29 gen 2013

Bollino Blu Auto illegittimo: il Ministero ci da ragione


art_2227_1_Notizie-bollino-blu-2011

In riferimento all’articolo del 24 gennaio 2013 (link) dove contestavamo al Comune di Palermo la Deliberazione di Giunta n. 211 del 18 dicembre 2012 che stabilisce:
- di confermare la validità del bollino blu
- di confermare il costo del bollino blu del progetto Autopulita in euro 4,00
- di confermare che l’attestato del controllo dei gas di scarico potrà essere rilasciato anche con la procedura del bollino blu dematerializzato previo il pagamento di euro 4,00 + 1,10

Riceviamo e pubblichiamo la risposta che la Segreteria Direzione Generale Motorizzazione del MIT (Ministero Infrastrutture e Trasporti) ci ha fornito,  che dà torto al Comune di Palermo:

In relazione alla richiesta di ulteriori chiarimenti, afferente la tematica in oggetto, questa Direzione ritiene di avere trattato esaustivamente l’argomento con la comunicazione prot. 15241/RU, con la quale si precisava, tra l’altro, che la legge 35/2012, di conversione del d. l. 5/2012, ha regolamentato in maniera uniforme le operazioni tecniche inerenti il controllo delle emissioni dei veicoli a motore, affermando, in maniera in suscettibile di diversa interpretazione, che il controllo dei gas di scarico dei veicoli a motore viene effettuato esclusivamente in occasione della visita periodica di revisione dei veicoli stessi, secondo le cadenze stabilite dalle direttive comunitarie pertinenti, recepite nell’ordinamento nazionale, e che la relativa attestazione di esito positivo della visita è l’unica certificazione che legittimamente attesta lo stato generale di efficienza dei veicoli a motore ivi compreso il rispetto dei limiti di emissione predeterminati in sede di omologazione.
Con la stessa comunicazione si è inoltre affermato che, in conformità alle disposizioni di cui all’art. 15 delle disposizioni sulla legge in generale, ogni disposizione normativa, regolamentare o di semplice natura amministrativa, compresa quindi la direttiva del 7 luglio 1998, che regolamentava l’operazione definita “bollino blu” doveva ritenersi, secondo il caso che ricorre, abrogata o inapplicabile.
Sempre con la predetta comunicazione si è infine chiarito che il rilascio del c.d. “bollino blu”, pratica, sia detto incidentalmente, comportante oneri per gli automobilisti, è effettuato in contrasto con la legge ed è comunque privo di ogni valore di certificazione ai fini della circolazione.
Con tutto ciò questa Direzione ritiene di avere contribuito fattivamente alla diffusione della conoscenza delle nuove disposizioni normative ed offerto chiare indicazioni per una corretta interpretazione e conseguente applicazione delle stesse.
Pertanto non ravvisa di potere aggiungere nulla a quanto già espresso in tema di chiarimenti nella materia inerente il controllo delle emissioni di veicoli a motore, come introdotta dalle disposizioni normative prima citate, né tanto meno ha veste istituzionale e facoltà per richiamare soggetti pubblici e privati all’osservanza della legge.

A questo punto attendiamo una comunicazione in merito da parte del Comune di Palermo, che è già stato messo al corrente della nostra segnalazione.


bollino blu autobollino blu illegittimobollino blu non si pagacomune di palermocontrollo gas di scaricomobilita palermo

6 commenti per “Bollino Blu Auto illegittimo: il Ministero ci da ragione
  • Garrone71 80
    29 gen 2013 alle 15:42

    A questo punto il comune dovrebbe versare ai cittadini le somme ILLEGALMENTE acquisite.

    Certo che sapere che Sindaco, Giunta, e Consiglieri comunali agiscono violando la legge non e’ che sia una bella cosa.

  • SALVO DC 0
    30 gen 2013 alle 9:16

    Da un articolo pubblicato su Live Sicilia “…Ma l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Barbera, smentisce l’abolizione del bollino blu: “Si tratta – dice l’assessore – di una misura che riguarda l’ambiente, più che la circolazione, tanto che i proventi sono destinati per l’appunto ad incentivare la mobilità sostenibile e ci consentono il monitoraggio dello smog e della qualità dell’aria. Pertanto il parere del ministero dei Trasporti non inficia l’efficacia del bollino blu, che rimarrà pertanto in vigore”. Vorrei capire se questa prepotenza illegale, vessatoria, iniqua, che non tiene conto della legge possa essere accettata da una amministrazione che dice di fare della legalità la sua bandiera. Come opporsi, come ribellarsi, come ?

  • ligeiro 252
    30 gen 2013 alle 13:24

    si si me lo immagino proprio che questi fondi sono utilizzati per l’ambiente!!!! ehehehehhehehehehhe


Lascia un Commento