11 apr 2014

Piazza Bologni invasa dalle auto: una vergogna senza fine


Le immagini che vi mostriamo sono di pochi minuti fa. Ecco come si presenta (puntualmente) piazza Bologni. In preda all’anarchia, in mano a panormosauri che, incuranti di paletti dissuasori e di segnaletica, si inchinano al posteggiatore di turno della piazza.

Non è più possibile tollerare questo affronto! La pazienza ha un limite!

IMG-20140411-WA0003

Le immagini sono delle 21:30

IMG-20140411-WA0004

Il posteggiatore abusivo regna sovrano.

IMG-20140411-WA0005

Panormosauri tranquilli e felici dopo aver lasciato la propria auto all’interno dell’area pedonale.

IMG-20140411-WA0006

 

IMG-20140411-WA0009


corso Vittorio Emanuelepedonalizzazioni palermopiazza bologni

12 commenti per “Piazza Bologni invasa dalle auto: una vergogna senza fine
  • Templare 447
    12 apr 2014 alle 9:24

    Scusate, penso sia chiara l’opinione che ho dei Vigili, ma qui il problema è principalmente politico: non puoi azzizzare due isole pedonali soltanto perché devono passare gli ispettori dell’Unesco e poi, dopo, fare finta di nulla.

    E’ un problema di sostanza, un deja-vu peraltro e non c’entra niente chi c’era prima, non c’entra niente il dissesto economico.

  • piero68 114
    12 apr 2014 alle 10:34

    Sono d’accordo con mediomen e punteruolorosso,bisogna assolutamente prendere delle iniziative forti e decise per ripristinare l’isola.Questa e’ una deriva.Vigili e politica sono inermi ed immobili.Ma un minimo di “russuri na facci” ce l’hanno?

  • Giovanni V 0
    12 apr 2014 alle 11:59

    Possiamo organizzare un gruppo su facebook, metterci d’accordo e segnalare tutti insieme, la stessa sera, alla stessa ora allo stesso numero questo problema?

  • drigo 404
    12 apr 2014 alle 16:33

    Torno a dire che dovete denunciare il corpo di polizia municipale per omissione d’atti d’ufficio. Come?
    Si telefona la prima volta registrando la conversazione. Dopo mezz’ora che non si vede arrivare nessuno si telefona la seconda volta, dicendo che si è già chiamato e sollecitando ancora, registrando anche la seconda chiamata. Si potrebbe anche arrivare alla terza telefonata e, ovviamente, nessuno si farà vivo. Si documenta con fotografie la situazione e il giorno dopo si va in procura presentando un bell’esposto contro il comandate del corpo di polizia municipale, consegnando registrazioni delle chiamate ( non illegali perchè tanto è un servizio pubblico) e prove fotografiche. Dopo un pò che va avanti così, vi faccio vedere quanta voglia avranno di dire “vediamo che possiamo fare”.

  • punteruolorosso 1630
    12 apr 2014 alle 16:52

    ci sono passato stamattina e le auto non ci sono più-
    hanno aperto un paio di locali con ombrelloni, gli ulivi in fondo alla piazza sono un po’ maltrattati. li piantino, o li mettano in vasi di terracotta, non in quei recipienti di plastica.

  • chicco 7
    14 apr 2014 alle 16:27

    Fin quando le isole pedonali a Palermo si faranno con quattro vasi di plastica…non avranno lunga vita. Occorre delimitare le aree pedonali con cordoli in marmo invalicabili dalle auto. Così forse avranno una sistemazione definitiva e potranno fiorire caffè e ristoranti all’aperto, creando sviluppo ed occupazione, come avviene nel resto d’Europa!!


Lascia un Commento