22 apr 2014

Foto|I lavori per la nuova passerella pedonale sull’Oreto


Proseguono  i lavori per la realizzazione delle palificazioni necessarie alla realizzazione della passerella pedonale provvisoria sull’Oreto, in vista della demolizione dell’attuale ponte.

Chiusura che è prevista per il prossimo Luglio. Il ponte infatti verrà demolito in unica soluzione e il traffico verrà deviato su via Messine Marine. Sembra che si prospetta la realizzazione di un ponte militare provvisorio più a monte. Vi daremo notizie più  Qui le vari tappe dei lavori.

Ringraziamo Dario Bongiovanni per gli scatti.

IMG-20140420-WA0004

 

IMG-20140420-WA0005

Visuale in direzione Stazione Centrale. Sullo sfondo si nota la sede tranviaria già realizzata, e che rende già l’idea dell’ampiezza del futuro ponte.

IMG-20140420-WA0006

 

IMG-20140420-WA0008

 

IMG-20140420-WA0009


amatcorso dei Millelavorilavori tram corso dei millelavori tram palermolinea 1 tram palermolinea tramlinea tram 1nuovo ponte oretopiazza scaffaponte teste mozzeponte tranviario oretoponte tranviario palermoSegnalatiTram

Articolo successivo

10 commenti per “Foto|I lavori per la nuova passerella pedonale sull’Oreto
  • peppe2994 2833
    22 apr 2014 alle 20:23

    Due fondamenta al giorno. Stanno rispettando i tempi e pare non vogliano subire ritardi.
    Speriamo che il ponte militare si realizzi, altrimenti ci sarà da morire letteralmente in via Messina Marine che non può reggere traffico ulteriore, figuriamoci dei livelli doppi rispetto l’attuale; non è possibile…

  • huge 2138
    23 apr 2014 alle 8:39

    Ma che senso avrebbe realizzare una passerella pedonale e un ponte militare? Se si realizza il secondo la prima è superflua.

  • peppe2994 2833
    23 apr 2014 alle 9:34

    Semplicemente il ponte militare non era previsto, quindi la SIS continua a procedere come da progetto. Al momento il ponte militare è una ipotesi abbastanza concreta ma sempre “in aria”. Metti che poi non se ne fa nulla, la SIS che fa? Avrà buttato mesi di tempo prezioso, quindi intanto lavorano per spostare i sottoservizi il prima possibile sulla passerella, poi se arriva il ponte militare molto meglio per la circolazione veicolare.

  • @serenatudisco 15
    23 apr 2014 alle 15:51

    In un primo momento pensavo fosse quello di Viale Regione, anche quello però non è messo tanto bene, ricordiamoci poi che tutto il flusso si concentra da tutte le carreggiate sopra di esso.
    Se si fossero completati i lavori di raddoppio del ponte, sarebbero già finiti, no?

  • alex72 122
    23 apr 2014 alle 17:11

    Certamente con la chiusura dell’attuale ponte sull’Oreto, si avrà una forte ripercussione sulle strade alternative, prima tra tutte la via Messina Marine. L’attuale situazione della strada non può sopportare i carichi di traffico che si avranno tra qualche mese. Pertanto due sono le soluzioni: o realizzare un ponte militare provvisorio in sostituzione di quello di Corso dei Mille, oppure modificare l’assetto viario di via Ponte di Mare adeguandolo a flussi veicolari più intensi. Qualcosa bisognerà pur fare….

  • peppe2994 2833
    23 apr 2014 alle 20:33

    @Anothercity:
    No, si è sempre parlato di pre esercizio fino a piazza Scaffa entro il 14 Luglio. Questo termine è stato nuovamente spostato al 4 Settembre.

    La linea 1 nella sua interezza entrerà di fatto in funzione insieme alle altre.

  • huge 2138
    24 apr 2014 alle 12:30

    @peppe2994, osservazione più che giusta.
    Certo è che la decisione andrebbe presa comunque in tempi brevi.
    Ma lo spazio dove sarebbe?

    Si potrebbe montare appena a monte del ponte attuale, sfruttando l’area in cui si intravedono i mezzi posteggiati e il cui muro perimetrale a ridosso del fiume è stato parzialmente abbattuto.
    Ma ci sarebbe spazio a sufficienza per deviare lì il traffico lasciando poi libera l’area a ridosso del ponte attuale su cui lavorare?
    A me non sembra.

  • huge 2138
    24 apr 2014 alle 12:41

    Ho dato un’occhiata con Google Earth alle misure degli spazi eventualmente a disposizione. Lo slargo è ampio ben 30m dall’edificio al fiume. Se si abbattesse il piccolo manufatto accanto al cancello d’ingresso (è un corpo basso probabilmente adibito a garage) ci sarebbe quindi spazio a sufficienza per deviare corso dei Mille (largo circa 10m in quel tratto) lateralmente e creare il collegamento con un eventuale ponte militare.

  • peppe2994 2833
    24 apr 2014 alle 20:46

    Comunque si parlava anche di ponte tra viale dei Picciotti e via Tiro a Segno.
    Posizionarlo a monte del ponte attuale, tra ingresso all’impianto fognario e terreni privati dall’altro lato è impossibile. Il posizionamento a valle dell’attuale invece è più fattibile.


Lascia un Commento