12 nov 2012

Recupero di Palazzo Ammirata: aggiornamento


Proseguono i lavori di restauro di Palazzo Ammirata in via Roma, dove avrà sede una nuova filiale di Banca Nuova. All’esterno è già possibile notare l’enorme differenza rispetto a prima, quando c’era il negozio di liquori.


mobilita palermopalazzo ammirata

9 commenti per “Recupero di Palazzo Ammirata: aggiornamento
  • Luca S. 129
    12 nov 2012 alle 12:54

    Ah ok! Scusate!
    Mi sembravano le solite scritte che appaiono subito dopo i restauri.
    Meglio cosi’. Speriamo bene!

  • mediomen 1143
    12 nov 2012 alle 13:31

    Non capisco queste banche, non hanno soldi ma fanno sedi faraoniche. Hanno da poco finito la sede della “fabbrica della luce” di via giacomo cusmano con diversi edifici ed un mega posteggio di due piani sottoterra, che già ne fanno un’altra. Per me c’è puzza di bruciato…………..

  • ing.giacomo 4
    12 nov 2012 alle 16:43

    parlando del restauro vorrei sottolineare la differenza tra il piano terra, oggetto dei lavori, e il resto del palazzo:
    piano terra color chiaro il resto scuro
    Un serio lavoro di recupero dovrebbe comprendere tutto il prospetto
    Mi ricorda alcuni palazzi in certe zone di palermo dove ogni piano ha un colore diverso a secondo del colore rimasto al tizio di turno (avvolte la tinteggiatura si limita alla zone del balcone)

  • Marco 5
    12 nov 2012 alle 19:45

    @mediomen chi Le ha detto che Banca Nuova non ha soldi? Forse non li ha per chi non offre garanzie (come del resto fanno tutte le banche del mondo) ma le sue casse sono piene di soldi da far girare anche per questo tipo di interventi al quale aggiungerei anche il restauro di un bellissimo villino liberty a Mondello.

    @ing.giacomo è vero che purtroppo il colore del piano terra e diverso da quello di tutto l’edificio, ma cosa avremmo dovuto fare? Lasciare il piano terra deturpato? Dipingere la facciata del piano terra di un colore scuro? Offrire ai condomini, ai quali pure è stato chiesto se avessero voluto rifarla, il rifacimento dell’intera facciata? E comunque stia pur tranquillo che nel giro di uno massimo due anni quel colore chiaro diverrà un bel grigio/marrò inquinamento.

  • Gnokkolino 28
    13 nov 2012 alle 12:39

    Contento per il pieno recupero della zona e deluso per l’ acquisizione dell’ immobile da parte della banca, soprattutto perchè si tratta una sede storica. Ormai Banca Nuova sembra aver scambiato la città di Palermo per un tavolo del Monopoli. Vediamo dovre andranno al prossimo tiro dei dadi….

  • Orazio 1030
    13 nov 2012 alle 18:12

    Davvero bello, l’impressione è ottima, certo l’impatto è migliore di quando c’era il negozio di liquori.

    Come già fa Gnokkolino, c’è da riflettere sul fatto che il palazzo sia stato acquistato da una banca e che ospiterà una banca: le banche operano in maniera spesso esentasse (le recenti capitalizzazioni, ad es.), non fanno prestiti all’economia e alle famiglie, speculano con attività finanziarie ed immobiliari e gli stati le salvano quando sono in difficoltà. Non occorre essere economisti per aver consapevolezza di tutto ciò.
    Credo che Bertold Brecht, anche questa volta, avesse visto giusto quando parlava di banche, testualmente riporto… “Cos’è rapinare una banca a paragone del fondare una banca?


Lascia un Commento