Gli interni della Queen Elizabeth ricordano l’omonima nave del 1930, in un connubio perfetto tra stile classico e moderno. Per rendere indimenticabile la permanenza dei quasi 3000 passeggeri, ci sono una spa, un teatro, una galleria di negozi con marchi di gran pregio, 141 cuochi e uno chef stellato. Si dice che l’esemplare sia costato 365 milioni di sterline. Peter Shanks, amministratore delegato di Cunard, l’ha definita “una creatura magnifica”. La flotta Cunard comprende anche la Queen Mary 2 e la Queen Victoria.


carnivalcrocierecunardportoporto palermoqueen elizabethSegnalati

3 commenti per “Crociere: la compagnia Cunard torna a Palermo
  • cirasadesigner 1010
    29 apr 2014 alle 14:06

    Facendo riferimento al post pubblicato in seno all’articolo sull’aeroporto, dico la stessa cosa per il Porto, rimarcando ancora di più sul valore turistico dello stesso. Immaginate queste navi bellissime, questi transatlantici che solcano gli oceani, con le loro sfavillanti hall di ingresso con le loro lussuose cabine e poi scendere sul molo di Palermo con la sua ridicola stazione marittima.
    Ma quando vogliamo capire che bisogna davvero investire seriemente sul turismo, rendere quello spazio uno spazio accogliente fare della tappa di Palermo un “must” cosi come lo è la tappa di Barcellona o Venezia…
    Investire in questo settore porta margini altissimi, per ogni € investito ne tornano 4 …
    Purtroppo da noi mancano gli imprenditori e soprattutto una classe politica lungimirante

  • rosanerofan 40
    29 apr 2014 alle 15:38

    questa nave farà un solo approdo, dico UNO. Questo articolo sembra più un comunicato stampa redatto da un politico o qualcuno dell’ente porto che vuole spararsi la posa per l’arrivo di questa nave.

  • Metropolitano 3231
    30 apr 2014 alle 10:37

    Appunto. Non pavoneggiamoci. E’ solo un passaggio.
    E’ utile sapere invece se potenzieranno il porto lungo la zona litorale più distante dal centro città per le portacontainer.


Lascia un Commento