21 gen 2014

Tommaso Natale, prende forma la nuova fermata ferroviaria


Alcuni scatti dal cantiere del Passante Ferrovario presso l’attuale stazione di Tommaso Natale. Sono in corso le operazioni di completamento della futura trincea a cielo aperto, e che ospiterà i nuovi binari interrati. Ricordiamo che la nuova fermata sarà dotata di ascensori, rampe di accesso e di un sovrappasso pedonale per il cambio binario.

Secondo le previsioni, il primo binario interrato verrà attivato a Giugno di quest’anno, con la conseguente dismissione di tutti i passaggi a livello fra Sferracavallo e Cardillo.
Ringraziamo Sario per gli scatti.

Passante Ferroviario-Cifi

 

Visuale dell’intera area di cantiere; sullo sfondo l’imbocco della nuova galleria in direzione Cardillo.

70629a9176a82905e44bbe0d25c06379

Visuale in direzione Sferracavallo.

86dfab77373752788401e9bda35baeed

 

 

 

 


lavori passante ferroviario tommaso natalelavori tommaso natalemarinellapassaggio a livello chiusopassante ferroviariopiazza tommaso natalestazione di tommaso nataletommaso nataletrafficovia guastella palermo

9 commenti per “Tommaso Natale, prende forma la nuova fermata ferroviaria
  • guarino1 182
    21 gen 2014 alle 13:21

    Giuro non riesco a capire quale sia il senso di costruire la trincea… non fa che dividere due zone che finiscono per non toccarsi mai! Vedere il buco della stazione Notarbartolo e vedere in via Autonomia siciliana!

  • huge 2135
    21 gen 2014 alle 13:28

    Guarino, la trincea è scoperta solo in prossimità della stazione di Tommaso Natale, per un tratto non più lungo di 200m.
    Il risultato che si otterrà a fine lavori sarà esattamente opposto a quel che paventi tu. Si ricucirà l’intero abitato di Tommaso Natale, similmente a quanto avverrà a Capaci.
    Che mi dici dell’intero tratto dal PL Crocetta al PL Marinella (entrambi soppressi) restituito alla comunità?

  • guarino1 182
    21 gen 2014 alle 19:40

    Huge non capisco qual è il tratto di cui parli: puoi essere più chiaro?
    Maqveda, hai ragione, tuttavia ritengo sia auspicabile non dovere intervenire più tardi… come ho già detto, Notarbartolo è una ferita in mezzo alla città!

  • peppe2994 2803
    21 gen 2014 alle 21:01

    È vero, quello è un problema serio ma qui siamo in periferia. Coprirlo sarebbe non sprecato, ma futile.

  • ruggys 275
    21 gen 2014 alle 21:42

    ma poi cosa c’è da coprire?? la trincea sarà giusto quella sopra la fermata!!!!!!! una roba di pochissimo conto, paragonata all’attuale ferrovia in superficie che taglia tutto in due parti scollegate!

  • guarino1 182
    22 gen 2014 alle 2:14

    ruggys, mi sto limitando a dire che non si impara dagli errori:come erano periferia via Leonardo da Vinci e via Autonomia Siciliana, così adesso è considerata periferia Tommaso Natale. Visto che adesso si pensa a interrare la maggior parte della linea, mi chiedo perché non agire adesso che si sta compiendo l’opera piuttosto che ripensarci tra parecchi anni!

  • ruggys 275
    22 gen 2014 alle 12:50

    io dico che non ce ne sarà bisogno, comunque il discorso andrà fatto a lavori conclusi, li si avrà l’esatta quantificazione del “danno da trincea”…ma fidati questa trincea con notarbartolo e sampolo non ha niente in comune ;)

  • moscerino 249
    28 gen 2014 alle 9:52

    io, fondamentalmente sono un sognatore, ma avrei realizzato una struttura acciaio e vetro, studiata in funzione dello sfruttamento energetico (eolico, solare, ecc…)che includesse tutta la struttura, ovvero la vecchia stazione e tutta la trincea, arricchendola al di sotto con piante e fontane, mentre la stazione allargarla ad altre funzioni come ludoteca, angoli di lettura wireless, bar-ristorazione tipica, stazione di esercizi motori (bike, tapirulan, step, ecc…), corsi di arti e mestieri, a parte i soliti parcheggi e aree attrezzate esterne, anche per le ESPRESSIONI ARTISTICHE DI VALORE


Lascia un Commento