27 feb 2014

Monithon a Palermo: tutto quello che c’è da sapere sull’Anello Ferroviario


1893_palermo

Vi proponiamo un “MONIthoring maraTHON“, ovvero una maratona di monitoraggio effettuata lo scorso 22 Febbraio in occasione dell’OpenDataDay 2014 su una delle opere infrastrutturali finanziate con le politiche di coesione, l’Anello Ferroviario di Palermo. Ricordiamo che tutti i progetti e i fondi stanziati per questi interventi sono pubblicati in opendata sul sito http://opencoesione.gov.it/.

L’Anello Ferroviario si appresta ad essere cantierizzato, ma è stato davvero interessante ricostruire ad esempio la storia del progetto e le vecchie idee di sviluppo. Quanti conoscono la versione “antica” dell’Anello Ferroviario che aveva esclusivo uso commerciale?

VEDI REPORT QUI

All’interno del report è stata creata un’apposita mappa che sintetizza gli stralci che verranno realizzati nel tempo.

Sono state effettuate delle interviste per capire quanto i palermitani conoscono quest’opera. Secondo voi che risultati sono saltati fuori? Alleghiamo anche un video divertente!

Utilizzeresti l'Anello Ferroviario- (over 30)

 

(all’interno del report troverete altri grafici e analisi)

E ancora, secondo voi il Comune di Palermo sta comunicando a dovere l’inizio dei lavori che a breve arriveranno sulle vie centrali della città? Vi proponiamo anche un progetto londinese a cui il Comune potrebbe ispirarsi.

Infine abbiamo fatto chiarezza sull’intero iter burocratico, che è stato ricostruito e semplificato passo passo e che vi invitiamo a leggere per prendere atto di una vera e propria telenovela televisiva.

Per motivi di  lunghezza, vi rimandiamo al link originale del report, al quale demandiamo il compito di darvi un’infarinatura generale sull’opera prima che essa entri nel vivo della sua realizzazione.

VEDI REPORT QUI

http://www.monithon.it/blog/2014/02/22/monithon-2014-una-radiografia-completa-allanello-ferroviario-di-palermo/


anello ferroviario palermomonithon palermoOpenData

Articolo precedente

5 commenti per “Monithon a Palermo: tutto quello che c’è da sapere sull’Anello Ferroviario
  • federico 17
    27 feb 2014 alle 18:00

    per me rimane fondamentale la trasformazione del passante in metropolitana leggera in tempi brevissimi

  • moscerino 271
    28 feb 2014 alle 9:07

    federico e fabion54, secondo me il passante deve essere integrato in una serie di reti, una sotterranea (PFP – metropolitana leggera), una a livello (tram – bus – taxi auto noleggio – car sharing – auto\moto\bici elettriche) ed una, se il Comune dovesse decidersi, aerea (skytram), il tutto coadiuvato da blocchi efficienti della circolazioni, per motivi sanitari e parcheggi accentrati in strutture camuffate e\o sotteranee. Quindi occorre uno studio di settore sugli spostamenti, con carichi max di flussi e gli orari interessati, ricordando sempre che questi potranno variare in ogni momento (basta costruire un centro commerciale per spostare i flussi), quindi la progettazione di un piano che regoli la vita in maniera da de-stressare il cittadino sarebbe opinabile.

  • zavardino 227
    28 feb 2014 alle 17:39

    Con l’ennesimo rincaro della benzina, continuate ad andare in macchina? quanto siamo ricchi… Finiamola di dire che la macchina è indispensabile, il 40% o più dei palermitani non lavora. Il mezzo privato può essere coniugato con i mezzi pubblici, anche alla luce delle prossime inaugurazioni. Oppure lavorano tutti a falsomiele?


Lascia un Commento