04 dic 2013

Frecce tricolore Via Ernesto Basile: 2 domande al Comandante Messina


Come già riportato alcuni giorni fa,  da circa due settimane ha aperto i battenti una sorta di mercatino natalizio in Via Ernesto Basile, all’altezza dell’ultimo ingresso della cittadella universitaria.

ae6s

Fermo restando che non abbiamo informazioni sul fatto che questo tendone sia stato o meno autorizzato ad occupare l’intero marciapiede, cosi come lasciando da parte i giudizi su un possibile cattivo gusto nel realizzare delle luminarie tricolore sulla via, oltre che il transito pedonale completamente bloccato, vogliamo ora soffermarci su un aspetto.
Ma  l’energia elettrica per tutte queste luminarie da dove viene presa?
E’ facile rispondere alla domanda: è sufficiente seguire visivamente il cavo di alimentazione…

m3aj

 

cnca

qhh6

Bene, abbiamo voluto pubblicare queste foto per sollecitare chi di competenza a verificare non solo le autorizzazioni per l’occupazione di suolo pubblico ma anche l’attacco del cavo alla centralina dell’ENEL.

Perchè tanto accanimento nei confronti di questi venditori di Via Ernesto Basile?
Ogni anno si ripete la stessa storia. Tantissimi ambulanti si posizionano su Via Ernesto Basile durante le festività natalizie e come già spesso accaduto è stato appurato dalla PM che tali attività sono spesso abusive. Dato che non ci fidiamo assolutamente del senso civico di molti palermitani, sollecitare un controllo ogni tanto non fa male.

Comandante Messina, lei che di certo non è invisibile, che ne pensa?


abusivi via basilealberi di natalemercatini di natalepresepivia ernesto basile

16 commenti per “Frecce tricolore Via Ernesto Basile: 2 domande al Comandante Messina
  • Templare 483
    04 dic 2013 alle 14:52

    A che c’è il comandante potrebbe fare pure un controllino su quel cavo elettrico che dal tabellone pubblicitario va a finire alla paninoteca mobile che c’è all’ingresso della Favorita lato Fiera, passando da un supporto di metallo cavo sul marciapiede…

    Questa solo per dirne una, perché in realtà a Palermo e probabilmente non solo, sono molti i venditori motocarrozzati dai cui veicoli partono misteriosi cavi elettrici…

  • Fulippo1 1357
    04 dic 2013 alle 15:43

    Non vorrei dire una fesseria, ma la cassettina piccola da dove fuoriesce il cavo, credo sia proprio un contenitore che contenga il contatore enel, che conta l’energia estrapolata dalla capina a fianco.

    Se c’è il contatore è chiaro che di conseguenza cè anche l’autorizzazione alla vendita.

  • peppe2994 3140
    04 dic 2013 alle 16:05

    Quello è il tipico contenitore da contatore, ce ne sono diversi sparsi in città e sono adibiti proprio all’utilizzo da parte dei commercianti quindi probabilmente con la corrente è in regola. Ciò non toglie la gravità di dove è posizionato il venditore quindi la municipale dovrebbe svegliarsi.

  • Sara 0
    04 dic 2013 alle 16:28

    Il cavo, così come é posizionato, certamente non é a norma. Se esiste un certificato di conformitá di questo impianto io manderei le foto alla procura della repubblica affinché arrestino subito il tecnico che ha attestato la conformitá e la sicurezza di questo impianto

  • Diego M. 0
    04 dic 2013 alle 16:32

    Ma ragazzi è chiaro che è un abusivo. Potrebbero mai autorizzare una cosa simile?? e i pedoni da dove passano??

    è abusivo vero??? ditemi che è abusivo..

  • Fabion54 48954
    04 dic 2013 alle 16:43

    Stessa identica situazione la si può trovare al fioraio a Piazza Indiependenza. Guardate vicino alla cabina per le foto-tessere noterete un cavo della luce attaccata ad un probabile contatore :)

  • Fulippo1 1357
    04 dic 2013 alle 18:18

    Il problema è che se l’autorizzazione c’è, molto probabilmente contiene dei aprametri ben diversi da quelli attuati dal venditore.

    Anche per il presunto contatore, se fosse tale, i tecnici enel si limitano a portare la corrente elettrica fino al contatore, poi è tutto a carico dell’utente, che in questo caso a quanto pare non ha fatto le cose per come si deve. Tra l’altro non credo che un cavo del genere possa passare sopra la strada cosi, con degli attacchi di fortuna o addirittura attaccato ad un traliccio dell’insegna stradale, propio per motivi di sicurezza tutto dovrebbe essere coperto.

  • traveller 20
    04 dic 2013 alle 22:11

    Questa città è uni schifo totale,non solo fanno le cose abusive ma le fanno in zone dove tutti possono vedere senza che nessuno faccia nulla.

  • Orazio 1005
    04 dic 2013 alle 23:59

    Pensierino della notte: magari la freccia tricolore è regolare e a furia di sentirsi dare dell’abusivo e del ladro si secca e querela qualcuno…

  • monte_Pellegrino 597
    05 dic 2013 alle 22:15

    Ma allora è proprio una fissazione contro quel negoziante! Ma non c’è mai fine alla faziosità? Io passo spesso in quella via e le bancarelle con le luminarie mi piacciono molto e piacciono a tanti altri!


Lascia un Commento