13 nov 2013

Amat, la Regione aumenta il biglietto bus Amat a 1,40 euro


Alcuni giorni fa, avevamo parlato dei nuovi aumenti tariffari delle autolinee extraurbane, suburbane e bus urbani stabiliti da un decreto regionale pubblicato in Gazzetta.  Aumenti che hanno interessato anche tutti i collegamenti pullman da/per gli aeroporti in Sicilia per le seguenti tratte.  A seguito di un errore di stampa, la G.U.R.S. ha nuovamente riportato le esatte tariffe che verranno applicate al biglietto di corsa semplice per le autolinee di servizio urbano (Amat in primis). Pertanto, il biglietto Amat a Palermo passerà a breve a € 1,40.

bus

 

Qui la tabella dove era riportato il precedente errore. Un precedente comunicato del Comune di Palermo aveva escluso l’aumento.

3

 

Essendo il decreto già legge, e le nuove tariffe dei pullman extraurbani già entrati in vigore, a questo punto sono 2 le ipotesi che possono impedire l’aumento del biglietto Amat:

1) il Comune appronta una cifra da stanziare all’Amat e che servirà a compensare l’aumento stabilito dalla Regione,  in modo da non far gravare alcuna spesa sugli utenti;

2) la Regione ritira il decreto che ne stabilisce l’aumento.

Il sindaco pertanto potrà fare anche un secondo comunicato dove annuncia di non aumentare il biglietto; ma dovrà argomentare l’annuncio altrimenti sarà solo pubblicità.

In tutto questo, complimenti ai nostri geni della Regione Siciliana che indubbiamente non hanno alcuna  visione sul trasporto in Sicilia.


aumento tariffe trasporti siciliabartolottacrocettarivoluzionesiciliatrasporti

10 commenti per “Amat, la Regione aumenta il biglietto bus Amat a 1,40 euro
  • huge 2152
    13 nov 2013 alle 12:40

    Mi spiegate in base a quale misterioso meccanismo è la regione a decidere il prezzo dei biglietti di un servizio di trasporto urbano gestito da una società appartenente al Comune di Palermo?

    Cosa c’entrano?

  • Prometeus 152
    13 nov 2013 alle 13:22

    Invece di studiare dei meccanismi per incentivare l’uso dei mezzi pubblici e incrementare gli introiti delle municipalizzate al trasporto, questi politicanti da strapazzo sanno solo alzare le tariffe.

    VERGOGNA!
    V E R G O G N A!

  • peppe2994 2876
    13 nov 2013 alle 15:00

    Se il servizio funzionasse alla perfezione sarei lieto di pagarlo a quel prezzo, ma considerato che fa acqua da tutti i lati allora NO!

    @huge: Il trasporto pubblico non è finanziato solo dai comuni ma anche da Stato e principalmente regione quindi la regione c’entra tantissimo in questo, più del comune che rimane comunque il gestore e può decidere come comportarsi, in questo caso spillare soldi per un servizio che non funziona oppure trovare i fondi per coprire quelli che la regione non ha mandato e non manderà.

  • Metropolitano 3236
    13 nov 2013 alle 15:42

    Pagherei anche 1,50 euro a patto che il biglietto sia UNICO, per metro, tram e autobus ! Il prezzo non è equilibrato in apporto alla qualità del servizio attualmente.

  • Fabion54 48454
    13 nov 2013 alle 17:43

    @Metropolitano: Non sarebbe adeguato anche nel caso del biglietto unico. Sai esattamente quando un autobus ritarda, sai quando un treno viene soppresso? Sai tra quanto arriverà il prossimo autobus? No!
    Il servizio è scadente. Poi ci chiediamo perché nessuno prende i mezzi pubblici!

  • peppe2994 2876
    13 nov 2013 alle 22:02

    Vi informo che ho da poco appurato una notizia positiva.

    E’ stato affidato all’università l’incarico di sviluppare un sistema per il telecontrollo dei bus basato sulle varie antenne sparse in città per tale scopo in unione ad altre che verranno posizionate. Tali antenne svolgeranno dunque doppia funzione per cui controllo di tram e bus.

    Lo sviluppo del software è cominciato :)

  • pablo87 16
    14 nov 2013 alle 10:17

    Questa è una “SUPER VERGOGNA” è assurdo aumentare ulteriormente il prezzo del biglietto del mezzo pubblico.. Se andate a guardare i due depositi quello principale di via Roccazzo è quello secondario della Zona Industriale Brancaccio sono pieno di mezzi che sono Fermi è che non escono dal deposito da anni, ma ci rendiamo conto? Ma poi con quale faccia aumentano il prezzo del biglietto? La frequenza dei mezzi è pietosa fa schifo letteralmente, ogni giorno che passa tolgono sempre vetture nelle linee della città soprattutto quelle periferiche è hanno pure il coraggio di aumentare il biglietto? La regione è il comune perché non si muovono a mettere sul conto dell’Amat fondi per far si che tutti di mezzi che da anni guasti sono bloccati nei due depositi possano finalmente essere messi al servizio della città invece di aumentare il biglietto???? Mistero.. Sono più i mezzi fermi nei due depositi che no quelli messi a disposizione giornalmente sulla città..

  • peppe2994 2876
    14 nov 2013 alle 14:57

    Non ci sono soldi per i ricambi.

    Spero vivamente si decidano ad affidarsi ad un’officina esterna.


Lascia un Commento