03 mag 2013

Problema Tram: la risposta del Comune


Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Comune di Palermo circa l’incontro avvenuto oggi sui lavori delle linee tramviarie in città.

Si è svolta oggi a Villa Niscemi una riunione tecnica per la verifica dello stato dei lavori e della complessa vicenda burocratica che riguarda il Tram. All’incontro hanno partecipato il Comune, la Regione Siciliana, l’AMAT e la SIS, capofila delle imprese che stanno realizzando l’opera.

E’ stato fatto un quadro esplicativo dei motivi che hanno determinato il mancato pagamento di alcuni dei lavori svolti dalla SIS ed il Comune ha ricordato di aver avviato, già da giugno dello scorso anno e con numerosi incontri avuti col la Commissione Europea, il Ministero delle Infrastrutture e la Regione Siciliana, tutte le procedure necessarie affinché l’appalto procedesse regolarmente, con l’approvazione della Perizia di variante.

Il Comune ha inoltre ricordato di aver proceduto al pagamento di tutte le somme dovute alla SIS in base al contratto d’appalto, anche, in alcuni casi, anticipando somme che avrebbero dovuto essere pagate dal Ministero delle Infrastrutture.

“I lavori del TRAM hanno costituito e costituiscono per l’Amministrazione – ha ricordato il Sindaco Leoluca Orlando – una delle priorità sia perché si tratta di una opera strategica nel piano dei trasporti, sia per l’ovvia ricaduta positiva sull’economia cittadina.”

L’Assessore Giuffrè ha quindi ricordato che ad agosto dello scorso anno, proprio grazie al lavoro svolto all’Amministrazione comunale, è stato dato il parere positivo alla perizia da parte del Ministero delle Infrastrutture e che a gennaio di quest’anno è arrivata l’approvazione finale da parte della Regione, che ha poi permesso la sottoscrizione della nuova Convenzione Comune-Regione e quindi ha rimesso in moto l’iter per procedere a nuovi pagamenti nei confronti della SIS, che aveva già eseguito una parte dei lavori previsti dalla stessa Perizia.

La correttezza del comportamento tenuto dal Comune e dall’AMAT è stata confermata di recente dal Tribunale di Palermo che ha respinto la richiesta della SIS di un decreto ingiuntivo di circa 31 milioni.

“Quando la Regione erogherà al Comune le somme previste dalla nuova convenzione – ha spiegato Giuffrè – sarà possibile dare alla SIS una data certa per l’erogazione delle somme effettivamente dovute.”

Proprio per questo ci si è aggiornati al prossimo 13 maggio quando tutti gli attori della vicenda torneranno ad incontrarsi per fare il punto della situazione e valutare anche quali passi compiere in vista della data del 24 maggio, quando scadrà la proroga già concessa alla SIS per l’esecuzione del contratto.

“Il percorso burocratico di questa opera – ha affermato Orlando – è stato costellato da atti e comportamenti ai limiti della correttezza amministrativa, che già durante la gestione commissariale del Prefetto Latella erano stati individuati.

La nostra azione ha mirato e mira, d’intesa con la Regione, a portare a compimento l’opera per il bene della città, in un quadro amministrativo rispettoso della legge.”

 


amatblocco lavoricomune di palermogiuffrèlavori bloccatimobilita palermoorlandoperilliSIStram palermo

Articolo successivo

10 commenti per “Problema Tram: la risposta del Comune
  • Gr.685 8
    04 mag 2013 alle 10:53

    Il solito ritornello politico scaricabarile….la colpa è della Regione…..la colpa è della Corte dei Conti……
    Riguardo la correttezza dichiarata del comportamento tenuto dal Comune e confermata dal Tribunale di Palermo che ha respinto la richiesta della SIS del decreto ingiuntivo ricordatevi che il Tribunale respinge tutti i decreti ingiuntivi contro le Amministrazioni pubbliche quando queste possono appellarsi al fiscal compact.

  • loggico 388
    04 mag 2013 alle 17:45

    beh intanto e’ stato aperto il sovrapassaggio di via nazario squro e sono stati aboliti i due semafori…. quindi non esageriamo con le critiche ad orlando e alla sua efficace puntuale..tempestiva…giunta….

  • Luca S. 129
    04 mag 2013 alle 18:13

    Io leggo:
    Noi ce la metteremo tutta, ce la mettiamo tutta. Se qualcosa non dovesse andare, è colpa loro.
    Bravo Bravo, bis!

  • Fulippo1 1357
    04 mag 2013 alle 20:27

    Ma uindi?? non si capisce bene il senso della comuniazione… mi pare solo un rimando alla prossima riunione……

    p.s. ma hanno aperto davvero il sovrapasso di via sauro??

  • Mrday 13
    06 mag 2013 alle 7:36

    E’ una vergogna, non riuscire ad aprire i sovrappassi e spegnere i semafori!!!
    Che cosa aspettano che succedano altri incidenti mortali!!!

  • Riccardo Masi 2
    09 mag 2013 alle 20:50

    Ragazzi.. Volevo comunicare che ieri ho visto gli operai della SIS lavorare, nel cantiere di piazza Einstein! Tutto ciò mi ha rincuorato :) Detto questo, vi ripropongo una domanda che ho fatto la settimana scorsa, alla quale credo di non aver ricevuto risposta.
    Vi chiedevo: il tram, nella tratta p.za einstein-notarbartolo, viaggerà pure in sede riservata o in sede promiscua? Se il sì va alla prima, gli autobus utilizzeranno la corsia riservata??? Verrà cambiato qualche senso di marcia??


Lascia un Commento