04 set 2013

Tram, inizio lavori in via Notarbartolo


Come già preannunciato, sono iniziati questa settimana i lavori per la nuova illuminazione pubblica in via L. Da Vinci bassa. Lavori che rientrano nella realizzazione della trincea tranviaria nel tratto fra piazza Einstein e la stazione Notarbartolo.

I lavori propedeutici alla posa dei binari interesseranno intanto la dismissione del vecchio impianto di illuminazione e la realizzazione del nuovo (pali luce al lati come in via L.Da Vinci alta); inoltre è previsto, purtroppo, il taglio degli alberi sul lato destro alberi per fare spazio alla sede tranviaria.  Ma rimaniamo in attesa del verde compensativo che verrà deciso dalle associazioni ambientaliste assieme all’assessorato al verde.

Ringraziamo Metropolitano per gli scatti.

sp9r

 

j6ez

 

Ricordiamo che dal ponte tranviario di piazza Einstein fino a piazza O. Ziino  la linea tranviaria scorrerà sul lato destro della carreggiata, occupando anche l’attuale corsia preferenziale dei bus.

DA piazza O. Ziino sino alla stazione Notarbartolo, la linea scorrerà nella parte centrale della carreggiata, fino ad attestarsi di fronte l’ingresso principale della stazione Notarbartolo.

Previste 2 fermate e 1 capolinea nel tratto in questione: Einstein (altezza Assessorato ai Trasporti) e Respighi (altezza dell’omonima via), e il capolinea Notarbartolo.


lavorilavori palermolinea 2linea 2 trammotel agippiazza einsteinpiazza ziino palermoSegnalatiTramtram palermotram piazza einsteinvia notarbartolo palermoviale regione siciliana

8 commenti per “Tram, inizio lavori in via Notarbartolo
  • loggico 387
    04 set 2013 alle 12:47

    la sensazione che ho e’ che sul ponte venga posto un solo binario.. guardando dall’alto viale michelangelo dove, messe una accanto all’altra potevano essere parcate otto auto e , oggi possono transitare una autovettura per corsia.. penso che sl ponte non si sia lo spazio per le due corsie.. con accanto il tram..
    io non vedo l’ora che finiscono in via notarbartolo e iniziano gli scavi in viale regione… mi viene da pensare che obbligato costretto senza possibilita di opporre resistenza il nosteo beneamato cianci. eh scusate sindaco.. dovra aprire i sovrapassi e volendo usato per l,’esigenza quelo di villa serena.. si potrebbe usarlo per smpre.. un sogno.. un miracolo.. viale regione siciliana solo col blocco in piazale giotto.. roba da crepare dall’emozione.

  • pepposki 310
    04 set 2013 alle 14:54

    Sempre ad offendere i poveri extracomunitari…almeno quelli un pezzo di carta di diploma/laurea l’hanno.

  • 19alessio79 74
    05 set 2013 alle 11:04

    Io ho una domanda banale…considerando che quando passo dalla rotonda scendendo verso Via Migliaccio (ogni sera) e piove ci sono le “fontane” che escono dai tombini e in media 20 cm di acqua…sti binari, non finiranno totalemente sott’acqua?!?! Mi pare che il percorso sia esattamente a ridosso del tombino…Secondo me si allaga tutto, tram, strada, passeggeri e si blocchera pure il tram…

  • Fabion54 48852
    05 set 2013 alle 11:26

    @19alessio79: Quando si parla di Tram come opera per l’intera collettività, si includono anche tanti aspetti che magari molti sottovalutano; mi spiego meglio… Prima dello scavo vengono spostati i sottoservizi e se danneggiati vengono riparati, cosa non da poco considerati i tempi biblici di rifacimento dei sottoservizi palermitani.
    Il tram proprio perchè trattasi di linea elettrificata ha uno ristretto regolamento che obbliga ogni tot metri (nello specifico non ricordo) una caditoia d’acqua capace di evitare l’accumulo di acqua sui binari e nel tracciato, che come in questi casi, quindi aiuterà al regolare deflusso dell’acqua anche in caso di violenti nubifragi e acquazzoni.
    Probabilmente molti si lamenteranno perchè non potranno più posteggiare, ma nessuno farà caso all’acqua che “magicamente” durante una giornata di pioggia non bagnerà i loro androni e darà la possibilità di attraversare via leonardo da vinci, cosa impossibile al momento causa fiume d’acqua


Lascia un Commento