24 ott 2013

Al via lavori per depurazione acque costiere da Acquasanta ad Oreto


Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa i prossimi lavori di disinquinamento della fascia costiera.

La Giunta Comunale riunita oggi pomeriggio ha dato il via libero definitivo ai lavori dell’appalto per il “disinquinamento della fascia costiera dall’Acquasanta al fiume Oreto”. Si tratta di un grande cantiere che interesserà la fascia costiera della città per diversi interventi legati alla depurazione delle acque. In particolare sono previsti 4 interventi relativi all’impianto di sollevamento delle acque dell’area del porto, la realizzazione di un nuovo collettore nell’area di Piazza Sturzo, il potenziamento dell’impianto di Porta felice con la relativa condotta e la realizzazione di una vasca di pioggia annessa allo stesso impianto.

11

L’importo complessivo dei lavori sarà di poco superiore ai 22,7 milioni di euro di cui 14,6 a carico della Regione Siciliana e 8,1 a carico dell’Amministrazione comunale. L’approvazione del progetto e del finanziamento definitivo da parte della Giunta permetterà l’avvio dei lavori entro un mese.

“Questo complesso di opere – sottolinea l’Assessore Agata Bazzi – permetterà di dare un grande impulso per la messa in sicurezza ed a norma l’intero sistema di trattamento e smaltimento delle acque nere della città; è un intervento cui l’Assessorato ha lavorato negli ultimi mesi per recuperare il ritardo che si era accumulato nel tempo; questi lavori erano infatti già programmati nel 2005.”

 “Si tratta di un’opera fondamentale per la qualità del mare di Palermo- ha detto il Sindaco Leoluca Orlando – perché permetterà di depurare le acque reflue di una grossa fetta della città che comprende il centro storico e parte dell’area di nord-est.

Inutile dire che un’opera così importante è strategica anche dal punto di vista occupazionale, visto che impegnerà decine di maestranze per un periodo medio-lungo.”

3 commenti per “Al via lavori per depurazione acque costiere da Acquasanta ad Oreto
  • mediomen 1136
    24 ott 2013 alle 14:20

    Ma il famoso ferro di cavallo di Mondello viene sempre lasciato abbandonato? Come sempre pensiamo a grandi opere, iniziamo ma mai completiamo, tralasciando di manutenzionare quello che abbiamo. Risultato un buco nell’acqua…. torbida.

  • giosafat 306
    24 ott 2013 alle 16:19

    quindi potremmo addirittura sognare il lungomare della bandita, acqua dei corsari, marina romagnolo… balneabili?

  • peppe2994 2783
    24 ott 2013 alle 19:09

    Sì. Un giorno sarà possibile, un giorno lontano ma accadrà. Comunque sia ogni intervento che migliora le infrastrutture è ben accetto :)
    Avanti così!


Lascia un Commento