22 ago 2013

Ikea ha già aperto a Palermo in Corso Tukory


Un nuovo centro commerciale IKEA a Palermo. Già, avete capito proprio bene…Ikea sbarca a Palermo e lo fa in grande stile. Parliamo del mega mercato che campeggia sulla villetta di corso Tukory, di fronte il Museo Gemellaro.

Mobili nuovi e usati, specchiere, sedie, librerie, water, bidet, poltrone, divani, libri, abiti ed altre mercanzie varie. Insomma, un vero e proprio centro commerciale. E per l’area food? Niente paura, panellaro e sfincionaro sapranno deliziarvi delle loro leccornie.

Alberi e panchine contornano il tutto, per rendere più piacevole l’ambiente.

20130822_090331

La domanda adesso sorge spontanea: essendo corso Tukory una delle principali strade in città, possibile che nessuno si sia accorto di questo SCEMPIO? Nessuna pattuglia della Municipale si è fermata per accertarsi delle irregolarità? Nessuna pattuglia della Finanza per verificare la provenienza di questa merce?

A tal proposito, avevamo fatto una segnalazione telefonica al Comando di via Dogali, già una settimana fa. Quanto dobbiamo aspettare?

Ancora una volta, evidenziamo l’estrema facilità con la quale è possibile aprire un’attività illecita e abusiva a Palermo.

20130822_090347


corso tukory palermoguardia di finanzaikeamercatino del rubato corso tukorypolizia municipale palermo

10 commenti per “Ikea ha già aperto a Palermo in Corso Tukory
  • bkdagos 41
    22 ago 2013 alle 11:26

    …che schifo di città! siamo in balìa degli illegali…tutto gira intorno a loro…bastaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!

  • peppe2994 3098
    22 ago 2013 alle 16:08

    In realtà molti di loro in alcuni giorni sono legali, altri invece no come quelli sul lato sinistro della strada.

  • mediomen 1142
    22 ago 2013 alle 16:19

    poi se una trattoria mette due tavoli e quattro sedie fuori, lo fanno chiudere per cinque giorni

  • Otto Mohr 47
    22 ago 2013 alle 21:02

    Ora invio un messaggio alla RAP per segnalare una discarica abusiva di mobili usati in corso Tukory….

  • griffild 327
    23 ago 2013 alle 3:34

    ciao ragazzi, io è da qualche periodo che non vivo a Palermo, sinceramente certe scene possono esistere solo da noi, nel bene o nel male :D, mi sono fatto una risata, consapevole del fatto che certe cose nn cambieranno mai, purtroppo. . .

  • pikacciu 182
    23 ago 2013 alle 8:16

    E dopo i vigili “controllori” dei RAP, Orlando è pronto ad emettere una nuova ordinanza…verranno assunti dei “controllori” che controllano la polizia municipale. Pirandello si sta rivoltando nella tomba!

  • xemet 427
    23 ago 2013 alle 20:53

    COMUNICATO STAMPA

    Stamattina alle 7 circa, una squadra congiunta di agenti di Polizia
    Municipale e di operatori della RAP è intervenuta in Corso Tukory,
    dove nei giorni scorsi era stato allestito un “mercato” abusivo di
    mobilio e suppellettili.

    L’area, circa 350 mq, era stata di fatto occupata da un unico
    “venditore”, F.N. di 44 anni, che ai controlli eseguiti dagli agenti
    della Polizia Municipale non ha fornito alcuna spiegazione sulla
    provenienza della merce né alcuna autorizzazione alla compravendita.

    Tutto il materiale è stato quindi rimosso per essere momentaneamente
    conservato presso magazzini comunali in attesa di accertarne la
    provenienza.
    Nel corso dell’intervento si è proceduto al sequestro di tutta la
    merce esposta (oltre 4,5 tonnellate) e alla rimozione di una grande
    quantità di rifiuti ingombranti (per cui sono stati utilizzati ben 4
    cassoni scarrabili).
    L’operazione ha richiesto l’impiego di 10 unità di personale (4 agenti
    di PM e 6 operatori RAP), oltre l’impiego di una pattuglia che ha
    regolato il traffico durante le operazioni di carico del materiale.

    “Ancora una volta – ha affermato il Sindaco – abbiamo assistito ad un
    tentativo di impossessarsi di un piccolo spazio pubblico della città
    da parte di privati, evidentemente convinti che a Palermo tutto sia
    lecito e tutto sia possibile. Davvero non passa giorno in cui non ci
    confrontiamo e scontriamo con una cultura dell’occupazione, che è
    figlia e conseguenza di una scarsa presenza delle istituzioni negli
    ultimi anni.
    Per fortuna grazie al lavoro di contrasto e repressione condotto dalla
    Polizia Municipale, l’Amministrazione comunale risponde
    quotidianamente a questi tentativi.
    Credo sia importante sottolineare due aspetti importanti: da un lato
    la ritrovata e rinnovata collaborazione fra tutti i settori
    dell’Amministrazione con la nuova azienda che si occupa di igiene
    ambientale a Palermo; dall’altro il fatto che sempre più la Polizia
    Municipale si caratterizza come strumento certamente repressivo e di
    controllo, ma nell’ottica del restituire diritti, sicurezza e spazi a
    tutti i cittadini.”

    Foto dell’area prima dell’intervento
    http://mc.tt/d1DPcWGsPIl
    http://mc.tt/d9DPcYSOC5R

    Foto dell’area DOPO l’intervento
    http://mc.tt/3fDPc2evdOT
    http://mc.tt/63DPc4qR0ap


Lascia un Commento