02 ott 2013

Video-foto anteprima: nuovo Polo Oncologico dell’ospedale Civico.


In anteprima per voi, Mobilita Palermo vi mostra le immagini del nuovo padiglione oncologico all’ospedale Civico. La struttura, decisamente rilevante sotto il profilo archiettonico/impiantistico, è orientata ad un’offerta di servizi al paziente e al personale decisamente ampia, con un particolare sguardo al risparmio energetico.



Il nuovo Polo dovrebbe essere inaugurato a breve, dopo aver passato una serie di vicessitudini burocratiche che hanno rischiato di bloccare l’opera, già completa.

Il progetto mira a far fronte alle esigenze dell’Azienda Ospedaliera per un servizio ottimale nell’ambito delle cure oncologiche. Il nuovo edificio, infatti, consentirà di concentrare in un unico corpo di fabbrica i reparti di degenza e tutti quei servizi strettamente connessi alle necessità di tali reparti, razionalizzando e selezionando i percorsi, orizzontali e verticali, in modo da separare quelli degli interni da quelli degli esterni (gli “sporchi” dai cosiddetti “puliti”).

Ogni piano ha un proprio colore

Le porte si chiudono automaticamente in caso di emergenza

Servizi per disabili sono presenti ad ogni piano

Le stanze per la degenza hanno 1-2 posti letto e sono dotate di comfort e bagno interno

Gli ascensori del personale sono separati da quelli comuni

Le sale comuni e ricreative sono molto gradevoli

Sono stati utilizzati materiali pregiati e avanzati, per facilitarne pulizia e manutenzione

Piattaforma con pulsantiera per il trasporto del paziente in sala operatoria

Una delle 4 sale operatorie di ultima generazione

Sala di terapia intensiva

Impianti

Sala di controllo centralizzata (da terminare)

Rampe di scale

Impianti

Vetrate a basso coefficiente solare per maggior risparmio energetico

La luce del faro colpisce il diffusore, che amplifica la luce nella sala, per un maggior risparmio energetico

Reception


Visualizzazione ingrandita della mappa

L’opera ha goduto di un finanziamento complessivo di € 23.240.560, così ripartiti:

- per lavori circa € 14.000.000
- per attrezzature sanitarie circa € 3.000.000
- per IVA e altri oneri circa € 6.000.000

L’elenco dei progettisti incaricati:

Ing. Francesco Paolo Li Castri
Arch. Caterina Risica

Gruppo di Progettazione:

Progetto Architettonico
- arch. Samantha Li Castri
- arch. Caterina Risica
- arch. Giuseppe Scammacca
- arch. Nancy Scammacca

Progetto Impianti Tecnici
- ing. Fabrizio Anzaldi
- ing. Pietro Li Castri
- ing. F. Paolo Li Castri

Progetto delle Strutture
- ing. Francesco Filizzola
- ing. Guido Umiltà (Geotecnico)

Attrezzatura sanitaria – arredi:
- ing. F. Paolo Li Castri
- arch. Giuseppe Scammacca

Impresa Esecutrice
- Impresa appaltatrice A.T.I.:
Bellavista S.r.l. – capogruppo mandataria
S.I.M.I.T. S.p.A. Palermo – mandante

Stazione appaltante
RUP – arch. Giuseppe Antonio Bono

CS – dott. Carmelo Pullara


inaugurazione nuovo polo oncologicomobilita palermonuovo padiglione oncologiconuovo polo oncologicoOspedale Civicoreparto oncologia ospedale civico

5 commenti per “Video-foto anteprima: nuovo Polo Oncologico dell’ospedale Civico.
  • cirasadesigner 999
    02 ott 2013 alle 11:35

    Grazie ai ragazzi di mobilitapalermo per lo splendido reportage, devo dire che è davvero una bella opera e se il costo e quello indicato nella scheda , neppure troppo caro anzi direi abbondantemente sotto al media nazionale. Ricordo comunque che sono delle cose assolutamente normali per una città come Palermo con il suo bacino di utenza. Un piccolo dettaglio… Ma gli addetti al controllo nella stanza dei monitor, non sanno che è vietato fumare dentro una struttura pubblica??? Dal posacenere pieno di cicche sembra non lo sappiano

  • kersal 90
    02 ott 2013 alle 11:47

    @ciradesign:
    L’opera è ancora definita come “cantiere” e pertanto non è ancora una struttura pubblica. La stanza da te indicata è giornalmente presidiata dai tecinci e dagli operai che stanno facendo tutte le prove che porteranno al collaudo finale; a tal ragione non sono stati installati gli arredi definitivi in quella stanza per evitare che si rovinino in questo trambusto (se noti i monitor stanno su un tavoltato da cantiere!). All’apertura la stanza sarà composta da 2 scrivanie con 4 postazioni di lavoro per altrettanti operatori.

  • cirasadesigner 999
    02 ott 2013 alle 14:35

    grazie kersal, devo dire allora che per la prima volta sono davvero contento al 100% della notizia, quelle cicche effettivamente mi parevano strane, a dire il vero a giudicare le foto dovevo immaginare che fosse ancora un cantiere, anche se in alcune strutture anchge se in costruzione dovrebbe essere sempre e comunque interdetto di fumare

  • yattaman 56
    02 ott 2013 alle 20:08

    la piattaforma per il trasferimento in sala operatoria si chiama tecnicamente “passamalati”


Lascia un Commento