03 feb 2014

Passante Ferroviario, i lavori presso piazzale Francia


Lavori di cantierizzazione presso l’attuale parcheggio di viale Francia. In corso la preparazione dell’area lungo la tratta ferroviaria fra piazzale Francia e San Lorenzo Colli. Anche qui si procederà alla realizzazione delle fondazioni, una deviata provvisoria e a tutte le successive fasi che abbiamo già visto a Tommaso Natale e a Vespri negli anni precedenti. La linea quindi verrà totalmente interrata. Ricordiamo sempre che i lavori prevedono il prolungamento di viale Francia fino a connettersi con via Ugo la Malfa.

Ringraziamo Giovanni75 per gli scatti.

2zqg205

Visuale in direzione stazione San Lorenzo Colli.

2v1qcr5

 

147fpg

 

jpexoo

L’area dell’ex casello ferroviario, recentemente demolita.

kc04cp


mercatino viale franciamobilita palermopassante ferroviario palermopfprfisan lorenzo collisesta circoscrizioneSISstato dell'artestato lavoritempistichetratta btratta b passante ferroviariotrenitaliaviale delle alpiviale franciaviale lazio palermoviale strasburgo

17 commenti per “Passante Ferroviario, i lavori presso piazzale Francia
  • moscerino 271
    03 feb 2014 alle 9:27

    Sicuramente l’esecuzione dell’interrimento della linea prevederà, anche, la conseguenziale realizzazione delle strade, di cui di certa c’è la prosecuzione di Viale Francia con la Via Roentgen, ma esiste di fatto il prolungamento del Viale delle Alpi – Monti Iblei fino all’attuale Stazione S. Lorenzo? E’ nel contempo prevista la miglioria del sistema viario interno, gravitante attorno a (ed incluso) Viale Strasburgo? Come scrissi tanto tempo fa è prevista la realizzazione del tram fra l’Ospedale Cervello e Piazza Don Bosco, visto che sussistono gli spazi?

  • Fabion54 48934
    03 feb 2014 alle 10:04

    @Moscerino: Da progetto tutto quello che sta sopra all’attuale trincea diventerà un grande giardino con viali e piste ciclabili.
    Inoltre lo svincolo che verrà realizzato per il collegamento di Viale Francia con viale Regione Siciliana migliorerà sicuramente la viabilità della zona, riuscendo a smaltire quella grossa mole di traffico che giornalmente attanaglia il ponte Belgio, unico sbocco per chi proviene da Viale Strasburgo e zone limitrofe.

  • peppe2994 3140
    03 feb 2014 alle 10:52

    Io non sono molto pratico della zona, ma guardando su google maps anche tramite street view ho notato una strada esiste, ovvero sarebbe la via Monti Iblei che collega viale delle Alpi a viale Francia costeggiando la ferrovia.
    Il broblema è che chiamarla strada è un complimento, risulta su tutte le cartine ma in realtà in mezzo ci sono dei cancelli di privati (???), lato viale Francia è strada senza uscita in corrispondenza del ponte Belgio ed altre barriere architettoniche che impediscono la fruizione della strada.
    Tutto questo è legale? Penso proprio di no, altrimenti la strada non risulterebbe sulle cartine come continua. È come se negli anni sia stata abbandonata al suo triste attuale destino.

    Questa cosa ha poco a che vedere con la ferrovia che ci passa accanto o sotto, certo con l’interramento della linea la strada attualmente esistente si potrebbe allargare ma prima di tutto deve essere recuperata.
    Potrebbe risolvere a meraviglia i problemi di traffico in viale Strasburgo invece è all’abbandono. Urgono interventi.

    Per quanto riguarda invece il possibile prolungamento da viale Francia alla stazione di San Lorenzo non ci sarebbero particolari problemi, è una cosa che verrà con il tempo come sta accadendo per la nuova strada in progettazione Notarbartolo-Piazza Indipendenza.

    Per il momento il comune non può e non deve stare a guardare una strada sottratta alla collettività. Certo che poi a Palermo c’è traffico…

  • cuter 63
    03 feb 2014 alle 10:52

    @fabion54
    Scusa ma sei sicuro che ci sarà questo svincolo? Ho letto solo di un prolungamento fino a Viale Nenni (La Malfa) e non fino alla circonvallazione

  • Fabion54 48934
    03 feb 2014 alle 11:02

    @cuter: Fino alla laterale di Viale Regione sicuramente.

    @peppe2994: Via Monti Iblei è una strada perfettamente carrabile da Via Belgio fino al parcheggio di Viale Francia, proprio Via Monti Iblei riceverà uno degli interventi urbanistici più significativi perché mentre attualmente vi è la ferrovia che costeggia la strada, al termine dei lavori ci sarà un viale che costeggerà la strada carrabile

  • huge 2221
    03 feb 2014 alle 11:07

    @peppe2994: la via Monti Iblei è interamente e regolarmente percorribile da via delle Madonie a viale Francia.
    Non capisco di che cancelli parli e a quale strada senza uscita ti riferisca in corrispondenza del ponte di via Belgio.
    L’unico tratto senza sbocco è quello tra via delle Madonie e via Sardegna, ma è sempre stato così. Non credo ci sia alcuna irregolarità. Semplicemente il comune non ha mai acquisito le aree necessarie a completare la via.

    • Fabion54 48934
      03 feb 2014 alle 21:51

      @Alberto Daidone: I lavori stanno proseguendo e la fermata in superficie è strutturalmente pronta :)

  • peppe2994 3140
    03 feb 2014 alle 12:12

    Se tutto va bene a Dicembre ci sarà l’inaugurazione della tratta A.

    Grazie per i chiarimenti, ci sono una ventina di metri che impediscono la continuazione di via Monti Iblei fino in via Sardegna occupati da un magazzino ed uno spiazzo adibito a parcheggio, magari un giorno se ne occuperanno.

    Riguardo al futuro svincolo Francia il progetto è chiaro, sarà un vero e proprio svincolo in entrambi i sensi di marcia che collegherà l’autostrada con viale Francia e via Ugo la Malfa:

    http://www.imgmlp.com/images/2014/02/03/Immagine.png

  • moscerino 271
    03 feb 2014 alle 12:21

    si, bella cosa, ma la sistemazione definitiva di Viale Strasburgo a due corsie, la realizzazione della continuazione di via Iblei fino alla Stazione S. Lorenzo, la prosecuzione di viale Francia, non solo su Via Roentgen, ma anche su Via San Lorenzo, la definizione di Viale Praga ecc…, diventano indispensabili per garantire un buon deflusso veicolare e non il solito spostare il problema

  • ruggys 276
    03 feb 2014 alle 14:51

    io auspico che con questi lavori che riqualificheranno il traffico stradale di un intero quartiere, il comune prenda a cuore il progetto semplicissimo di espropriare i terreni all’inizio di via monti iblei per ricongiungere la strada con via sardegna!! non avete idea di quanti problemi risolverebbe questo accorgimento!! sgraverebbe un sacco di traffico che si rivolge alle già caotiche via dei nebrodi e via belgio!! inoltre tra viale delle alpi e via monti iblei potrebbe essere istituito un corridoio dritto di passaggio in mezzo al vivaio e alla stazione di servizio Q8, che da anni è abbandonato (il vecchio mobilificio)!!! con istituzione di una rotatoria all’angolo con via aquileia!! se volete posso anche fare dei disegni

  • moscerino 271
    03 feb 2014 alle 15:28

    ruggys la Q8 è stata ristrutturata di recente, mentre il vivaio è sempre attivo, il parcheggio è diventato di proprietà del fabbricato ad angolo con la via sardegnae la ex crea cucine è di proprietà di qualcuno di cui non conosco il nome, comunque sarebbe possibile realizzare la rotonda per sgravare la via dei nebrodi, espropriare quel tratto di 50mt e realizzare definitivamente la via iblei fino alla Stazione S.Lorenzo.Il viale francia passa sotto la circonvalla zione, ora A29 in quanto è già stato realizzato il sottopasso, per un eventuale svincolo è tutto da progettare

  • Fulippo1 1357
    03 feb 2014 alle 17:03

    Io credo che questo nuovo svincolo su viale Francia, basterà sicuramente per cominciare a respirare in via Belgio.
    In pratica annullera in gran parte il traffico, visto che tutte le auto provenienti da viale Strasburgo, per immettersi sulla circonvallazione, useranno viale Francia, e di conseguenza si eliminerà il tappo su via Belgio.

  • drigo 404
    03 feb 2014 alle 17:17

    Per parte mia, continuo a sostenere che considerare la trasformazione di Viale Francia in svincolo autostradale come la soluzione al problema traffico è una vana convinzione. La vera OPERA, sarebbe realizzare l’unico svincolo veramente sensato, ovvero quello di via De Gasperi (bloccato a suo tempo da preti e burocrati Anas con la putia nei pressi).
    Dallo svincolo di Viale Francia cominceranno a defluire Tir e pulmann in quantità quando lo svincolo Belgio sarà intasato; questi poi si bloccheranno sul tappo che creerà il semaforo all’incrocio con Viale Strasburgo.
    In più, senza adeguare viale Strasburgo al progetto originario (due carreggiate con doppia corsia ciascuna), l’intasamento si triplicherà.
    Inoltre, al di là della ciclopedonale sulla trincea (o quel che sarà), non mi risulta che siano previste opere di compensazione ambientale lungo Viale Francia. Ad esempio, perchè non premere per la realizzazione di una grossa area di verde pubblico dove adesso insiste il parcheggio privato, coinvolgendo anche la zona di Piazza San Marino, e realizzare un parcheggio multipiano interrato sotto quest’area (magari con concessione decennale di una quota all’attuale proprietario del parcheggio).
    Presagisco già come e quanto peggiorerà la qualità della vita dei residenti in quell’area, come è successo ai residenti di via Belgio.
    Tuttavia, senza mai precludermi il beneficio del dubbio, spero di essere troppo pessimista al riguardo. ;)

  • peppe2994 3140
    03 feb 2014 alle 18:26

    Ogni nuova strada è un bene, se risolverà il problema traffico è presto per poterlo dire.
    Di sicuro però non è il caso di essere pessimisti. Sullo svincolo di via De Gasperi effettivamente non ci vuole nulla solo un giardinetto separa la strada con viale Regione.

  • Giovanni 320
    03 feb 2014 alle 20:00

    viale Francia si farà, perchè tempo fa (pochi giorni fa) sono stato all’urbanistica del comune di Palermo è me lo hanno confermato, i tempi sono quelli che detterà l’abbassamento della ferrovia in quel punto gli espropri in merito sono già stati fatti, per quanto riguarda lo svincolo di viale de gasperi l’idea nn è male e il progetto c’è solo che nn ci sono le coperture finanziarie, se le si trovano si potrebbe fare

  • Metropolitano 3359
    03 feb 2014 alle 20:33

    Non esiste un prolungamento di Viale Delle Alpi: strada che finisce a Via Aquileia. Viale Strasburgo è l’asse principale della periferia Nord e credo avrà il suo svincolo per la tangenziale collegato proprio alla fine del Viale Francia.


Lascia un Commento