02 ago 2013

Semaforo dopo semaforo: la proposta per Piazzale Giotto


auto_stress_guida.jpg_415368877

La mattina è un incubo dover percorrere Via Regione Siciliana.

Macchine che spuntano da tutte le parti, lavavetri, automobilisti che all’ultimo istante si rimettono in carreggiata per evitare la multa per circolazione nella corsia preferenziale, e le vicende si ripetono uguali ogni mattina.

Bloccato nel traffico, dovendo aspettare che i 4 semafori diventino verde, hai tanto tempo per pensare ed ecco che mi è venuta una minuscola idea che forse accorcerebbe un minimo la lunga coda di macchine.

L’ultimo semaforo di Via Regione Siciliana altezza Piazza Giotto, direzione Trapani, dura troppo!

Perché non accorciare i tempi di attesa come i semafori precedenti che fanno scattare il rosso alternativamente per la corsia di destra e quella di sinistra (cioè prima il rosso è per la corsia direzione Catania e dopo, quando questo è verde, scatta il rosso per la corsia direzione Trapani)?

Credo che si dimezzerebbe il tempo di attesa e ovviamente la coda di macchine.

Se condividete questa soluzione, potete farvi carico di inviare un’email al Corpo della Polizia Municipale, la quale potrà certamente interpellare l’Ufficio Traffico Comunale sulla vicenda.

comandopoliziamunicipale@comune.palermo.it


polizia municipale palermosemaforitrafficoufficio traffico palermoVia Regione Siciliana

51 commenti per “Semaforo dopo semaforo: la proposta per Piazzale Giotto

Comment navigation

  • Metropolitano 3394
    06 ago 2013 alle 10:42

    senti, otto(-uso) mohr, chiudiamola qui. Ieri per sbaglio ho lasciato la pagina dell’articolo, in firefox aperta. Non volevo leggerti più. Il Viale Regione per me servirà sempre le autostrade, collega direttamente le autostrade, ed essa stessa ha le caratteritiche di un’autostrada urbana, pur non essendo stata ancora riclassificata. Tutti ci viaggiano, e l’articolo evidenzia il problema sullo scorrimento per colpa di quei semafori pedonali superflui ed abusivi. Dev’essere al 100% tutta di scorrimento. Non esiste che uno preme il bottoncino e fa fermare i veicoli in tutte le corsie. Solo a Palermo ancora c’è questo difetto.

  • Otto Mohr 47
    06 ago 2013 alle 10:51

    “Sei ancora bloccato mentalmente”
    Certo poi sono io a fare gli insulti.
    Ricontrolli e Veda chi ha cominciato.
    Ma se a uno si guasta la macchina in via Roma dove si dovrebbe fermare? Sulla corsia centrale o sulla corsa preferenziale? Il concetto lo stesso è.

  • Metropolitano 3394
    06 ago 2013 alle 10:53

    Spero per te che qualcuno (a parte te) smentisca che sulle carreggiate centrali del V.R. esiste la corsia d’emergenza, eppur vedendola sul lato destro. Qualcun’altro dice che non esiste la corsia d’emergenza ?

    PS: se insulti me, insulti te stesso.
    Addio.

  • Otto Mohr 47
    06 ago 2013 alle 11:10

    Dal “codice della strada” italiano l’articolo 2:

    Strada urbana di scorrimento (cat. D): strada a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, ciascuna con almeno due corsie di marcia, ed una eventuale corsia riservata ai mezzi pubblici, banchina pavimentata a destra e marciapiedi, con le eventuali intersezioni a raso semaforizzate; per la sosta sono previste apposite aree o fasce laterali esterne alla carreggiata, entrambe con immissioni ed uscite concentrate. :)

    Ora vuole mettere pure in discussione la legge? :D
    Mi immagino che se ne spunterà dicendo che è un perseguitato, che i Vigili e gli altri utenti ce l’hanno con Lei, che ha sempre svolto il Suo lavoro ligio alle regole, che bisogna fare una riforma dl Codice della strada? :D :D
    Mette in discussione l’articolo del c.d.s. da me citato magari? :)
    Carta canta, mentre le Sue parole volano al vento.
    E badi bene che tutto quell da me prima detto non me lo sono inventato come da Lei fatto…

  • Metropolitano 3394
    06 ago 2013 alle 12:10

    Bisogna vedere se le regole che hai descritto sono applicate a Palermo. Il fatto è che non essendoci la linea gialla, anzi c’è la linea bianca continua in tangenziale (come nelle autostrade), sul Viale Regione la corsia preferenziale è in realtà d’emergenza, ma può essere usata dai mezzi publici e di soccorso nel caso in cui le corsie di sorpasso e marcia normale sono bloccate per il traffico o per un grave incidente o per lavori in corso nella corsia di sorpasso. Se ci fosse la striscia gialla in Viale Regione (E90) avresti ragione te. Invece vedo auto in sosta temporanea con le quattro frecce in quella corsia all’estrema dx, ed è giusto così perchè se ci si ferma sulla criconvallazione si blocca tutto il traffico se uno in panne si ferma proprio nelle due corsie di marcia. Tu poi mio caro fai una confusione tra Via Roma e la E90 Viale Regione. In via Roma la carreggiata è unica ed in un solo senso e le corsie preferenziali sono presenti. Nelle strade di scorrimento poi il limite di velocità non è come quello delle strade cittadine in cui si va a meno di 40. Mi dispiace per te, avrai ragione sulle regole, ma parlando per Palermo sei in contraddizione.

  • Metropolitano 3394
    06 ago 2013 alle 12:19

    Dimenticavo: non vi sono più intersezioni a raso con le strade cittadine in Viale Regione corsie centrali, ma c’è solo lo spartitraffico centrale.
    In Wiki trovi altre info sull’arteria.

  • Otto Mohr 47
    06 ago 2013 alle 13:44

    Io ho citato la fonte di quel di cui parlo. Lei per aver avvalorate le sue tesi dovrebbe quantomeno citare una fonte più accreditata di wikipedia. E poi mi complimento che non sa cogliere le mie ironie su via roma. Ma pazienza convinti a ardere quel che vuole. Concludo dicendo che il c d s vale in tutta italia, per cui anche a palermo.
    Io la mia parte l.ho fatta, se vuole si vada a documentare e poi ne parliamo…

  • Metropolitano 3394
    06 ago 2013 alle 14:01

    A Palermo le corsie preferenziali sono dipinte di giallo (quindi la via Roma ce le ha), mentre quella in tangenziale e nelle autostrade sono linee bianche continue ! Bianche ! Lì hanno la stessa funzione deisgnata uguale alle autostrade (sosta/emergenza).
    Quello che vedi è quello che conta. Se non la percorri non sai come è fatta.
    Se applicassero la regola della corsia preferenziale anche sul Viale Regione avreti ragione te con le teorie, ma in pratica non è così. Viene usata per lo scorrimento e come continuità tra le autostrade CT-PA e PA-Mazara o tra Cefalù e l’aeroporto per fare un esempio di pendolarismo.

  • Metropolitano 3394
    06 ago 2013 alle 14:20

    Wikipedia è una buona enciclopedia ed è pure migliorata negli anni.
    Non sei degno di nota quando dici così, nè quando confondi via Roma che non è di scorrimento e non ha corsie dedicate per la sosta.

    Impara a distinguere le differenze tra corsia di sosta/emergenza e corsia riservata senza generalizzare. Stiamo parlando del Viale Regione a Palermo. http://www.aci.it/i-servizi/normative/codice-della-strada/titolo-i-disposizioni-generali/art-3-definizioni-stradali-e-di-traffico.html


Lascia un Commento