13 ago 2013

Tram Linea-1| Progressi in zona Sperone


Questa è forse la tratta dove si possono evidenziare le carenze e le abitudini negative del palermitano: Parcheggi “unnegghiè” e Rifiuti; due problemi che da sempre MobPa cerca di porre sotto gli occhi dell’amministrazione che la maggior parte delle volte fa orecchie da mercante.

In Via Amedeo D’Aosta non si notano, come si evince dalle foto, particolari problemi

IMG_3482

 

IMG_3483

IMG_3484

IMG_3485

IMG_3486

IMG_3488

Ma non appena si giunge all’angolo con Via Portella Ginestra mi salta subito all’occhio la grossa mole di auto posteggiata proprio sulle rotaie, è vero al momento nessun tram circola, ma è pur sempre un incrocio, siamo comunque in mezzo alla strada… Non sarebbe meglio se i palermitani e gli abitanti della zona venissero educati a rispettare le zone di parcheggio e sosta? Basterebbe un giro con una volante per risolvere la situazione e indirizzare i cittadini verso la retta via

IMG_3489

IMG_3490

IMG_3491

IMG_3492

IMG_3498

IMG_3497

IMG_3496

IMG_3494

IMG_3493

IMG_3504

IMG_3503

Pensavo di aver già visto abbastanza con quel tappeto di auto posteggiate “ad muzzum” e invece complice un ritardo nella raccolta dei rifiuti ecco cosa vedono i miei occhi, cassonetti a ridosso della staccionata che protegge la sede del tram e per giunta colmi di spazzatura che emana sgradevoli odori. E se questi cassonetti venissero incendiati? E se, come si nota, qualcuno lanciando il sacchetto non riuscisse a centrare il cassonetto straboccante? Per evitare questi imprevisti che potrebbero causare danni e ritardi l’ideale sarebbe spostare i cassonetti sul margine destro della carreggiata, magari ricavando uno spazio apposito nel marciapiede, risagomando il marciapiede, una soluzione a bassissimo costo, ma che potrebbe evitare grandi danni.

IMG_3502

IMG_3501

E naturalmente non poteva mancare il fruttivendolo abusivo…Sorpresa! Dicono che non c’è due senza tre… Ed eccolo… Pronto a fare affari in mezzo alle rotaie. Mi chiedo cosa farà e dove si piazzerà quando il tram inizierà a circolare, poveretto, sarà costretto a piazzarsi a qualche angolo o addirittura a cambiare zona per colpa del tram! Anche questo denota come la presenza di controllo da parte dell’amministrazione in queste zone periferiche sia scarso se non quasi del tutto nullo.

IMG_3500

IMG_3499

IMG_3509

IMG_3507

IMG_3506

IMG_3505

Dopo avervi mostrato anche questa tratta vi ricordo che le fermate previste saranno 4:
- Amedeo d’Aosta
- Bione
- Sperone
- Bacile


corso dei Milleimpianto semaforico tramlavori tram corso dei millelavori tram palermolavori tram speronelavori tram via amedeo d'aostalinea 1 tram palermolinea tram 1piazza scaffasperonesperone palermoTramtram brancacciotram palermotram speronevia amedeo d'aosta palermovia diaz palermovia padre puglisivia padre puglisi palermovia paolo balsamovia pecori giraldivia pecori giraldi palermovia portella della ginestravia portella della ginestra palermovia puglisi palermo

12 commenti per “Tram Linea-1| Progressi in zona Sperone
  • serlet73 1
    13 ago 2013 alle 19:04

    Corrette le osservazioni ( basta del resto guardare le immagini), il problema di fondo è legato alla in assoluta infondatezza del progetto.
    Un opera come il tram avrebbe dovuto coinvolgere nella fase progettuale e di studio i cittadini,avrebbe dovuto vedere fiumi di studi sociologici e urbanistici.
    Il tutto modulato con una serie di incontri con la cittadinanza per raccogliere suggerimenti e problematiche inerenti all’opera urbana.
    Io abito nel territorio citato, non credo che sia stato fatto nulla di tutto cio’ e se cosi non fosse, affermo che è stato fatto veramente male.
    Il cittadino va sempre posto al centro di ogni progetto, va sempre posta la domanda se una qual si voglia opera possa servire o meno al cittadino.

  • Antonio73 96
    14 ago 2013 alle 8:17

    Serlet 73 con tutto il rispetto a Palermo si deve operare velocemente per recuperare il Gap degli ultimi decenni, non si può perdere piu’ tempo in incontri vari che per la maggior parte dei casi si trasformerebbero in lamentele continue quasi sempre senza fondamento solo per difendere il “proprio orticello”.
    Avanti così……

  • mediomen 1140
    14 ago 2013 alle 9:27

    Ovviamente per il cittadino che con la macchina può raggiungere qualsiasi posto e posteggiare sempre dove vuole, il tram gli da fastidio che passi sotto casa!

  • Francesco81 41
    14 ago 2013 alle 23:08

    ringrazio Fabion per l ottimo reportage e chiedo a Mediomen ma dove si trova esattamente la fermata bacile? forse qualcuno puo postare una foto? Serlet a perfettamente ragione conferma l assenza o presenza parassita della seconda circoscrizione…i casonetti….!!!! Anche io ho notato l assurdita forse si vuole abbellire il tutto? Ritornando alla circoscrizione forse sarebbe il caso di fare nomi e cognomi di gente che ha regnato in questa circoscrizione una tra le piu grandi ricordo a chi vive in zona se ha mai notato che abbiamo ancora i resti dei cestini della carta riciclati dal centro citta che vennero posati , quella fu l unica volta in cui la circoscrizione procuro dei cestini usati del politeama in stato pietoso e poi con l aiuto dell incuria si sono letteralmente sfracellati essendo di un materiale plastico ebbene sono da piu di 10 quei resti ancora la nel caso qualcuno avesse interesse mando una foto! infine affinche il tram non resti una cattedrale nel deserto in un quartiere che manca di tutte le cose piu basiche verde spazi ludici panchine marciapiedi disinfestazione dei tombini raccolta riciclata lampioni cabine telefoniche biblioteche accessi a una rete internet piscine pubbliche impianti per auto elettriche e potrei continuare all infinito…. auspico o sogno che intorno al tram possa far riprendere sto quartiere che e al capolinea da quando e sorto cemento tra il cemento e fabbriconi in ultimo mi chiedo com e possibile non esiste manco un parcheggio sotterraneo? Mi scuso per la mancanza di accenti ma da questa tastiera non posso aggiungerli. un saluto a tutti i palermitani che ancora credono e lottano per questa citta! Francesco

  • Calò 80
    15 ago 2013 alle 8:49

    Serlet73, quello che dici di fare te è solo una perdita di tempo, con tutto il rispetto. Anche perché la maggior parte delle persone non ha le competenze per poter giudicare un progetto come questo. L’arrivo del tram in una città dove non c’è mai stato o dove è venuto a mancare per decenni, porta sempre critiche e proteste dai cittadini che si vedono il posto auto tolto da sotto il sedere. A Firenze fu pure così qualche anno fa, quando si costruì la prima linea Tram da Scandicci alla stazione di Santa Maria Novella. Oggi il tram è molto utilizzato e si sta procedendo per la realizzazione di altre linee tram.

  • xemet 427
    16 ago 2013 alle 7:30

    “Un opera come il tram avrebbe dovuto coinvolgere nella fase progettuale e di studio i cittadini,avrebbe dovuto vedere fiumi di studi sociologici e urbanistici.
    Il tutto modulato con una serie di incontri con la cittadinanza per raccogliere suggerimenti e problematiche inerenti all’opera urbana.”

    SI, in Svizzera forse, non qui dove i cittadini sono meno evoluti degli animali allo stato brado nella savana.
    A certi palermitani la civilta’ va imposta senza perdere tempo a trattare neanche 10 minuti tanto non hanno la cultura per capire. Se devi mettere in carcere qualcuno prima gli chiedi se e’ d’accordo oppure no o se preferirebbe qualcos’altro? Qui e’ lo stesso. Si deve decidere e FARE!

  • Antonio73 96
    16 ago 2013 alle 8:53

    ” CHE CITTà STUPENDA, CHE PALAZZI BELLISIMI…………… :X

    Non capisco queste fasi buttate lì, sembra che tutta la città debba avere palazzi stupendi e barocchi, e sembra che le altre città siano stupende ovunque anche nelle periferie. Io dico che con il TRAM la zona dello sperone è rivalutata tantissimo

  • ruggys 276
    17 ago 2013 alle 17:16

    sono d’accordissimo con xemet….a palermo devono finire i tempi del confronto, del “compromesso”….BASTA!!! l’amministrazione deve procedere spedita, cantierizzare ciò che va fatto e non inchinarsi a nessun interesse privato dello zio di turno!!! ci siamo rotti le scatole dai, la cosa pubblica anche a palermo dovrà farsi strada prima o poi…


Lascia un Commento