18 apr 2014

Roseto Viale Campania, da oggi al via i lavori di completamento


Comune di Palermo – Partiranno oggi i lavori di completamento del roseto di viale Campania. Il progetto di recupero di quest’area, iniziato dalla precedente amministrazione, sarà ultimato dal Coime che, insieme al Settore Villa e Giardini, lo porterà a compimento entro i prossimi tre mesi.

campania

“Finalmente riprendiamo i lavori, fermi da due anni – ha dichiarato l’Assessore al Verde Giuseppe Barbera – che porteranno al recupero di un giardino nato male, perchè il progetto iniziale prevedeva troppo cemento e perchè quella è una zona non adatta ad un roseto. Abbiamo cercato di migliorarlo effettuando alcune modifiche, per quanto possibile, – ha concluso l’assessore Barbera – visto che i due terzi non potevano essere toccati poichè di competenza dell’azienda già incaricata dei lavori, aggiungendo più terra e più alberi”.


giuseppe barberaroseto viale campania palermoviale campania

13 commenti per “Roseto Viale Campania, da oggi al via i lavori di completamento
  • cirasadesigner 997
    18 apr 2014 alle 12:26

    Credo che questo roseto rappresenti una delle opere più inutili e dispendiose degli ultimi decenni per Palermo, senza considerare i tempi biblici per la sua realizzazione.
    Da un punto di vista progettuale è davvero abominevole, frutto di una scarsa qualità progettuale, sembra un classico disegno di geometria come quelli che fanno i ragazzi alla scuole medie nell’ora di educazione tecnica, in quel luogo si sarebbe potuto fare di meglio e soprattutto qualcosa di più utile al quartiere.
    Adesso almeno speriamo che lo aprano finalmente al pubblico e alla città, soprattutto rendendolo fruibile dal Viale Campania

  • zio 29
    18 apr 2014 alle 15:43

    qualcuno mi saprebbe dire perchè non si è data continuità all’attigua villetta, e si è creata l’ennesima cementificazione di un terreno che una volta era un verde agrumeto?era la cosa più naturale e semplice da fare. ma siccome siamo in una città dove i politici corrotti e il malaffare regnano sovrani, avete idea di quanto è costato questo “capolavoro”? vergogna, e adesso dopo che era diventato per decenni un deposito di amianto, tentano di rimediare aggiungendo un altro pò di terra. io farei pagare i danni di questo scempio a quell’arca di scienza che l’ha progettato.

  • mediomen 1136
    18 apr 2014 alle 17:30

    anziché fare il cementeto curare il giardino come era in origine non si poteva fare? Ormai si è capito, creare appalti, opere nuove che poi vengono regolarmente abbandonate crea fonti di guadagno per pochi, fare della vera manutenzione e curare quello che abbiamo non è remunerativo per qualcuno.

  • fabdel 989
    18 apr 2014 alle 19:51

    perchè dovevano trovare una scusa per mettersi in tasca 2 milioni di euro che la comunità europea aveva destinato come fondi. è ovviamnete solo le colate di cemento si prestano alle truffe e a l malaffare a scapito dell’ambiente e della tasche dei cittadini. arebbe bastato diserbare dalle erbacce e piantare qualche albero di agrumi (tot: poche migliaia di euro) e sarebbe stato un bel giardino di stampo mediterraneo

  • fabdel 989
    18 apr 2014 alle 19:53

    questa città è in ostaggio di una massa di cornuti e farabutti (il 75% degli abitanti, politici inclusi)

  • peppe2994 2783
    18 apr 2014 alle 21:33

    @CinoMedium:
    In realtà sono due settimane che c’è un via vai di operai per prendere le misure.

    Vediamo se finiscono il lavoro almeno.

  • milaus 4
    21 apr 2014 alle 19:09

    Sapete se verrà prevista una comunicazione interna tra il roseto e villa costa? Credo sarebbe stupendo realizzare un unico grande parco


Lascia un Commento