22 mar 2013

Tram Corso dei Mille, rimozione distributore carburanti


Restrizioni alla circolazione stradale presso Corso dei Mille dove a causa dei lavori per la rimozione del distributore carburanti Erg, è previsto il divieto di sosta sulla carreggiata laterale (lato monte) tra i civici n. 191D e 191H.

Immagine

 

Qui di seguito l’ordinanza. Durata lavori 15gg.


allalb_2013_03_21_33

 


corso dei Millelavori tram corso dei millelavori tram via amedeo d'aostalinea 1 tram palermolinea tram 1piazza scaffasperone palermoTramtram brancacciotram palermotram speronevia amedeo d'aosta palermovia padre puglisi palermovia paolo balsamovia pecori giraldi palermovia portella della ginestra palermovia puglisi palermo

Articolo successivo

14 commenti per “Tram Corso dei Mille, rimozione distributore carburanti
  • ing.giacomo 4
    22 mar 2013 alle 10:34

    Mi avete anticipato di poco, sarei andato a fare qualche foto. Hanno iniziato con l’impianto che fino alla settimana scorsa era ancora aperto, gli altri 2 impianti invece sono chiusi da mesi,immagino che si procederà anche li con la bonifica e rimozione.

  • ct64 28
    22 mar 2013 alle 10:57

    Ma il parcheggio RFI di Piazzetta Cairoli è operativo (vorrei utilizzarlo nei prossimi giorni)?

  • huge 2219
    22 mar 2013 alle 12:13

    L’impianto tra via Tiro a Segno e il ponte sull’Oreto è stato chiuso?
    E quello Agip a piazza Scaffa, al centro?

  • MAQVEDA 17489
    22 mar 2013 alle 12:32

    E vai, facciamo un po’ di pulizia e ordine in corso dei Mille, che è troppo disastrato.

  • perseo 5
    22 mar 2013 alle 13:10

    Spero che non abbattano altri alberi, visto che nella carreggiata lato mare li hanno tagliati tutti, rifacendo le aiuole praticamente negli stessi punti dove c’erano gli alberi, ma lasciandole vuote senza pintumare nulla, neanche un oleandro…considerate poi che gli alberi di corso dei mille (che si vedono pure dalla foto) sono molto belli a vedersi e non erano invasivi per i marciapiedi con le radici, come spesso capita in altre vie di palermo!

  • ruggys 276
    22 mar 2013 alle 14:31

    domanda: quando, provenendo dal FORUM e direzione staz centrale, corse dei mille sfocia in piazza scaffa e poi si divide in due carreggiate, alla destra vi è un terribile edificio fatiscente che costringe a fare una curva a gomito per immettersi nella piazza…non è che per caso è previsto il suo abbattimento per farvi pssare il tram ed evitare una curva difficile per i binari??? illuminatemi :D

  • Athon 879
    22 mar 2013 alle 15:34

    Sarebbe bello che poco per volta, a prescindere dai lavori per il tram, venissero eliminati e spostati tutti quei distributori collocati malamente in città. Penso in particolare a Via Messina Marine, satura di distributori. Tanto per fare un esempio tra tanti, che ci sta a fare il distributore davanti la bella Porta dei Greci?!? E visto che l’ho citata, ne approfitto anche per dire che credo sia arrivato il momento di restaurarne il prospetto, essendo quest’ultimo alquanto degradato con tanto di vetri rotti alle finestre.

  • cirasadesigner 1024
    22 mar 2013 alle 15:53

    Penso che di questi esempi riguardo la presenza di pompe di benzina, se ne possano fare a bizzeffe, che ne dite della centralissima Viale Campania, sono 4 o 5 distributori, il Viale che porta alla Favorita venendo dal Villaggio Santa Rosalia, non ricordo il nome della strada, anche li 4 o 5 distributori, se poi almeno si facessero concorrenza, invece no, mi sa che più che altro funzionano per altre cose, forse per riciclare denaro o ripulirlo in qualche maniera, perché altrimenti non si capisce perché davvero continuano ad esistere tutte queste pompe di benzina, perché di stazioni di servizio non hanno nulla. Negli altri paesi europei, già da tempo si è provveduto alla razionalizzazione della rete, e non parlo solo della ricca Germania o della Francia, ma della Spagna, della Slovacchia della Repubblica Ceca, evidentemente qui le lobby sono troppo forti. Se solo si liberassero le città da questi impianti, si potrebbe recuperare tanto spazio e rendere le strade più sicure, considerando che molti di questi impianti adesso insistono su zone ampiamente abitate.

  • alex72 122
    22 mar 2013 alle 17:04

    Non ho ben capito se nei pressi di piazza Scaffa si procederà alla demolizione di quel rudere fatiscente e degradato, residuo dei bombardamenti aerei del ’43, o si lascerà ancora a bella vista per altri decenni….

  • ruggys 276
    22 mar 2013 alle 17:43

    quoto e riprendo il discorso di athon!! che ne dite dell’oscena pompa di benzina all’angolo fra via dante e piazza virgilio, proprio davanti il villino liberty di ernesto basile??? che vergogna!!!!!!!!!!!! oppure quella a 50 metri dal teatro massimo, in via pignatelli aragona??? davvero solo a palermo possono esistere queste cose…chiudo con quella alla fine di via marchese di roccaforte, almeno quella l’hanno tolta e hanno rifatto il marciapiede…

  • Fabion54 48894
    23 mar 2013 alle 12:07

    I discorsi sulle pompe di benzina sono molto complessi perchè a meno che il proprietario non dedica autonomamente a chiudere e in questo caso lo stesso deve procedere con le proprie pecunie a smantellare e ripristinare l’area, quando viene chiuso un impianto di erogazione il titolare della licenza ha diritto ad aver assegnato un altro spazio sempre nella città; mi spiego meglio: Se io sono il proprietario di una pompa di benzina e il mio impianto intralcia il passaggio del tram io posso aver smantellata la pompa, ma ho diritto a ricevere un altro luogo dove poter installare il mio impianto perchè sono titolare di una licenza. Quindi non è così semplice, come sembra, smantellare e/o spostare un impianto di distribuzione del carburante

  • ruggys 276
    23 mar 2013 alle 13:13

    beh pero se si potessero smantellare tutti quelli che poggiano sui marciapiedi e senza le adeguate piazzole di sosta e riassegnarli in zone
    con maggiori spazi sarebbe sicuramente un buon passo in avanti per molte zone della città!!


Lascia un Commento