12 dic 2012

Votate per il futuro della bici in Europa!


Condividiamo questo importantissimo appello che può influire sulle sorti del futuro della mobilità dolce in Europa. Vi preghiamo di diffonderlo e di inviare la mail – già predisposta – per sollecitare i nostri rappresentanti.


foto da biciklopedia.hu

dal sito PICICLISTI

Il 18 dicembre la commissione trasporti del Parlamento Europeo sarà chiamata a votare per inserire o meno la rete europea di ciclovie EUROVELO all’interno della rete transnazionale di trasporti TEN-T.

I membri della commissione trasporti del parlamento europeo in questi giorni stanno ricevendo molte pressioni da parte dalle diverse lobby (automotive in primis) perché dal loro voto dipende l’allocazione delle risorse comunitarie dedicate ai diversi mezzi di trasporto.

Inserire EUROVELO all’interno della rete transnazionale dei trasporti, oltre a garantire il finanziamento necessario per portare a compimento i 70 mila km di ciclovie, significherebbe riconoscere alla bicicletta il pieno status di mezzo di trasporto all’interno delle strategie future dell’Unione Europea.

All’interno della commissione trasporti ci sono 11 parlamentari italiani che dovranno votare il provvedimento e anche da loro dipenderanno le sorti di EUROVELO. Purtroppo noi ciclisti non possiamo contare sugli strumenti a disposizione delle lobby dell’automotive, però possiamo chiedere ai nostri rappresentanti di farsi portavoce di quei 100 milioni di cittadini europei che usano regolarmente la bicicletta come mezzo di trasporto.

Oggi ho scritto loro una mail per chiedere di votare a favore del provvedimento.

Potete farlo anche voi: basta cliccare qui per inviare la mail

Si aprirà una finestra di Outlook e poi cliccare invio.

In alternativa, potete copincollare il testo della mail e gli indirizzi da questo file di testo.


18 dicembrecicloviecommissione trasporti parlamento europeoeurovelomobilità dolcemobilita palermoPiste ciclabili

Articolo successivo

7 commenti per “Votate per il futuro della bici in Europa!
  • punteruolorosso 1630
    12 dic 2012 alle 14:27

    ottima iniziativa. per palermo, bisogna cominciare a pedonalizzare e costruire nuove piste ciclabili. l’uso della bici va promosso, oggi ti guardano come uno sfigato.

  • cirasadesigner 1010
    12 dic 2012 alle 14:47

    Notate bene, le linee rosse passano per il versante orientale fino a raggiungere Malta del versante occidentale, manco se la filano… significherà qualcosa?

  • Gianfranco 109
    12 dic 2012 alle 16:01

    il problema sono i pedoni secondo voi a palermo con le piste ciclabili i pedoni non sosteranno sopra le strisce che loro considerano semplici marciapiedi o luoghi sicuri dove mettere i motorini?? pensateci su

  • Metropolitano 3231
    12 dic 2012 alle 16:33

    Questa mappa vuole dire non solo che Palermo è geograficamente tagliata fuori e defilata rispetto alla Calabria e al resto della Sicilia, ma che questi percorsi ciclistici richiedono un pò di disciplina turistica e da parte della cittadinanza, cosa che a Palermo manca proprio ed io lo so. Non c’è da meravigliarsi se passasse qui dal settore ionico. E questo è anche un segnale di come le piste ciclabili a palermo sono per la maggior parte state concepite solo per i monocicli dei clown da circo da parte di Cammarata (del resto quello era famoso per il suo anabbagliante sorriso). I segnali manco a parlarne, non li rispetta nessuno, ne ciclisti ne pedoni (eccetto me ovviamente).

  • Fulippo1 1343
    12 dic 2012 alle 17:02

    Le piste ciclabili a Palermo ci sono, sicuramente in una piccola quantità ma ci sono.
    Il problema di fondo è (oltre all’inciviltà cittadina) la loro realizzazione, che chiamarla orrenda è dir poco.

    Quelle realizzate con un immane spreco di denaro pubblico, non sono altro che un prolungamento dei marciapiedi, non c’è alcuna distinzione, tranne per qualche tratta come quella in zona porto, tra di essi.
    Per una città come la nostra dove la cultura ciclistica è ancora molto indietro, si sarebbe dovuto trarre un limite visivo e fisico alle piste ciclabili, come tra l’altro è in molte altre città italiane ed europee.

    Queste sono le piste ciclabili di Palermo:

    foto 1

    foto 2

    foto 3

    Questo è come dovrebbero essere

    http://www.pisteciclabilipa.altervista.org/verepiste.html

  • katsumoto 49
    14 dic 2012 alle 22:55

    Approfitto di questo spazio per seganlare che a bagheria appena ultimate, la corsia ciclabile realizzata con fondi europei è diventata da subito corsia riservata ai parcheggi. Da quanto ne so non è stata ancora forse collaudata, ma non si capisce perchè. Se qualcuno ha qualche novità……. Sono appena tornato da Londra….che desolazione!!!


Lascia un Commento