26 lug 2013

Appuntamento alle 17:00 – Risistemiamo Piazza San Domenico!


18398_10201621492075951_724309618_n

E’ il momento di intervenire: dare una risposta immediata ed incisiva, e darla subito. E’ questo il momento per far emergere la Palermo civile, quella che vuole cambiare e vuole emarginare i prepotenti e i mafiosi. Appuntamento alle 17:00 in piazza San Domenico per una protesta simbolica. Saranno presenti gli assessori e – se riuscirà a liberarsi in tempo da impegni pregressi – anche il sindaco. Purtroppo sta accadendo tutto molto velocemente, quindi ci troviamo a gestire un carico di lavoro non indifferente. Se qualcuno avesse la disponibilità a portare cartelli e/o uno striscione con su scritto “NON CI TOGLIERETE QUESTA PIAZZA” e “Sono Un Cittadino Amareggiato” (con le iniziali di colore diverso per evidenziare una parolina tutta nostra che in questo momento ci sta alla grande) vi saremmo molto grati! Per ottenere il miglior effetto mediatico, ogni gruppo, associazione, movimento potrebbe portare qualcosa di simbolico o di utile per sistemare la piazza, possiamo creare delle mini installazioni con delle piantine o con qualcos’altro, si potrebbe creare una bacheca fisica con tante frasi sulla Palermo che vogliamo. Sarebbe bello auto organizzarsi in piccoli gruppi. A più tardi!

Ecco il link per l’evento

4 commenti per “Appuntamento alle 17:00 – Risistemiamo Piazza San Domenico!
  • Fra_bru 53
    26 lug 2013 alle 14:56

    Bravi. Sono espatriato, verrei anche io. E sono orgoglioso di voi. Io la butto là, col passaparola: si boicottino per una settimana intera le attività commerciali della zona. E si chieda una dichiarazione ai capi delle forze dell’ordine su come possa essere stata fatta accadere una cosa simile, perchè, ricordiamolo, la colpa è anche loro.

  • punteruolorosso 1594
    26 lug 2013 alle 16:26

    a fra poco. sono appena tornato a casa e ho letto sul sito. mi sto precipitando a piazza san domenico, jurassic pork, sicily

  • punteruolorosso 1594
    26 lug 2013 alle 18:49

    “tutti chisti ca ci su ccà tutti paàti su, a pezzi i 50 euro l’uno”
    “i fanghi nuàtri fummo, ca vutamu a oillando” (voci dei commercianti della vucciria)
    “‘na piazza, a ficinu addivintari a casa i riposo pi’ barbuna”


Lascia un Commento