12 dic 2012

Piazza Borsa: una richiesta URGENTE per gli assessori Bazzi e Giuffrè


Non è più tollerabile una situazione del genere, è un’indecenza di cui il Comune si rende “complice” da troppo tempo con la totale assenza di provvedimenti ad hoc.

Una delle più belle piazze cittadine, su cui prospetta un gioiello dell’archittetura palermitana è letteralmente soffocato da questo SCHIFO:

I posteggiatori abusivi hanno monopolizzato l’intera piazza, sono addirittura organizzati con raccoglitori per le chiavi. La prepotenza con la quale approcciano gli automobilisti è indecente.

Cari assessori, abbiamo più volte richiesto ai vigili urbani un intervento ma meglio sorvolare.

Serve un provvedimento SERIO, DURATURO. Ve lo suggerisco io: pedonalizzate l’intera piazza, lasciando il transito SOLO nel perimetro: via Malta, via dei Cartari, via Calascibetta, via Zara, qualora servisse.

Ponete fine a questo scempio, è uno stupro urbano in mano a pochi. Aumentate a dismisura l’isola centrale, così da sottrarre spazio alla strada e ai parcheggi selvaggi. Il 70% delle auto nella foto non rappresentano parcheggi, pertanto la pedonalizzazione sottrarrebbe pochissimi posti auto considerati legittimi.

Perchè Piazza Borsa non rientra nel piano delle micro-pedonalizzazioni???? Cosa molto strana, forse non si vuole disturbare questi “signorotti” che rappresentano lo 0,00000001% dell’intera cittadinanza palermitana?

Abbiate il coraggio di affrontare il problema che è fortemente avvertito da tutti coloro che amano questa città, e sono molti.

Un segno di disprezzo lo rivolgo ai miei concittadini che si prestano a questa vergogna lasciando la propria auto a questi parassiti, contribuendo a deturpare un patrimonio cittadino. In palermitano si direbbe: “ma nn’aviti russuri nta facci?

 

 

 


Aree pedonaliassessore agata bazziassessore tullio giuffrèparcheggi selvaggipedonalizzazioni palermopiazza borsaposteggiatori abusivi

44 commenti per “Piazza Borsa: una richiesta URGENTE per gli assessori Bazzi e Giuffrè

Comment navigation

  • Athon 827
    13 dic 2012 alle 19:53

    Sono un profano e non conosco i “problemi tecnici” relativi all’eventuale realizzazione di un parcheggio interrato, di cui molti scrivono sopra. Tuttavia leggo pure che tali difficoltà non sarebbero del tutto insormontabili. Palermo ha veramente la necessità di parcheggi interrati attorno al centro storico che ne consentano finalmente la piena fruibilità a piedi. A mio avviso, è una delle priorità della nostra meravigliosa città a grande vocazione turistica.

    Lungo la Via Roma sarebbero possibili almeno tre parcheggi interrati, con conseguente pedonalizzazione delle aree:

    -Piazza Borsa;
    -Champagneria;
    -Area accanto la Stazione Centrale;

    Su Piazza Borsa la foto dice tutto. Del parcheggio nei pressi della Stazione si parlava qualche anno fa ma non si sa com’è finita. Per quanto invece riguarda la Chamapgneria, questa è chiaramente una zona a vocazione pedonale, eppure la sera i tavolini si trovano in mezzo alle automobili e, inoltre, anche il passaggio a piedi risulta problematico a causa di quelle strettoie dovute ad aiuole mal pensate che danno la sensazione di camminare in mezzo ad una giungla.

    Aggiungo un’altra cosa: in un articolo di qualche giorno fa si discuteva della necessità di pedonalizzare il Càssaro. Ovviamente sono d’accordo. A tal proposito, anche tra la Cattedrale e il Mercato del Capo sarebbe possibile realizzare un parcheggio interrato: tra la Via Carrettieri e il Vicolo San Paolino c’è un’enorme piazza (di cui non ricordo il nome) che ha enormi potenzilità, funzionali ed estetiche. Offre infatti una veduta a dir poco stupenda della Cattedrale. Ad oggi purtroppo è soltanto uno dei tanti parcheggi all’aria aperta della città, la cui vista è coperta tra l’altro, passando per la Via Carrettieri, da tutta una serie di orrendi, piccoli e degrati magazzini, che suppongo siano abusivi.

  • piero68 114
    14 dic 2012 alle 18:36

    be, l’immagine si commenta da sola e ne vediamo diverse cosi’ nella nostra citta’, visto che anche altre piazze, all’interno ed all’esterno del centro storico, sono sommerse di auto.mi chiedo, in quale altro posto d’europa o del mondo, si vedono certe scene? riguardo le soluzioni, mettiamoci d’accordo:se vogliamo che le auto continuino a circolare, allora costruiamo un grande parcheggio sottorraneo, preludio ad una eventuale chiusura di via roma e dintorni e rimoduliamo la piazza in superficie con un contorno degno;se invece vogliamo allontanare le auto dalla piazza, rendiamo pedonale l’intera area.ragionando in generale,penso che a palermo le pedonalizzazioni debbano essere concepite in maniera piu’ incisiva e radicale.non bastano dissuasori o ostacoli simbolici, come piante o fioriere, che vengono puntualmente spostate, ma ricongiungimenti di marciapiedi o elevazioni della pavimentazione.basterebbe unire i due lati del marciapiede del cassaro, per chiudere piazza bologni, saranno appena 10-12 metri, oppure quelli di via roma, per piazza san domenico, tanto per fare due esempi.

  • katsumoto 49
    14 dic 2012 alle 23:07

    Ma perchè ci si deve scervellare? Il problema è solo uno i posteggiatori devono essere cacciati via a pedate dai VIgili Urbani ( così si chiamano perchè di Polizia hanno solo il riconoscimento dell’indennità). E’ assolutamente intollerabile vederli passeggiare in macchina in coppia tutto il giorno senza fare nulla. Ma è mai possibile non potere aprire un’inchiesta e vedere la ” produttività ” di questi Signori???? Salite su al Nord gli automobilisti tremano soltanto a vederli—— Mi rivolgo a Voi di Mobilita attenti a tutto, si faccia una campagna serrata e vedrete che otterremo sicuramente qualcosa.


Lascia un Commento

Ultimi commenti