16 ago 2013

Ferragosto: Palermitani n’grasciati a cui piace n’grasciare


Una foto rappresentativa delle condizioni di molte spiagge palermitane, all’indomani del Ferragosto. Uno scenario che non lascia dubbi, ma che accresce un profondo disprezzo verso coloro che non amano questa terra e a cui non importa proprio nulla del bene comune.

Immagine

 

In una spiaggia normale, vengono lasciate solo le impronte dei piedi.

Colpa del sindaco? Colpa degli assessori? Colpa degli ex Gesip?

La verità è che il panormosauro non si smentisce mai: è INEQUIVOCABILMENTE n’grasciato e gli piace n’grasciare.

 

 


emergenza rifiutiferragostopanormosauririfiutirifiuti spiaggia

33 commenti per “Ferragosto: Palermitani n’grasciati a cui piace n’grasciare

Comment navigation

  • caudino 118
    17 ago 2013 alle 17:03

    Pienamente d’accordo con @francesco.. sono anni che lo dico. Il problema di Palermo è la totale mancanza di educazione civica. Lo si evince da tutto. E purtroppo quella non la si può imporre, ma va insegnata oggi x vedere i frutti domani. X ora restiamo una città non classificabile… terzo mondo ormai stanno meglio di noi!

  • ruggys 276
    17 ago 2013 alle 17:10

    io sono ben orgoglioso di aver passato il ferragosto in spiaggia (alle salinelle di lascari), e alle 6 di mattina di aver preso un grosso sacco nero, e di averci buttato dentro ogni tipo di munnizza che (non io ma i miei amici tra l’altro) avevamo nella notte creato…risultato: in 3 minuti (dicasi 3 picciotti) non c’era minima traccia della nostra presenza notturna….
    ora, ok, siamo d’accordo che a palermo l’inefficienza del comparto pulizie è a livelli cosmici (per fare un esempio a cefalù, la notte della festa del salvatore, c’era la strada stracolma di rifiuti, e gia alle 5 di mattina sono arrivati gli operatori ecologici per pulire tutto il viale…..)…pero cristo santo, ma i miei coetanei e tutti i piu piccoli che ca*** hanno in testa???? cosa ci vuole a perdere tre minuti davvero???? bohh io vi giuro che non lo capisco

  • zio 30
    17 ago 2013 alle 18:42

    @francesco @caudino
    io non vi capisco, credete che sia una mancanza di educazione civica.forse questo lo potevo dedurre io una cinquantina di anni fa, quando pensavo che questa maniera di comportarsi era giustificata dal fatto che allora si era agli albori della scuola dell’obbligo,non c’era internet,poca televisione e pochi leggevano.siamo nel 2013 e questa gentaglia è INDIFENDIBILE.ma cosa credete, anche se vi può sembrare strano nelle scuole l’educazione civica la insegnano anche all’asilo,che poi questi rudimenti non vengano assimilati è un altro discorso.questa gente dovrebbe essere rinchiusa in carri bestiame e costretta a spalare letame per mesi.

  • Athon 879
    18 ago 2013 alle 2:01

    Vedo che alcuni danno la colpa a chi poi dovrebbe ripulire le aree.

    Sbagliato.

    In questi casi (spiagge sporche e/o aree attrezzate che diventano discariche all’indomani di giornate da pic-nic) il problema non dipende dal fatto che gli operatori ecologici non siano ancora arrivati per rimettere tutto a posto.

    Il punto è che i propri rifiuti vanno messi in un sacchetto e gettati negli appositi contenitori.

    Le spiagge non si sporcano, neanche con le cicche.

    Se si va a fare un pic-nic a Monte Pellegrino, non lo si trasforma in una discarica.

    Sono siciliano ma non sono di Palermo. Amo Palermo. E’ di gran lunga la più bella città della Sicilia. Non ha paragoni. Vi giuro però che certe cose, a tali livelli, accadono solo a Palermo e in alcune aree costiere della sua provincia. Altrove, sempre in Sicilia, c’è maggiore attaccamento al territorio e più rispetto.

  • KINGDOM 20
    18 ago 2013 alle 8:23

    cmq una cosa è vera: solo a palermo e provincia si assiste a sto schifo. nelle altre province dell’isola queste scene sono inimmaginabili. io frequento molto la provincia di trapani e posso drvi che tutte le spiagge sono dei gioiellini. solo san vito lo capo diventa un po sporca a ferragosto ma solo perchè viene presa d’assalto dai palermitani, che evidentemente non concepiscono di fare una cosa senza metterci il cibo di mezzo, portandosi sempre un supermercato appresso

  • francesco974 62
    18 ago 2013 alle 9:04

    anche agrigente e’ come noi! non e’ una consolazione ma un dato di fatto. forse la provincia di agrigento e’ ancora peggio. li c’e’ davvero la cultura di andare a mare una settimana all’anno scendendo dall’entroterra verso il mare sporcare all’inverosimile(perfino copertoni di camion messi ammollo sul bagnoasciuga per tenerci le angurie fresche). per non parlare dei gruppi elettrogeni montati in spiaggia dei vigili urbani aggrediti nel tentativo di impedire lo scempio. RISULTATO!!!!

  • fabdel 989
    18 ago 2013 alle 9:05

    e non sapete quello che c’è dentro la favorita, faceva già pena ma dopo i bagordi di ferragosto dei tascioni palermitani è in una situazione di uno schifo inimmaginabile :(

  • francesco974 62
    18 ago 2013 alle 9:07

    anche agrigente e’ come noi! non e’ una consolazione ma un dato di fatto. forse la provincia di agrigento e’ ancora peggio. li c’e’ davvero la cultura di andare a mare una settimana all’anno scendendo dall’entroterra verso il mare sporcare all’inverosimile(perfino copertoni di camion messi ammollo sul bagnoasciuga per tenerci le angurie fresche). per non parlare dei gruppi elettrogeni montati in spiaggia dei vigili urbani aggrediti nel tentativo di impedire lo scempio. RISULTATO!!!! andate a leggere la cronaca di agrigento e provincia e guardate in che condizione sono le spiaggie dell’agrigentino. di chi e’ la colpa???? dei vigili?? dei carabinieri??? delle municipalizzate che gia’ alle 6 del mattino cercavano di ripulire cio’ che era possibile???? smettiamola e siamo seri. la verita’ almeno fra di noi diciamocela!!!!!!

  • matteo O. 166
    18 ago 2013 alle 12:24

    Giusto per precisare: io volevo dire che tutti gli italiani sporcano, forse i palermitani più degli altri, ma non perchè nascono con dei geni malati, semplicemente perchè nessuno fa qualcosa per cambiare la situazione.
    Non basta andare a scuola e dire di non sporcare. Perchè al nord se sporchi ti fanno la multa e al sud no?? Il palermitano tende a sporcare di più anche (ma non solo) perchè sa di rimanere impunito!

    E poi quando andate a vedere le città del nord così belle pulite, fatevi un giro la notte e vedete lo schifo che c’è anche qui, poi però per magia il giorno dopo è tutto sparito.

    Questo non vuol dire dare la colpa a chi non pulisce, semplicemente constatare che da noi il comune nè pulisce nè punisce!

    Che poi il palermitano probabilmente è più sporco e arrogante degli altri sono d’accordo…. ma non è che lo si educa per virtù divina!

    PS: qualche anno fa a Caltanissetta ho personalmente fermato e rimproverato un’auto della polizia che aveva lanciato un pacchetto di sigarette dal finestrino…. ergo: se le istituzioni si comportano così, come si fa ad educare il cittadino?

  • ruggys 276
    18 ago 2013 alle 12:26

    e comunque, dove arrivano i panormosauri (c’è picca i fari, sono sempre loro) arriva munnizza a volontà!!! fatevi un giro a cefalù o nelle colline di gibilmanna a maggio o a giugno (per non parlare dell’inverno) e rifatelo ad agosto….c’è i chianciri

  • fabdel 989
    18 ago 2013 alle 19:36

    sono talmente sudici, rozzi e senza alcuna coscienza al punto che, alla favorita, hanno messo pure sacchetti di rifiuti dentro quelle cavità naturali che alcuni alberi hanno nei tronchi :X

  • Athon 879
    19 ago 2013 alle 0:02

    @ matteo O. Non occorre scomodarsi ad andare in una città del nord per vedere la differenza. Basta spostarsi a Messina, Ragusa, Siracusa, Trapani, Catania, Enna o nella stessa provincia collinare e/o montuosa di Palermo, ovvero quasi in tutto il resto della Sicilia.
    In questi posti la gente è molto più ripettosa. Duole dirlo ma è così.

    C’è invece un grosso problema di inciviltà a Palermo e nelle zone costiere della sua provincia. Amo Palermo e mi fa rabbia. Ripeto: serve davvero una seria, incisiva ed ininterrotta campagna di rieducazione e sensibilizzazione condotta da specialisti di simili cose.

    Purtroppo concordo con ruggys… e ai luoghi da lui citati aggiungo il bosco di Ficuzza. Andateci in periodi non sospetti… poi ritornateci il giorno dopo l’invasione dei palermitani in occasione di giornate come Pasquetta e primo maggio…


Lascia un Commento

Ultimi commenti