02 apr 2014

L’Assessore Regionale e il parcheggio da panomosauro


Piazza Indipendenza, mercoledì 2 Aprile, ore 13:50. Solito traffico da orario di punta che scorre davanti alla Presidenza della Regione. Fra le tante auto, eccone una fra tutte che fa la differenza.

assessore

Il tutto avviene sotto gli occhi dei turisti che transitano per visitare Palazzo Reale e la cappella Palatina. Sebbene non sia una novità, ci sembra opportuno continuare a riportare episodi di questo tipo per non perdere il senso della realtà, in una città dove ogni assurdità è diventata prassi.

Cogliamo l’occasione per congratularci con l’assessore e il suo autista, per aver dimostrato questa sensibilità verso il rispetto delle regole, del decoro urbano e dell’ambiente.


assessore regionale siciliagoverno regionale siciliapanormosauripiazza indipendenza

13 commenti per “L’Assessore Regionale e il parcheggio da panomosauro
  • gmc59 10
    02 apr 2014 alle 17:55

    Il burocrate la pensa come il Marchese del Grillo: “IO SO’ IO, E VOI NUN SIETE UN C…..XXO !!!”. Si possono scattare tutte le foto possibili ed immaginabili. Rimane tutto, come sempre, lettera morta. La loro arroganza non conosce confini.

  • Irexia 670
    02 apr 2014 alle 18:07

    @ antony977
    Sì, è vero, assessori e parlamentari hanno il parcheggio loro riservato all’interno del Palazzo, ma non è affatto opportuno!
    Le macchine degli assessori sono sempre posteggiate con il tubo di scappamento rivolto al muro storico, e i motori rimangono accesi quando l’autista vuole far funzionare l’aria condizionata; i parlamentari posteggiano dal lato di piazza Vittoria e sebbene là lo spazio sia notevole, sempre davanti un monumento siamo…

  • Orazio 715
    02 apr 2014 alle 20:08

    gmc59, solo per precisare, perché le parole hanno un significaro che da loro un senso, i burocrati non dispongono di auto blu, che invece sono appannaggio dei politici.

  • drigo 404
    03 apr 2014 alle 0:59

    Chi ha scattato la foto avrebbe dovuto, per pura questione di principio, andare a “questionare” con l’autista.
    Si dirà:” Ma tanto è inutile”. E’ altrettanto inutile aspettarsi che il potere curi se stesso e le sue storture mentre noi stiamo a lagnarci.

  • GIUSEPPE 0
    03 apr 2014 alle 10:49

    Qualcuno ancora parla di decoro urbano?ma avete visto quello che e’ successo in corso dei mille?noo?ve lo dico io.La pescheria che si trovava in corso dei mille,appena svoltato sulla destra da via balsamo,a causa dei lavori per il tram linea 1 si è trasferita sopra un largo marciapiede,sempre in corso dei mille,esattamente di fronte l’attuale chioschetto del venditore di pane con la milza, all’altezza di piazzetta cairoli per intenderci, anch’esso situato sopra il marciapiede che impedisce la normale camminata dei pedoni,occupandone tutto l’intero spazio destinato appunto ai pedoni.la domanda è: ma quale testa ha potuto rilasciare una simile autorizzazione? sarei grato, a chiunque potrebbe rispondere al mio interrogativo.

  • gmc59 10
    03 apr 2014 alle 19:01

    @orazio, hai perfettamente ragione. Volevo solo sottolineare che all’interno di Palazzo d’Orleans gravitano principalmente burocrati elefantiaci, i quali, dispersi nelle centinaia di stanze, sudano sette camicie nei loro delicati incarichi di zelanti passacarte (molto ben remunerati). Questo fa la differenza con le attività di Palazzo dei Normanni. E’ lì che, invece, i nostri politici si adoperano alacremente e diuturnamente per il nostro benessere. E i risultati, infatti, si vedono !


Lascia un Commento