21 feb 2013

Un ciclomotore può parcheggiare nelle strisce blu?


Oggi riportiamo un quesito che spesso ci avete posto e quantomai attuale:

Salve, seguo questo blog da parecchio tempo anche se non ho mai partecipato attivamente.

Oggi però vorrei porre alla vostra attenzione una problematica che da parecchio tempo mi toglie il sonno in quanto nessuno ha mai saputo dare una risposta precisa ad una mia semplice domanda:  Ma nelle zone di parcheggio a pagamento (zone striscie blu) i ciclomotori sono autorizzati a sostare, si o no?

(foto by ecodallecittà.it)

E se lo sono, devono pagare il regolare biglietto “gratta e parcheggia”??

Io sono residente in una zona dove esistono SOLO zone a strisce blu e annualmente pago un abbonamento per avere un pass che mi permetta di parcheggiare in tale zona. Peccato che giornalmente tornando a casa in orario di punta noto che almeno una decina di posti se non di più non sono fruibili in quanto occupati da ciclomotori parcheggiati senza alcun contrassegno di pagamento esposto.

Informandomi con un ausiliare del traffico la risposta è stata “la normativa non è chiara”.. ma a chi dovrei rivolgermi se non a loro??

Tra l’altro ho notato che in alcuni tratti la segnaletica specifica che i parcheggi sono riservati alle auto (e pertanto vietati alle moto suppongo), mentre in altri non è specificato affatto la tipologia di mezzi che possono parcheggiare per cui deduco il parcheggio sia per qualsiasi mezzo.. ovviamente pagante! Spero qualcuno mi illumini.. vorrei tornare a dormire e soprattutto a PARCHEGGIARE!!

__

Sicuramente il tema è da approfondire.

Di norma, se nello stallo c’è espressa segnaletica che indica un parcheggio per sole auto, lo scooter non può sostare. Ma bisogna tener conto delle ordinanze: infatti i Comuni spesso emanano delibere e ordinanze che modificano (o provano a modificare) il Codice della Strada.

A Roma ad esempio il sindaco Alemanno ha dichiarato che

modificherà il regolamento approvato dalle precedenti amministrazioni che non consentiva la sosta ai ciclomotori all’interno delle strisce blu […] considerata l’importanza che nel traffico di Roma hanno le due ruote […] in molte aree della Capitale è difficile trovare spazi alternativi e quindi da questo punto di vista non soltanto dobbiamo autorizzare questo parcheggio ma non possiamo pretendere nessun tipo di pagamento

Si pone comunque una questione: in città congestionate come Roma (ma anche Palermo) il numero dei veicoli a due ruote è sicuramente maggiore del numero degli stalli previsti. Pertanto assistiamo a provvedimenti come quelli di Alemanno che in un certo modo incentivano l’utilizzo degli scooter per sgravare il traffico a quattro ruote.

Detto questo, il Codice della Strada vieta alle auto di sostare negli stalli destinati a moto e bici, viceversa non impedisce a quest’ultimi di occupare le strisce blu. Ma teoricamente dovrebbero pagare il ticket, che però non può essere esposto per ovvie ragioni. Dunque sembra una situazione senza uscita.

Ci riserviamo di produrre ulteriori approfondimenti sul tema che sicuramente merita per fornire una risposta più precisa.

 


comune di palermoparcheggi biciparcheggi scooterpolizia municipalestalli scooterstrisce blu palermo

15 commenti per “Un ciclomotore può parcheggiare nelle strisce blu?
  • Tancredi 120
    21 feb 2013 alle 12:24

    Purtroppo per quanto ne sappia io, i motori possono posteggiare dentro le strisce blu e anche gratis. E la cosa mi da molto fastidio perché certe volte sono posteggiati talmente male, tipo al centro di una striscia blu fregandosi non 1 ma 2 posti macchina! Oppure a volte si incollano alla macchina posteggiata e tu per uscire o scendi e lo sposti o lo fai cadere per terra.
    Certo tutta la situazione sarebbe da chiarire perché strisce gialle per posteggiare i motori ce ne sono poche. I motori sopra il marciapiede non possono posteggiare, quindi da qualche parte si dovranno mettere!

    Secondo me l’unica soluzione “oltre a quella di abolire le strisce blu fuorilegge” sarebbe di mettere per ogni via della città una giusta quantità di posteggi per le moto in modo tale da non farli interferire con le strisce blu..

  • Luca S. 129
    21 feb 2013 alle 12:30

    Ma non esistono le striscie blu per i motorini?
    Mi pare di averle viste da qualche parte in citta’. In via ruggiero settimo credo.

  • pipopipo 53
    21 feb 2013 alle 13:19

    purtroppo?? ringraziate i motorini … se non ci fossero e una macchina per ogni motorino altro che strisce blu!!! altro che girare per palermo in macchina… contateli un po’ e mi saprete dire

  • Temoteo85 24
    21 feb 2013 alle 17:40

    Ma a sto punto da chi devono essere multati i motorini, Dall’ausiliare del traffico, che ha solo il compito di multare la mancata esposizione del tagliando sul parabrezza della macchina? Oppure il Vigile Urbano, che multa il motorino in quanto posto vietato. Come segnato dal cartello? ( ma a sto punto non credo perchè non c’è la segnaletica di sosta vietata per motorini.)

  • MarcoC 48
    22 feb 2013 alle 8:43

    @emmegi e che vuol dire? Quando mai la segnaletica si riferisce espressamente ai motorini. Il cartello in questione rettangolare informa che le macchine possono parcheggiare pagando un’euro all’ora in quei giorni. Non è un divieto per i motorini!!!! E in caso di dubbio basta informarsi, io anni fa ho chiesto a più di un ausiliare del traffico (per me sono LSU) e mi hanno detto che i motori e motorini possono parcheggiare gratis. L’ausiliare giustificava la cosa dicendo che se anche uno posteggia col motorino e paga il biglietto non ha dove “appiccicarlo” anche perchè potrei passare io che appeva vedo il biglietto sulla sella del motorino, lo prendo e lo uso per la mia macchina. Quindi è gratiSS! E infatti sfido chiunque a raccontare di essere stato multato col motorino nelle strisce blu!!!

  • augustedupin 95
    22 feb 2013 alle 9:07

    e le minicar? a mia figlia hanno fatto la multa:
    a) nelle strisce blu
    b) nel parcheggio con disco orario
    c) nei posti per i motorini parcheggiata trasversalmente
    d) nei posti dei motorini parcheggiata longitudinalmente.

    Ha ricevuto da due vigili urbami risposte contraddittorie.
    Cosa diavolo è una minicar? un quadriciclo? è assimilabile a un motorino o a una vettura? la minicar, questa sconosciuta. Quanto al fatto di dover ringraziare i motorini, che tolgono auto, in realtà trasformano Palermo in una specie di Calcutta, basti vedere come se ne ammassino a decine sopra le strisce pedonali in attesa del verde, impedendo il passaggio ai pedoni. Sarebbe vero quello che dice PipoPipo se gli scooteristi usassero un pò più di civiltà.

  • MarcoC 48
    22 feb 2013 alle 10:38

    @augustedupin
    Io ho sempre odiato le minicar posteggiate al posto dei motorini. Una minicar non è un motorino ha quattro ruote e ingombra quasi quanto una smart non ci vuole molto a rendersi conto che non può entrare dentro le strisce strette dei motorini!!!!
    Quanto ai motorini che ingombrano le striscie pedonali hai ragione è una vergona e dovrebbero fare la multa a tutti. Ma non bisogna colpevolizzare il motorino in se che consuma e ingombra meno di una macchina piuttosto il guidatore incivile.

  • augustedupin 95
    22 feb 2013 alle 10:53

    Benissimo. Nessuno vuole lasciarla nei parcheggi dei motorini, in effetti da fastidio anche a me…ma vorrei che qualcuno mi dicesse dove e come va parcheggiata, perchè ho la sensazione che neanche la polizia municipale lo sappia con certezza. Quanto ai motorini, non li colpevolizzo, colpevolizzo quei proprietari di motorini (non tutti, certo) che si ritengono al di sopra del codice della strada (come del resto molte signore della c.d. “Palermo bene” a cavallo dei propri suv). Ritengo poi che non tutti abbiano la fortuna di potersi spostare col motorino, ci sono anziani, famiglie con bambini, ecc., e anche loro hanno diritto di circolare. Io quando posso uso il mezzo pubblico. Martedì scorso ho atteso pazientemente un 101 o un 106 alla fermata libertà/lazio, dopo mezz’ora sono stato costretto a prendere un taxi. Io me lo posso permettere una volta ogni tanto, ma la maggior parte delle persone no, e bisogna pensare anche al loro diritto alla mobilità.

  • pipopipo 53
    22 feb 2013 alle 12:08

    @augustedupin
    non mi parlare di civilta’ degli scooteristi…il lo uso 365 giorni l’anno e ti assicuro esco la mattina e non so se la sera tornero’ a casa vivo.Ti porterei in giro con me una giornata intera e ti farei vedere la civilta’ degli automobilisti palermitani!!! in macchina ti assicuro fanno di tutto.. parlano al cell , mandano sms , leggono il giornale , stanno al pc , fanno di tutto.. secondo fanno pure sesso mentre guidano!!! quindi civilta’ degli scooteristi e civilta’ assente degli automobilisti.Ritornando alle strisce blu , dove dovrei metterlo il tagliando per non farmelo RUBARE in questa CIVILE citta’??

  • augustedupin 95
    22 feb 2013 alle 13:03

    hai dimenticato: mangiano.
    Ebbene si, in viale michelangelo una tizia procedeva lentamente a zigzag: ti giuro, aveva una vaschetta di alluminio e stava mangiando. Comunque è vero, non intendevo parlare di automobilisti buoni e scooteristi cattivi, ma solo di civili e incivili. Questi ultimi, purtroppo, sono la maggioranza. E se si è incivili lo si è in macchina, in moto, in bici (come quella che ha fatto cadere mia moglie sul marciapiedi ed è andata via), a cavallo e perfino a piedi.

  • bergamotto 83
    22 feb 2013 alle 14:30

    Ho letto un po tutto e cerco di riassumere. Intanto il problema minicar è di semplice risoluzione il fatto è che nessuno prende in mano il libretto è legge, sono omologati ciclomotori e pertanto negli stalli riservati ai motoveicoli possono sostare. Occupano più spazio di una moto ma un bmw con due borse laterali occupa solo qualche cm in meno. La giurisprudenza è venuta incontro alla questione in diverse circostanze relativamente a multe rilevate per moto su strisce blu contestate dai centauri. La risposta degli ausiliari al traffico che non sono lsu (come se fossero malati o marchiati! Senza un cervello) è comunque corretta in quanto la situazione rimane purtoppo ambigua. Loro non operano e questo è sicuro, in passato lo facevano ora non più. La cassazione tempo fa leggevo aveva dato ragione ad un motociclista multato poichè sul cartello delle strisce blu compariva il simbolo del cosiddetto lapino anch’esso omologato ciclomotore e pertanto da allora si è preferito consentire il parcheggio gratuito anche alle moto per evitare inutili ricorsi ed in attesa che qualcuno domani mattina si alzi e sostenga tutto il contrario. Esporre il grattino non è possibile per gli ovvi motivi che qualcuno ha esposto così come i motori non espongono il contrassegno assicurativo ma lo esibiscono a richiesta.

  • peppech 28
    22 feb 2013 alle 22:40

    …e se non esistono stalli per ciclomotori, e se non posso metterlo negli stalli blu (dato che quelli liberi non esistono), che faccio? Marciapiede?

  • peppech 28
    22 feb 2013 alle 22:43

    P.S. a San Vito Lo Capo sono stato multato poichè avevo parcheggiato la moto nello stallo a pagamento per automobili. Ora, chi è mai stato in questa località con la moto sa che non esistono stalli per motorini se non sul Monte Cofano, a 32 km dal mare. Inutile spiegare al vigile che l’ho messa li perchè mi sembrava più civile di posteggiarlo sul marciapiede, come è nostra usanza, ma niente da fare. Paese che vai…


Lascia un Commento