28 dic 2013

Chiusura Parco della Favorita, percorsi pedonali e giardini storici: i dettagli


Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa la chiusura di una parte del Parco della Favorita e l’istituzione del percorso dei “giardini storici”.

L’amministrazione Comunale (Ass.ti Ambiente, Cultura, Attività Sociali e Comando di Polizia Municipale)in sinergia con la Soprintendenza per i Beni culturali, i Rangers d’Italia, ente gestore della Riserva di Montepellegrino, il CONI ed in collaborazione con diverse associazioni culturali organizza dal 29 dicembre al 6 gennaio (ore 9,30/17,00) il “ Circuito dei Giardini storici” ovvero un primo passo verso la pedonalizzazione di  un’ampia porzione  del Parco della Favorita.

piccola favorita repubblica

 

Pedoni e ciclisti potranno  visitare Villa Niscemi, Palazzina Cinese e il suo giardino all’italiana, Città dei Ragazzi , Museo Pitrè, Fontana d’Ercole, Scuderie Reali  e Bosco Niscemi attraverso un percorso continuo, in cui tutti i cancelli o impedimenti – che attualmente delimitano le varie zone e competenze- saranno  aperti consentendo ai visitatori di riappropriarsi di spazi generalmente invalicabili, ciò anche grazie alla chiusura al transito automobilistico della strada che dalla fontana di Ercole ( curvone della Favorita) conduce allo spiazzo della Palazzina Cinese e da qui a Viale degli Abruzzi.

 

“Vogliamo offrire ai palermitani e ai turisti – dichiara l’Assessore Giuseppe Barbera – la possibilità di vivere e guardare in modo diverso la Favorita, avvicinandoli all’idea di Parco urbano vivibile e godibile in linea con il progetto  portato avanti dall’Amministrazione Comunale.”

Il percorso  prevede: ingresso al viale della Palazzina Cinese dal cancello di Piazza Niscemi, visita alla Palazzina ( a cura della Soprintendenza- tutte le mattine e anche nei pomeriggi dei giorni 29 dicembre, 1,5 e 6 gennaio ) e al suo curatissimo “ giardino all’italiana” con  le due antiche  vasche di marmo bianco “con grotte artificiale alla cinese” realizzate dallo scultore  Giosuè Durante   e rese nuovamente  funzionanti e zampillanti; visita alla Città dei ragazzi dove sono organizzati ( dal 2 al 6 gennaio)laboratori didattici sulle specie botaniche dei giardini di Palermo e   attività di orienteering   per i bambini a cura dell’ass.ne Keystone ; visita al nuovo allestimento museale del  Museo Pitrè e alla limitrofa Cappella del Marvuglia  dove è esposto l’antico presepe dello scultore Matera ( in ambedue i siti le visite si svolgono dal martedì alla domenica tutto il giorno)  E’ possibile poi, proseguire per le Scuderie Reali e i Torriglioni, compresa visita al museo della civiltà contadina o/e per  il bosco Niscemi  e da qui concludere il giro entrando dentro il giardino di villa Niscemi ed uscendo nell’omonima piazza. 

Durante il periodo sono previsti numerosi eventi; dalle visite naturalistiche guidate dai  Rangers lungo i percorsi interni del Parco alla scoperta dell’Ulivo millenario, detto anche il patriarca della Favorita (nei giorni 29/31dic. e 2 e 3 genn. alle ore 11,00 raduno davanti al Museo Pitrè) o attraverso Bosco Niscemi ( il 4 e 5 genn dalle ore 9,30 alle ore  13,30 raduno cancello posteriore Villa Niscemi), alla pedalata organizzata dal Coordinamento Palermo ciclabile domenica 29 ( raduno presso Giardino Inglese ore 10,00 e poi percorso guidato all’interno del Parco); dall’ adozione dei cuccioli del canile municipale e delle Associazioni animaliste alle esibizioni dei cani del gruppo Cinofilo della Polizia Municipale;  dagli eventi sportivi a cura del CONI, ai  Vigili Urbani a cavallo;  Dalle visite ai siti architettonici all’ animazione all’interno del bosco Niscemi a cura di S.a.s. Argomenti che ripropone per il secondo anno la favola “ Il bosco incantato del re “  (4 e 5 gennaio) al coro dei VV.UU all’interno dell’ex Serra dei Vivai Comunali alle ore 11.30 del 29 dicembre. Il 4 e il 5 gennaio l’associazione di promozione sociale laboratorio Antispecista sarà presente a Villa Niscemi con propri banchetti informativi, per illustrare l’attività di volontariato svolta a favore degli animali ivi presenti  e per raccogliere cibo umido e secco per i gatti della colonia felina, pane raffermo e granone per i volatili, nonché antiparassitari, cucce e medicine.

 

Infine il 6 gennaio alle ore 11,30, con raduno davanti alla Palazzina Cinese, “ Passeggiata letteraria” fino a Fontana d’Ercole con Beatrice Agnello che leggerà brani di autori che hanno scritto sulla Favorita e i suoi monumenti.


mondelloparchi palermoparco della favoritapedonalizzazione parco della favoritapedonalizzazioni palermoverde palermo

2 commenti per “Chiusura Parco della Favorita, percorsi pedonali e giardini storici: i dettagli

Lascia un Commento