06 set 2013

La commemorazione di Dalla Chiesa e la targa oscurata


Ogni anno, una volta l’anno, si tiene la commemorazione di un delitto di mafia. Purtroppo le ricorrenze sono tante:  da Falcone a Borsellino, da Pio La Torre a Libero Grassi. Per ultima quella del Generale Dalla Chiesa, trucidato assieme alla moglie e all’agente di scorta il 3 Settembre 1982. Sui social è sempre la stessa storia: foto, likes, politici con il loro filosofeggiare di seconda mano, che vengono ricoperti di likes. Bene, ma oltre i likes e il condividere articoli. cosa si fa  per rispettare la memoria?

 

Foto by Luciano Lavecchia

E’ assurdo che ancor’oggi il Comune non abbia previsto impossibilità di parcheggiare davanti alla targa che ricorda omicidio Dalla Chiesa (è presente una zona blu)  con l’indegno risultato della foto: macchina parcheggiata davanti e corone che saranno rimosse solo quando saranno secche e non decorose. Ignorando per il momento il siparietto siculo delle pulizie straordinarie fino a quando ci sono gli ospiti “importanti” (e il giorno dopo invece torna schifoso come prima..), ci chiediamo se non è possibile fare uno sforzo in più. Un paio di fioriere sono un prezzo troppo alto da pagare ad un uomo che ha sacrificato la vita per questa comunità?
Ne avevamo parlato anche in merito le auto parcheggiate davanti la targa di Pio La Torre.


dalla chiesaomicidio dalla chiesapio la torresosta selvaggiaZone blu

Un commento per “La commemorazione di Dalla Chiesa e la targa oscurata
  • mediomen 1139
    06 set 2013 alle 12:38

    Tutta la città è un immenso parcheggio, con macchine che si muovono alla ricerca di un posto per posteggiare.


Lascia un Commento