05 apr 2014

Vivicittà 2014: Percorso e criticità


Prenderà al via domenica 6 aprile la 31esima edizione della gara podistica internazionale “Vivicittà” memorial Mario Bignone, organizzata dal comitato provinciale UISP Palermo e dal Comune di Palermo.
La “classica di primavera” quest’anno verrà dedicata al funzionario di Polizia Mario Bignone grande appassionato di podismo, prematuramente scomparso nel 2010.

Le strade interessate dalla manifestazione podistica saranno Via Libertà (tratto Via Notarbartolo – Via Ruggero Settimo) Via Ruggero Settimo e Via Maqueda fino ai Quattro Canti, quindi l’intero asse da Via Notarbartolo ai Quattro Canti.
Le soprannominate strade verranno chiuse e verrà istituito il divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati dalle ore 07.00 alle ore 14.30 o fino al termine della manifestazione
Inoltre verrà vietata la sosta anche in Via I. La Lumina e le corsie laterali di Via Libertà per consentire la circolazione dei veicoli di trasporto pubblico.

Si ricorda che i vari attraversamenti ricadenti all’intero del percorso verranno temporaneamente chiusi per permettere il regolare svolgimento della manifestazione.
Consigliamo quindi di evitare caldamente il centro città, preferendo degli itinerari alternativi, lato mare o monte.

PERCORSO2014

Ordinanza

Ulteriori informazioni sono disponibili direttamente a questo link


chiusura stradecorsacorsa per tuttipodistirunningStradevivicittàvivicittà 2014

Un commento per “Vivicittà 2014: Percorso e criticità
  • huge 2138
    05 apr 2014 alle 10:16

    Ce ne fossero di più di queste gare.
    Un evento che Palermo dovrebbe sostenere e prevedere in calendario ogni anno è un bel Triathlon di livello internazionale, magari partendo dal circuito ETU e candidandosi a ospitare una tappa del circuito ITU.
    Lo abbiamo avuto in modo discontinuo a Mondello per diversi anni, ma mai pensato come grande evento a cui affiancare ad atleti elite anche un corposo gruppo di atleti amatori.

    Il triathlon è una disciplina in piena espansione e magnifica fonte di presenze turistiche.


Lascia un Commento