28 gen 2014

“Trofeo Tartaruga Palermo 2014″: quale sarà il mezzo di trasporto più conveniente?


Mobilita Palermo è organizzatrice insieme ad iMove e Palermo Ciclabile del “Trofeo Tartaruga Palermo 2014″: un’avvincente sfida tra cinque tipologie di trasporto – bus, carsharing, auto, bicicletta e piedi – che si contenderanno il titolo di mezzo più conveniente nel contesto urbano.

Gli sfidanti dovranno fare i conti con i propri limiti e con i propri punti di forza per affrontare traffico e ostacoli di varia natura e raggiungere per primi il punto di arrivo.

Si partirà dal capolinea bus di Piazzale Giotto (la data non è ancora definita, indicativamente metà febbraio) per arrivare a Piazza Giulio Cesare. Ogni sfidante potrà scegliere il percorso che più gli conviene.

La gara sarà ripresa da varie telecamere che ci regaleranno punti di vista in soggettiva e in esterno. In più stiamo lavorando sodo per altre interessanti sorprese!

Il “Trofeo Tartaruga” non è solo un evento divertente, ma soprattutto un esperimento per smontare scientificamente preconcetti e cattive abitudini in fatto di mobilità a Palermo.

Vi forniremo maggiori dettagli in seguito. Tenetevi pronti!


automobilebiciclettaBUScarsharinggaragreenimovemobilita palermomobilità sostenibilepalermo ciclabilepedonalePiste ciclabiliSegnalatitrasporto pubblicotrofeo tartaruga 2014

13 commenti per ““Trofeo Tartaruga Palermo 2014″: quale sarà il mezzo di trasporto più conveniente?
  • MarcoC 48
    28 gen 2014 alle 7:22

    Buongiorno vi siete dimenticati il motorino.. che è il mezzo più veloce in assoluto per muoversi nel traffico.

  • peppe2994 2882
    28 gen 2014 alle 8:32

    Ma che bello!
    Avete preso l’idea da Top Gear UK vero?
    Certo li è un tantino diverso, per esempio arrivare all’aeroporto London City con la barca, la metropolitana, l’autobus, la bici,la macchina, il motorino ed i piedi.

    Ci accontentiamo :lol:

  • lorenzo80 582
    28 gen 2014 alle 12:53

    A seconda delle percorrenze il motorino non è detto che abbia tutto questo vantaggio rispetto alla bici… Secondo me fino a 5 km nel traffico siamo la… Minuto più minuto meno.

  • Michele79 113
    28 gen 2014 alle 15:21

    @Roberto1
    se con la moto rispetti il codice stradale non so se vince …. andare oltre il limite di 50 km/h, spostarsi nella corsia preferenziale per sorpassare, zigzagare tra le auto o sorpassare dove non esiste corsia di sorpasso, ecc… non sono manovre tanto lecite secondo il codice della strada

  • Delio 20
    28 gen 2014 alle 15:22

    In effetti io per arrivare a lavoro (6,5 km) impiego 15 minuti in moto e 22 in bici. Se c’è molto traffico i tempi si avvicinano.

  • ruggys 275
    28 gen 2014 alle 15:43

    effettivamente il motore stravince…comunque l’altro giorno ero in auto e con un ciclista (di una certa età) abbiamo praticamente viaggiato fianco a fianco dal semaforo di viale libertà angolo via notarbartolo fino almeno a piazza vigliena…ai semafori mi raggiungeva e superava, però nei tratti piu sgombri (tipo da piazza croci fino a piazza politeama) ero io a superarlo…insomma una bella sfida, che se fosse stata in un orario di punta avrebbe vinto sicuramente il ciclista!!! comunque sono pronto se possibile a gareggiare con la bici o con l’auto :)

  • ruggys 275
    29 gen 2014 alle 0:02

    a carloandrea…
    beh se 1/4 delle auto di palermo venissero cambiate con scooter di cilindrata fino a 200, saremmo a cavallo!! fidati

  • Anothercity 35
    29 gen 2014 alle 12:03

    Ragazzi perfetto! Le regle sono queste niente motorino, perché è un mezzo scontato. Il tutto dovrà essere svolto secondo me in modo naturale così che le statistiche possano essere utili e quindi utilizzate per i dei “futuri studi” di mobilità, che aimè palermo non consce… Con tutti i soldi che spende… Il cuore di Palermo siamo noi!

  • lorenzo80 582
    30 gen 2014 alle 11:59

    @ruggys
    Infatti il concetto che il 99,99% della gente non capisce è che non è importante a quanto la tua auto può andare, ma a quanto puoi farla andare nel traffico!!! Ovvero la velocità media in città! Che per piccoli tratti (fino diciamo a 6-7 km) per la bici è almeno doppia!

    Mi permetto, a tal proposito, ti linkare un mio articolo di qualche anno fa, in cui facevo i calcoli con precisione:

    http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2011/10/09/auto-contro-bicicletta-ovvero-lillusione-della-velocita/

    e il suo seguito:

    http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2012/09/25/4000-km-nella-giungla-parola-di-ciclista/


Lascia un Commento