28 nov 2012

Telegramma per i commercianti di via Roma


Palermo, Novembre 2012.

STOP.

Convertire la corsia preferenziale di via Roma in parcheggio NO POSSIBILE.

STOP.

Sacrificare corsia del trasporto pubblico per vostri interessi NO POSSIBILE.

STOP.

Cominciate a pensare che non esistete solo voi in questa città.

STOP.

Alla prossima comunicazione, Vi invieremo indirizzo dove risiede il senso civico.

STOP.

STOP.

STOP.

————————-

Telegramma inviato in risposta a:

“I commercianti hanno reiterato all’Amministrazione la proposta di prevedere all’interno del Piano la possibilità di parcheggio lungo l’asse di via Roma, in particolare nell’area attualmente occupata dalla corsia preferenziale in direzione di Piazza Giulio Cesare”

[comunicato stampa Comune Palermo su "Viabilità Festività Natalizie" del 27/11/2012]


commercianti via romamicro pedonalizzazioni palermomobilita palermopedonalizzazioni palermotrafficovia roma

29 commenti per “Telegramma per i commercianti di via Roma

Comment navigation

  • franz 200
    28 nov 2012 alle 17:45

    Fosse l’ora di trasformare i negozi in laboratori culturali che porterebbero di sicuro più benefici alla città? Certamente più cultura a questa gente non farebbe male. Non capiscono di far parte del più grosso e meraviglioso Centro Commerciale di Palermo: il Centro Storico; e all’interno dei centri commerciali si va a piedi.

  • Urbano Errante 4
    28 nov 2012 alle 17:57

    Non credo sia una proposta vergognosa poichè una cosa simile è stata attuata da diversi anni in citta come Milano, Roma o Torino, dove i tram ed i mezzi pubblici in genere viaggiano in corsie preferenziali situate al centro della carreggiata e lo fanno in modo puntiale.
    Poi se i commercianti falliscono o non fanno afffari è un problema che riguarda la loro scarsa capacità imprenditoriale!
    L’interlocutore di prima forse distrattamente ha dimenticato che qualche tempo fa in via Maqueda era stato istituito una sorta di doppio senso di marcia dedicato esclusivamente ai mezzi pubblici riscontrando una notevole puntualità!

  • sebastièn 1
    29 nov 2012 alle 9:52

    @ Urbano Errante
    A me sembra un’ottima idea. Non capisco dove dovrebbero scendere i passeggeri. Se scendono al centro della carreggiata occore creare una banchina che restringerrebbe la strada, si creerebbe una strettoia. Forse una banchina come quelle di un tram? Sarebbe funzionale per un autobus che è molto più corto di un tram? Come funziona nelle città che hai citato?

  • emanuele262 30
    29 nov 2012 alle 12:23

    Non penso che ci sia bisogno di smontare anche il centro storico per dare spazio ai tram. Gli autobus, accoppiati con una metropolitana che vada a Piazza Castelnuovo bastano per la viabilità in quella zona. Bisognerebbe solo regolare la viabilità….

  • Urbano Errante 4
    29 nov 2012 alle 18:21

    Praticamente le due corsie che percorrerebbero in senso alterno via Roma, in corrispondenza delle fermate si restringerebbero per dar modo di realizzare le banchine di sosta. In questo modo creerebbero una sorta di rallentamento quasi fisiologico per gli eve3ntuali autoveicoli che tra l’altro non avrebbero alcuna possibilità di effettuare soste selvagge. E chiaro che appena scesi i passeggeri davanti il marciapiede troverebbero le striscie pedonali che permetterebbero grazie anche a scivoli adeguati, di poterli attraversare. I mezzi pubblici che transiterebbero dalla corsia centrale possono essere sia autosnodati che tram, è indifferente!. Spero di essere stato esaustivo, comunque basta vedere le corsie preferenziali di Milano che spiegano esattamente quello che intendo, grazie comunque per l’attenzione.

  • Orazio 1030
    29 nov 2012 alle 19:25

    Potremmo fare come Varsavia, dove il tram si ferma in mezzo alla strada e tutte le auto si paralizzano immediatamente per fare attraversare chi scende e chi sale, finché l’ultimo essere umano non si sia allontanato. Si funzionerebbe. :-)


Lascia un Commento