26 nov 2013

Ryanair fa base a Punta Raisi | Nuovo collegamento con Roma Fiumicino e..


Riceviamo in questo momento comunicato stampa con importanti novità sullo scalo palermitano di PuntaRaisi:

Ryanair, la compagnia aerea No.1 in Italia, ha annunciato oggi che, rispondendo a numerose richieste ricevute dagli aeroporti italiani, assegna 2 aeromobili alla nuova base di Palermo, e lancia 1 nuova rotta domestica in Italia con numerosi voli giornalieri per Roma (Fiumicino) a partire dal prossimo giovedì 19 dicembre. Ryanair ha anche confermato l’apertura di nuove basi a Roma Fiumicino, Catania e Lamezia.

Colin Casey – Responsabile sviluppo commerciale Ryanair
3S0B1658

Questa nuova rotta domestica da Palermo porterà a 5 il numero di rotte domestiche servite da Ryanair a Palermo (poiché Pisa, Venezia Treviso, Bologna e Milano-Orio al Serio sono già servite).  Ryanair ha confermato che nei prossimi 12 mesi sposterà molte delle sue rotte domestiche italiane da Ciampino a Fiumicino, che diventerà il suo maggior aeroporto per i voli domestici da e per Roma. Questo libererà degli slot a Roma Ciampino permettendo a Ryanair di aggiungere altri voli internazionali e altre nuove rotte alla sua programmazione da Roma Ciampino, l’aeroporto preferito dai viaggiatori da e per destinazioni internazionali.

Iniziando in meno di quattro settimane, i voli quotidiani da Palermo a Roma Fiumicino (quattro volte al giorno) e Venezia Treviso (12 volte a settimana)  avranno una tariffa iniziale di €49 sola andata (tasse e spese incluse), più di un terzo meno cara delle tariffe più basse di Alitalia su queste rotte, che attualmente partono da €75 solo andata.

Ryanair ha anche confermato che aumenterà queste frequenze giornaliere se Alitalia le taglierà.  Ryanair ha anche offerto di usare i propri voli a tariffe basse per riempire la rete internazionale di Alitalia da e per Roma Fiumicino. Ryanair ha per esempio offerto di trasportare i passeggeri Alitalia a tariffe a partire da soli €50 sola andata, il che permetterebbe ad Alitalia di ridurre in modo significativo i costi del traffico su queste rotte domestiche a Roma Fiumicino. Ryanair ha anche richiesto un incontro con Alitalia per esaminare qualsiasi altra opportunità che possa esserci per collaborare e assistere Alitalia nella sua attuale ristrutturazione.

Parlando a Palermo, Colin Casey di Ryanair, ha dichiarato:

“Siamo lieti di aprire una nuova base a Palermo e aumentare il nostro operativo domestico da 4 a 5 rotte, con una alta frequenza di servizi giornalieri per Roma Fiumicino e Venezia Treviso. Siamo anche lieti di aprire nuove basi a Roma Fiumicino, Catania e Lamezia dal 18 dicembre. Roma Fiumicino crescerà per diventare una grande base nazionale, che creerà opportunità significative per l’espansione delle rotte internazionali e delle frequenze nel nostro principale aeroporto di Roma (Ciampino). Questa base di Fiumicino vedrà aumentare la propria assegnazione di aeromobili da 6 a 10  o 12 da ottobre 2014, quando Ryanair riceverà la consegna dei nuovi aeromobili da Boeing.

Poiché Ryanair è la compagnia aerea N°1 in Italia, è importante che noi rispondiamo agli aeroporti partner, che vogliono assicurarsi di avere rotte domestiche certe da e per Roma Fiumicino, in particolare visto che Alitalia continua a ristrutturare.  Ryanair garantirà che i collegamenti verso Roma e il Nord Italia verranno mantenuti anche se i piani di Alitalia dovessero ridurre la capacità sulle rotte domestiche.

Speriamo che Alitalia vorrà prendere in considerazione la nostra offerta di collaborazione, poiché crediamo che i nuovi voli domestici di Ryanair a tariffe basse per Fiumicino possano assistere in modo significativo Alitalia durante la ristrutturazione che è necessaria per recuperare la sua profittabilità e assicurare un futuro al maggior numero possibile di dipendenti Alitalia. Ryanair crede che offrendo ad Alitalia di riempire l’hub internazionale di Fiumicino e cercando opportunità per lavorare insieme e assistere Alitalia nella sua ripresa, possiamo aiutare i nuovi investitori e il management di Alitalia ad un ritorno di profittabilità e affidabilità della compagnia aerea.

La nuova rotta domestica di Ryanair da Palermo per Roma Fiumicino e le maggiori frequenze per Venezia Treviso sono in vendita da oggi con tariffe a partire da €49 solo andata, e queste tariffe basse permetteranno a molte migliaia di famiglie Italiane di tornare a casa in tempo per le feste di Natale.”


aeroporto falcone borsellinopalermo roma ryanairpunta raisiryanair base palermo

32 commenti per “Ryanair fa base a Punta Raisi | Nuovo collegamento con Roma Fiumicino e..

Comment navigation

  • rosanerofan 40
    27 nov 2013 alle 12:20

    @blackmorpheus Ryanair non potrebbe mai operare voli per la Russia al di fuori dall’Irlanda. Non c’è accordo opensky tra UE e Russia e possono operare voli sono le compagnie aeree designate, nel nostro caso, italiane e russe, designate dai rispettivi enti di appartenenza.

  • Luca S. 129
    27 nov 2013 alle 17:07

    @rosanerofan
    Sono d’accordissimo con te. Sostanzialmente l’idea di ryanair era alquanto furba, ossia supportare Alitalia nel traffico nazionale, fornendole i passeggeri per l’hub romano, in linea con il piano industriale per il lungo raggio.
    Il problema di fondo e’ che alitalia soldi non ne ha per comprare aerei a lungo raggio, mentre a corto e medio raggio ne ha quanti ne vuoi. E comq prima che sviluppi un buon network internazionale ci vorranno anni, gli airbus 350 e 330 mi pare sono stati ordinati, ma il delivery non sara’ a breve. L’hub piu’ vicino a PA credo possa essere Monaco, se non altro perche’ e’ lufthansa. Alternative non ce ne stanno, in quanto Air France, partner alitalia, non potrebbe rubarle passeggeri bypassando Roma inserendo un collegamento diretto con Parigi.

  • peppe2994 2876
    27 nov 2013 alle 17:18

    @rosanerofan:
    Mettiamo che il 23 Gennaio devo andare e tornare da Roma in giornata.

    Alitalia 6.30->7.40 21.30->22.40 €111.11

    Ryanair 6.45->7.50 21.00->22.05 € 77.24

    Risparmio: € 33.87

    Quindi ci sono casi in cui Ryanair è una benedizione altri nei quali non serve a nulla. Dipende dalle esigenze. Sicuramente chi viaggia con i bagagli non ci guadagna nulla ma per i piccoli spostamenti è ottima considerati i notevoli risparmi.

  • rosanerofan 40
    27 nov 2013 alle 18:46

    @peppe2993

    hai pienamente ragione su quello che scrivi, ma devi sapere che la gran parte dei passeggeri che vola per Roma, lo fa per proseguire verso altre destinazioni.

    Ti parlo per mia esperienza personale, nell’ultimo anno ho effettuato voli per Roma Fiumicino (Alitalia 18 volte e Easyjet 1 volta) per poi proseguire verso destinazioni internazionali o anche nazionali (4 volte).
    Quello che manca a Punta Raisi sono i collegamenti verso hub al di fuori di Roma Fiumicino e credo che Monaco sarebbe perfetto. Spero che i soldi che Gesap darà a Ryanair, per basare i due aerei, non vengano sfruttati solo per fare voli doppioni. C’è una carenza di collegamenti internazionali da terzo mondo e qualche bel volo per l’estero non sarebbe affatto male.

  • cirasadesigner 1016
    27 nov 2013 alle 20:10

    Credo che la strategia di Ryanair sia duplice, da un lato guadagnare spazio e passeggeri sul traffico nazionale, tanto che già in Italia, Spagna ed Irlanda Ryanair è la compagnia leader, ma non solo, punta a fare da spalla alla stessa compagnia di bandiera per sfruttare gli Hub di riferimento, vedi la strategia su Fiumicino, credo che in quel caso per riuscire, si dovrebbe ragionare di una vera e propria code-share per garantire anche il trasporto dei bagagli, a Bruxelles lo stanno già facendo e credo che sarà lo stesso per Roma.
    Alitalia dovrebbe puntare ad una alleanza con una compagnia che dispone di grandi aerei, Emirates, Quatar, Aerflot, per potere fare da testa di ponte per i voli intercontinentali, e lasciare le tratte brevi a Ryanair o altri, concentrandosi sul lungo raggio, visto che non ci sono margini contro le low cost.
    Per questo credo che si dovrebbe investire in accordo con Ryanair discutendo di un buon piano industriale che consentirebbe di crescere insieme.
    Non so come finirà con Trapani, da un certo punto mi auguro che i voli vengano spostati su Palermo e spostare i 4 aerei basati , anche se questo significherebbe una radicale riduzione del traffico che farebbe chiudere il Vincenzo Florio, ma di contro mi chiedo che cosa abbiano fatto per crescere in quell’aeroporto a livello di infrastrutture e collegamenti… devo dire ben poco.
    Oggi il capo di Ryanair ha annunciato 10 nuove tratte dirette da Bruxelles National, ovvero l’aeroporto di Bruxelles e questo non a scapito di Charleroi, ma solo in aggiunta ai voli già presenti a Charleroi. Si tratta di ben 160 voli in più. Mi auguro che da Palermo ci possano essere davvero due categorie di voli, i point to point, ma con numero ben diversi, immaginate che da Charleroi Ryanair ha più di 80 collegamenti e poi i voli verso l’Hub di riferimento, che potrebbe essere Roma con il nuovo progetto, per i voli a lungo raggio…
    Vedremo come andrà a finire, anche in relazione alla privatizzazione e ricapitalizzazione di Gesap

  • Emanuele 66
    27 nov 2013 alle 20:15

    Scusate, per curiosità, mi fate leggere la parte del comunicato stampa Ryanair dal quale si evince che faranno base a Palermo? Vorrei capire, grazie. Emanuele

  • Calò 80
    27 nov 2013 alle 22:02

    Concordo con Rosanerofan e luca, serve un collegamento con un hub alternativo a Fiumicino. Monaco sarebbe il più adatto, ma anche Madrid e Francoforte non mi farebbero schifo.

  • Emanuele 66
    28 nov 2013 alle 10:14

    Capisco,
    quindi due aerei in più che fanno overnight a Palermo costituiscono una base.

    Bah!

    Emanuele

  • rosanerofan 40
    28 nov 2013 alle 12:00

    @emanuele

    i due aerei Ryanair non fanno solo overnight, perché dopo i due voli mattutini per Roma, rientrano a Palermo. Uno parte quasi ogni giorno per Treviso e l’altro il lunedì e venerdì parte per Marsiglia, eliminando la W da Bergamo che serviva per effettuare il volo.
    Negli operativi ci sono ancora parecchi buchi, che spero vengano coperti da tratte internazionali.


Lascia un Commento