06 feb 2013

Lavori in piazza della Vittoria, riapre carreggiata C.so Vittorio Emanuele


Torna normale la carreggiata di corso Vittorio Emanuele all’altezza di Piazza della Vittoria, dopo il restringimento che, per motivi di sicurezza, era stato necessario nell’ambito dei lavori di sistemazione dei marciapiedi e della villa antistante. Entro il pomeriggio di oggi sarà infatti nuovamente spostata la recinzione del cantiere, permettendo un maggior flusso veicolare.

Immagine

“Abbiamo fatto di tutto per limitare al massimo i disagi per gli automobilisti – spiega Daniele Orobello, responsabile del cantiere  - e invece dei 20 giorni preventivati siamo riusciti a limitare il periodo a 12. Si è trattato evidentemente di un disturbo per la circolazione che era però indispensabile per garantire condizioni di sicurezza sia agli automobilisti che agli operai impegnati nel cantiere che restituirà presto alla città una villa restaurata e rinnovata.”

 

 


città di palermocorso vittorio emanuele palermolavori piazza della vittoria palermopiazza della vittoriarestringimento corso vittorio emanueleSegnalati

7 commenti per “Lavori in piazza della Vittoria, riapre carreggiata C.so Vittorio Emanuele
  • Gabrielendil 22
    06 feb 2013 alle 15:23

    Ma quando diavolo finiscono? e quando inizieranno i lavori in piazza Marina? è mai possibile che a Palermo i lavori si sa quando iniziano e mai quando finiscono?

  • MAQVEDA 17489
    07 feb 2013 alle 10:37

    @Gabrielendil
    sono in atto scavi archeologici su reperti romani, non è come ammattonare il bagno di casa.

  • Fra_bru 53
    07 feb 2013 alle 11:14

    scusate, mi viene di santiare in sanscrito. I miei genitori abitano là vicino, e per me è sempre stato bello passeggiare per villa bonanno. Spero la restituiscano presto alla cittadinanza e valorizzino seriamente questi resti romani! Sono sotto la pioggia e i turisti che vengono non sanno della loro esistenza! Ma dei cartelli per mostrarli no? Siamo tanto ricchi di cose da mostrare che alla fine non mostriamo niente! Qua a bruxelles il simbolo della città è il manneken pis, na cosa nica che non vale la più brutta opera d’arte di palermo. Solo che qui è sempre pieno di turisti!

  • cirasadesigner 1021
    07 feb 2013 alle 11:24

    @Fra_bru mi pare di capire che anche tu abiti a Bruxelles, come il sottoscritto, fosse solo il manneken pis la differenza con Palermo… ci sono anni luce di differenza e questo non perché qui siamo su un altro pianeta, ma solo perché le cose le programmano, le finanziano, le realizzano e il tutto anche con i soldi dell’Unione Europea, anche se qui di certo non siamo nell’ambito dell’obiettivo 1, e a differenza della sicilia non ci sta una pioggia di miliardi di Euro. pPeccato che poi noi siamo incapaci di spendere

  • Gabrielendil 22
    07 feb 2013 alle 17:50

    @Maqueda, nessuno mette in dubbio che in presenza di scavi archeologici i tempi si dilatino, però perchè non si hanno mai aggiornamenti su che tipo di lavori stanno facendo, perchè non comunicare con cartellonistica o avvisi sul sito del comune lo stato di avanzamento dei lavori? perchè non si sa nulla sulla fine dei lavori in piazza Bologni o l’inizio dei lavori di piazza Marina? la cosa snervante non è certo il fatto che si lavori per migliorare e rendere fruibile alla cittadinanza e ai turisti una Palermo più bella e ordinata, potrebbero però eliminare molti dubbi sull’effettivo svolgimento dei lavori se solo si prendessero la briga di aggiornare costantemente, io sono grato ad associazioni e siti come questo, ma è mai possibile che non esista il dovere istituzionale di informare su tutti i lavori in corso di svolgimento?

  • marco1 1
    08 feb 2013 alle 15:22

    …. un vecchio detto recita: travagghi i menzu a via … incigneri in quantità !!! ogni altro commento è superfluo!


Lascia un Commento