09 gen 2014

Tram linea 3, iniziano i lavori lungo viale Regione Siciliana


Sono iniziati da ieri i lavori propedeutici per la realizzazione della linea 3B lungo la circonvallazione. Linea 3 che, proveniente dal Cep/Da Vinci,  scorrerà lungo la circonvallazione fino allo svincolo Calatafimi. Un binario sulla corsia laterale a monte ed uno a valle. Ricordiamo infatti che è previsto il taglio dei pini lungo le corsie laterali.

IMG-20140109-WA0003

 

IMG-20140109-WA0002

 

IMG-20140109-WA0000

 

IMG-20140109-WA0001

Una linea che rappresenta un’incompiuta, se guardiamo alle vicissitudini del passato e alla bocciatura del suo tragitto originariamente previsto su corso Calatafimi fino a piazza Indipendenza.

Proprio sulla linea 3 e l’eventuale possibilità di prolungamento (su corso Calatafimi o su via E.Basile), abbiamo fatto delle considerazioni/proposte.Vi invitiamo a leggere qui:

http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2013/11/14/tram-in-via-liberta-fra-sogni-e-opportunita/

 

 

 


abbattimento alberialberi via leonardo da vincicorso calatafimilavorilavori palermolinea 2linea 2 trammotel agippiazza einsteinpiazza ziino palermoSegnalatitaglio alberi via da vinciTramtram circonvallazionetram palermotram piazza einsteinvia gaetano la loggiavia notarbartolo palermoviale regione siciliana

36 commenti per “Tram linea 3, iniziano i lavori lungo viale Regione Siciliana

Comment navigation

  • huge 2135
    09 gen 2014 alle 18:28

    Gli alberi si possono anche tagliare, fintanto che se ne prevedano dei nuovi lungo lo stesso viale, e non al parco Cassarà, che non c’entra nulla. Sappiamo che delle compensazioni sono previste. Spero siano adeguate.

  • ruggys 275
    09 gen 2014 alle 18:48

    si ma basta pini!!!! non sono alberi adatti, ci sono tanti altri tipi di alberi che creano meno fogliame in autunno e le cui radici sono meno “ingombranti”…tipo le mi pare si chiamino chorisie??

  • huge 2135
    09 gen 2014 alle 18:55

    Infatti è l’occasione adatta per una scelta più sensata del tipo di alberi da piantumare. L’importante è che si ripiantino.

  • ruggys 275
    09 gen 2014 alle 19:08

    voglio dire solo una cosa, molto personale…con la costruzione del tram tramonta (scusate il gioco di parole) definitivamente la speranza del sottopasso perpignano…al di la delle questioni urbanistiche, è davvero una grande sconfitta per palermo

  • Fabion54 48353
    09 gen 2014 alle 19:27

    @ruggys: Assolutamente no! La SiS ha effettuato degli studi che permetteranno la fattibilità del sottopasso anche in presenza delle corsie del tram :)

    @huge: Che vengano ripiantati è un obbligo contrattuale che la Sis dovrà rispettare. Da contratto è obbligata a ripiantare il 50%, ma ha detto che se riesce potrebbe arrivare anche all’80%

  • ruggys 275
    09 gen 2014 alle 19:42

    uhhhhhhhhhhhhh fabion che piacere che mi hai dato :D :D (vabbe che tanto non lo faranno mai a prescindere ahahahahah)

  • NIGILA 81
    09 gen 2014 alle 19:45

    Premettendo di essere assolutamente favorevole alla realizzazione del tram, mi sia però consentito suggerire al Comune qualche cambiamento nei pressi del ponte Pitrè. Già oggi super super congestionato per via delle numerosissime auto che svoltano a sinistra in direzione Pitrè alta o per tornare in Viale Regione. Non oso immaginare cosa accadrà con il restringimento della sede stradale che farà spazio al tram, la fila di auto arriverà sino al ponte Calatafimi bloccandolo a sua volta. Dovrebbero trovare una soluzione nelle more dei lavori, anche se obbiettivamente, a parte allargare il ponte, non ne vedo.

  • huge 2135
    09 gen 2014 alle 20:05

    @Fabion, il mio punto è che devono essere ripiantati in viale Regione, e non da qualche altra parte che non c’entra nulla.

  • peppe2994 2806
    09 gen 2014 alle 20:46

    @NIGILA:
    Ottima osservazione.
    Il comune tempo fa disse che per lo svincolo Pitrè era stata trovata una soluzione adeguata per evitare problemi alla circolazione quindi la cosa è stata studiata per bene.

    Nonostante nulla sia stato detto a riguardo, per come la vedo io il tram porterà ordine allo svincolo, perché al momento il traffico è dovuto ai furbetti che si infilano a quattro a quattro per girare sul ponte con conseguente tappo. Con il tram sulla sinistra gli automobilisti saranno costretti ad entrare uno per volta nel ponte con conseguente ordine e si spera meno traffico.

  • Fabion54 48353
    10 gen 2014 alle 0:20

    @huge: Ma non credo che la SiS potrà piantare alberi dove meglio crede, ma proprio nelle zone in cui il progetto ha luogo.

    @peppe2994: Vedremo se la soluzione che adotteranno per far passare il tram si rivelerà positiva

  • Fulippo1 1340
    10 gen 2014 alle 10:33

    Sicuramente la risistemazione dell’incrocio pitrè/reg. siciliana, porterà un pò di ordine, ma il problema principale in quel punto è il simpatico e piacevole metodo della doppia fila e del parcheggio “ad muzzum”…………

    Risolverlo porterebbe ad un grande miglioramento del flusso veicolare.

  • velio42 4
    10 gen 2014 alle 15:26

    Ero molto piccolo ma ricordo perfettamente com’era il tram in Corso Calatafimi, compreso quando uno di essi si incendiò all’altezza di via Cuba. La carreggiata era posta la centro della strada e tra binario e massicciata con relativo cordolo occupava quasi lo stesso spazio che occuperebbe l’odierno tram, i marciapiedi erano molto più stretti e le corsie laterali abbastanza larghe. Se è una questione di logistica non vedo i problemi posti dal Genio Civile, se il problema è il traffico, pressochè inesistente negli anni 40/50 allora è tutto un altro discorso che implica considerazioni che sono alla portata di tutti.

  • piero68 114
    10 gen 2014 alle 16:35

    Il sacrificio di 110 pini,alberi presenti in tutto il bacino del mediterraneo,con i suoi aghi e le sue radici,per un’opera che reputo inutile,non concepita per una reale esigenza della cittadinanza,ma semplicemente per sostituire la piu’ utile linea che sarebbe passata per corso Calatafimi,osteggiata orgogliosamente dal centrodestra di allora, che proponeva la metro, ancora lontanissima dall’essere realizzata.Io avrei pensato a qualche altra linea di tram, che collegasse zone poco servite dai mezzi, piuttosto che questa che si sta costruendo.

    • Fabion54 48353
      10 gen 2014 alle 18:44

      @piero68: Che la linea poteva essere realizzata in altro luogo lo abbiamo scritto in tutte le salse e molte volte lo abbiamo ripetuto anche alle amministrazioni. Purtroppo adesso la linea sta diventando realtà e il nostro impegno è quello di tenervi aggiornati sui lavori e sulle dinamiche ad esso collegate!

  • Irexia 675
    10 gen 2014 alle 16:58

    @ ruggys
    Le chorsie?! Per carità! Sono le varietà piantate in viale dell’Olimpo dove i marciapiedi sono squassati dalle radici e sporchi per i frutti caduti, vedere per credere… Io sono molto più favorevole per le piante nostrane, anche agrumi se del caso, sebbene vogliano molta acqua…

  • perseo 5
    13 gen 2014 alle 13:24

    in effetti questa potrebbe essere l’occasione per piantare lungo il viale regione a lavori ultimati dei nuovi alberi più adatti dei pini per le alberature stradali. Tra le prime specie che mi vengono in mente ci sono i tigli, Berlino è piena di viali a tiglio, e a parte la caduta delle foglie a fine autunno che si possono contrastare con un efficente sistema di pulizia, sono alberi molto adatti per stare in città lungo un viale trafficato come viale regione, senza contare il profumo dei tigli in fiore a giugno. Un altra valida alternativa sono le Jacarande, che potete vedere in via lincoln vicino l’orto botanico, grandi alberi che si coprono di bellissimi fiori blu, anche questi alberi sono molto resistenti…gli agrumi nn ce li vedo in un viale così grande come viale regione hanno bisogno di acqua in estate e nn raggiungono grandi altezze e imponenza, li vedo più per qualche strada secondaria o più stretta. Per essere chiamato viale servono alberi grandi e adatti all’alberatura cittadina! I pini se possibile spero che li trapiantino al parco cassarà.


Lascia un Commento