06 giu 2013

Pullman turistici, nuova area di sosta al Foro Italico


Ne avevamo già parlato qualche mese fa e adesso il provvedimento diviene operativo. Parliamo della nuova ordinanza che riguarda la sosta dei pullman turistici che insistono nella zona di piazza Marina.

1

 

 

L’ordinanza prevede infatti la possibilità per i pullman turistici di poter sostare lungo la carreggiata laterale del Foro Umberto I, nel tratto compreso tra piazza V. Tumminello e il prolungamento di via Lincoln. Ciò per evitare la sosta selvaggia presso piazza Marina. E’ uno dei provvedimenti che di fatto anticipa la regolamentazione prevista dal P.G.U.T. di prossima discussione in consiglio comunale.

Sul lato opposto, per i pullman turistici che insistono nella zona di piazza Indipendenza, sarà prevista la sosta lungo via Basile alta, consentendo però una sosta momentanea in piazza Indipendenza pe la sola discesa e salita dei turisti.


cattedrale palermocentro storico palermocorso Vittorio Emanueleforo italico palermopiazza Marinapullmantrafficovia ernesto basileVilla Giulia

10 commenti per “Pullman turistici, nuova area di sosta al Foro Italico
  • ruggys 276
    06 giu 2013 alle 11:13

    ORDINE, sta città ha bisogno di ORDINE!!!!!!! e questo è un piccolissimo primo passo, ma bisogna poi controllare che i pullman rispettino l’ordinanza e in caso negativo irrogare multe su multe, altrimenti sarà l’ennesima regola calpestata da tutti

  • cirasadesigner 1021
    06 giu 2013 alle 12:50

    Credo che quando si tratta di fare delle scelte così importanti, se deve pensare di dotare i parcheggi di tutti i servizi necessari. In luoghi simili, in Italia e sopratutto all’estero, ci sono strutture di supporto che servono non soli ai Bus in sosta ma possono tornare utili anche ai turisti in arrivo.
    La conformazione dei luoghi rende possibile attivare una serie di colonnine di attacco, stile quelle che si trovano nei camper service, che ai due lati della carreggiata a debita distanza per consentire la sosta dei mezzi, possono essere installate e funzionare con della smart card.
    Queste colonnine di alimentazione elettrica possono essere direttamente collegate ai bus in sosta per garantire il funzionamento della loro parte elettrica e l’aria condizionata ad esempio, per evitare quello che capita tutti i giorni questi mastodontici motori da 15.000cc che rimangono accesi inpestando e riscaldando l’aria tutto attorno.
    Consumando un sacco poi e facendo un sacco di rumore.
    Mentre in questa maniera potrebbero benissimo collegarsi ad un contatore che misura l’esatto consumo in assoluta pulizia e senza alcun rumore.
    Se poi a questo pensiamo di localizzare dei servizi igienici a pagamento con annesso chiosco bibite, si fa presto a creare qualche posto di lavoro, garantire un controllo del territorio e della stessa pulizia dei luoghi e sopratutto si rende un servizio ai turisti e alla città, dando un minimo di servizio alla villa antistante all’attigua passeggiata del Foro Italico.
    Si potrebbe consigliare a chi di dovere…

  • John 49
    06 giu 2013 alle 13:28

    Ma farli posteggiare nel dimenticato “Parcheggio Basile” parte riservata alle auto no?

  • Luca S. 129
    06 giu 2013 alle 13:38

    concordo con John.
    Il parcheggio basile si trova nei pressi di p.zza indipendenza, ottimo punto di partenza di un percorso turistico che congiunge, attraverso C.so vitt. emanuele, la stessa piazza con piazza marina.
    Boh, a me da’ sempre tutto l’idea di improvvisazione, tutto alla meno peggio.

  • Fulippo1 1354
    06 giu 2013 alle 16:25

    A me questa decisione non mi convince in pieno. Parlo del luogo predestinato. Secondo me a parte dal lato P.za Indipendenza, il parcheggio basile credo che migliore soluzione non abbia, la corsia laterale antistante la villa è completamente inadeguato come luogo di sosta per bus camion eccetera, coprono completamente la visuale della villa e del lungomare.

    Sarebbe piu idoneo ed in maniera organizzata e controllata per esempio qualche area all’interno del porto.

    @cirasadesigner
    Straquoto comunque la tua idea.

    Quindi finirà la sosta assurda e selvaggia dei bus in piazza verdi al massimo??

  • gaetano73 47
    06 giu 2013 alle 17:48

    come hanno ben detto altri, non e’ che sia la migliore delle soluzioni…il posto e’ bello da vedere e per passeggiare e i pullmann deturpano la zona…tuttavia e’ pur sempre un tentativo di decongestionare il centro. La vedo piu’ come una soluzione temporanea in attesa di meglio

  • KINGDOM 20
    07 giu 2013 alle 8:33

    scusate non vorrei dirlo ma il parcheggio Basile è ad almeno mezz’ora a piedi da piazza Indipendenza. . .non è che sia proprio dietro l’angolo. e considerate che di solito il turista non va di corso. il Foro Italico lo considero invece un’ottima scelta

  • cirasadesigner 1021
    07 giu 2013 alle 9:06

    Anche io credo che il parcheggio Basile non abbia nessun senso, quello è stato pensato come parcheggio di interscambio e su quella soluzione di dovrebbe sviluppare, per questo sarebbe auspicabile che presto i collegamenti da e per il parcheggio siano intensificati, magari attraverso il prolungamento della linea del tram che dal Corso Calatafimi arrivi anch’essa alla stazione.
    Il parcheggio turistico avrebbe un senso anche per poter fruttare al meglio la passeggiata alla marina, Villa Giulia il Complesso dello Spasimo; l’Orto Botanico, insomma tutte quelle emergenze architettoniche presenti in loco.

    Alle volte credo che gli interventi fatti nei post, siano solo segno di approssimazione e mancanza di ragionamento.
    Credo che chiunque voglia apportare un contributo costruttivo alla discussione debba prima riflettere sulle proposte fatte.
    Se io penso a parcheggi turistico penso a tutt’altre zone, possono anche essere numerosi e divisi in più parti della città, non necessariamente concentrarsi in unico sito, con un sistema di geo-referenziazione, gli autisti potrebbero gestire dei percorsi e sapere che hanno sempre il posto di sosta libero al loro arrivo.
    In questo caso perché non prevedere un luogo di sosta a Piazza Sturzo, accanto ai bus dell’Amat, pere essere su Piazza Politeama, perché non pensare ad un parcheggio sulla Via Crispi all’altezza di Piazza XIII vittime, per poter raggiungere facilmente il Castellammare e Palazzo Branciforte; Piazza Crispi, al posto del parcheggio per facilitare la visita di Via della Libertà e il Giardino Inglese, Via Volturno, la piazza dietro il Massimo e pensare invece a qualcosa di più complesso nella quasi dismessa caserma sotto Porta Nuova… Questa potrebbe essere una idea da sviluppare in parthenariato con Enel, per la realizzazione degli stalli elettrici, si potrebbero contestualmente piazzare delle colonnine di ricarica per mezzi elettrici, siano essi auto che moto, insomma un vero progetto, di quelli che se non si presentano non verranno mai finanziati e ricordiamoci sempre che dei fondi europei non riusciamo a spendere mai più del 60%, come se non ne avessimo bisogno…

  • Irexia 697
    07 giu 2013 alle 15:36

    Concordo con gaetano73 quello spazio, non sarà proprio il più azzeccato per destinarlo a parcheggio autobus però è sempre meglio di niente.
    Quanto al parcheggio di via Basile, concordo con chi dice che è molto distante da piazza Indipendenza a piedi, ma penso dovrebbe servire soltanto a lasciarci il pullman per il tempo che occorre al turista a visitare il palazzo; poi, quando la visita è finita, la guida turistica fa uno squillo all’autista che si riavvicina al palazzo reale e carica i passeggeri.

  • Fulippo1 1354
    07 giu 2013 alle 15:36

    A me pare di aver capito diversamente, l’ordinanza non vieta ai bus turistici di entrare in centro, ma di sostarvi all’interno.Ll’intento è quello di lasciare i turisti nella zona di interesse e andare ad attendere la fine dell’escursione nei parcheggi, non di far scendere i turisti al foro italico o in via basile.

    Per questo proponevo zone diverse.


Lascia un Commento