04 feb 2013

Report assemblea sui Rom alla Seconda Circoscrizione


Riportiamo integralmente articolo di Live Sicilia circa la recente assemblea che si è tenuta nei locali della Seconda Circoscrizione. A seguito della pubblicazione del nostro articolo, siamo stati invitati a partecipare al dibattito assieme alla responsabile dell’associazione Idea Rom, Dott.ssa Manuela Casamento ospitata recentemente nel nostro blog.

 

812811_10151394974932836_620716396_o

PALERMO – “Gli abitanTi della Seconda circoscrizione non ce l’hanno con i rom”. Il presidente Antonio Tomaselli lo ribadisce in continuazione, nel corso della seduta del consiglio di quartiere convocata ieri in via San Ciro,a Palermo, alla presenza del comitato di Mobilitapalermo.org e di Manuela Casamento, presidente dell’associazione Idea Rom.

Il caso nasce da un articolo della Casamento sul blog cittadino in cui si puntava il dito contro l’atteggiamento di alcuni cittadini nei confronti dei rom, articolo che i consiglieri della Seconda circoscrizione hanno contestato e ritenuto offensivo. “Non era questo l’intento – ha spiegato la Casamento – e soprattutto era un discorso generico, rivolto all’intera città e che voleva condannare quanti preferiscono avere come vicino di casa un mafioso piuttosto che un rom”. “L’articolo era molto chiaro – aggiunge Anthony Passalacqua di Mobilitapalermo – e l’italiano non si può interpretare a proprio piacimento”.

Ma la seduta è stata anche l’occasione per un dibattito sulla presenza dei rom alla Seconda circoscrizione. “Il problema è che non lavorano e la gente a volte ha paura – ha detto il consigliere Francesco Paolo Scarlata – occupano villa Bernici e il Comune non interviene, creando il disagio. E se andassero a occupare il Giardino inglese sarebbe lo stesso? Non penso”. Per il consigliere Giovanni Colletti sarebbero necessari “dei campi attrezzati con un servizio di guardia 24 ore su 24, levandoli dai campi colmi di immondizia nei quali evidentemente a loro sta bene vivere, visto che non puliscono”.

“Non possono stare tutti nella Seconda circoscrizione – ha aggiunto Salvatore Savoca – dare loro le case? Se si integrano e ci sono anche per gli italiani sì. Ma a volte ci sono situazioni degradate, fanno anche i bisogni per strada”. In disaccordo Eugenio Marchese: “Non siamo razzisti, ma non sono d’accordo su dargli le case. Loro avranno sempre più figli dei palermitani e verranno sempre prima in graduatoria”. Per Dario Duminuco “noi ci occupiamo a tempo pieno dei rom e vogliamo integrarli, ma serve collaborazione e la presenza del Comune”. “I rom non sono un problema – ha concluso Claudio Sala – troveremo tutti insieme una soluzione”.

 

 

Il dibattito è stato molto acceso e partecipato; la Dott.ssa Casamento ha avuto modo di illustrare la propria di volontariato coi Rom, ribadendo di dover superare la concezione di “campo”  ma soprattutto ad abbattere il muro di diffidenza che alcune  volte impedisce la completa integrazione. Al di là delle posizioni molto discutibili da parte di alcuni consiglieri, condividiamo l’auspicio del presidente Tomaselli nel cercare una soluzione, tutti insieme, al fine di poter rendere più dignitosa la vita delle famiglie Rom e sottrarle al degrado.

La  Casamento, alla quale non mancherà il supporto di Mobilita Palermo,  farà parte di un’apposita commissione che assieme ad altri ricercatori universitari, dovrà individuare una soluzione per i Rom in città.

Infine, cogliamo l’occasione per invitarvi alla prossima manifestazione del Carnevale che si terrà presso il campo Rom della Favorita Domenica 10 Febbraio.

798365_4645643013898_1515427472_o

 

 

 


acqua dei corsariantonio tomaselliaree urbane degradatebanditabrancacciocosta romagnolodegrado palermomanuela casamentoromromagnoloromagnolo palermoseconda circoscrizione palermosperonevia XXVII maggio

2 commenti per “Report assemblea sui Rom alla Seconda Circoscrizione
  • ing.giacomo 4
    04 feb 2013 alle 13:51

    Il mio concetto è che l’uscita sui vicini di casa mafiosi è poco felice e anche offensiva per chi vive in questo quartiere come lo sono io.
    Io ritengo che i mafiosi stanno più in altre zone come mondello o al politeama.
    I rom possono dare fastidio? provabile.
    Stanno in mezzo alla strada, in mezzo ai rifiuti, nelle seconda circoscrizione? vero.
    Io ritengo che non è quello il posto adatto, in più ritengo che se una carovana si posteggiasse in via Libertà dopo pochi minuti verrebbe mandata via da vigili polizia ecc qua no

  • sebastièn 1
    04 feb 2013 alle 17:37

    “…se una carovana si posteggiasse in via Libertà dopo pochi minuti verrebbe mandata via…” (ing.giacomo)

    sottoscrivo


Lascia un Commento