10 ott 2012

Parco Uditore: nuove area fitness e parco giochi


Un aggiornamento fotografico su Parco Uditore, che inaugurerà a breve. Come è possibile notare, sono in fase di ultimazione la nuova area fitness e il parco giochi per bambini. Il prossimo step sarà la copertura con sabbia. Ringraziamo Geri Presti per le foto




area fitnessmobilita palermoparco giochiparco uditore

11 commenti per “Parco Uditore: nuove area fitness e parco giochi
  • Fabio G. 0
    10 ott 2012 alle 12:48

    Scusate la mia ignoranza, ma l’attrezzo che c’è nella seconda foto, quella specie di pedalatore all’impiedi, a che serve all’aperto? Se uno sta fuori casa si suppone si metta a correre come minimo…

  • rosario.a 0
    10 ott 2012 alle 12:52

    L’utilizzo di un’ellittica favorisce lo sviluppo della coordinazione e dell’equilibrio, oltre che permettere una rapida tonificazione anche di quei gruppi muscolari che, solitamente, non vengono interessati dalla corsa ;-)

  • peter 8
    10 ott 2012 alle 15:12

    secondo voi quanto dura un’ellittica al’aperto (tra caldo polvere acqua etc)
    al solito buttare i soldi dalla finestra.
    Penso nessuno si sognerebbe a casa sua dopo aver comprato un’ellittica di metterla all’aperto.
    Complimenti al genio.

  • mao879 67
    10 ott 2012 alle 15:25

    OTTIMO. L’area fitness la utilizzo nei parchi d’Italia da tanto, (vivo a lungo in altre città per lavoro) e la trovo funzionale e resistente.Ma perchè nel parco Cassara’ non hanno previsto gli stessi attrezzi e magari un campo di tennis gratuito come in altre città? VIVA LA PALERMO CHE CAMBIA.

  • se68 405
    10 ott 2012 alle 17:24

    io spero sempre che eliminino finalmente il muro di cinta ( tutto! non un pezzettino), con il suo corredo di cartelloni pubblicitari.

  • The.Byfolk 43
    10 ott 2012 alle 20:11

    Un poco di fantasia perle giostre dei bambini sarebbe stata gradita invece delle solite scelte banali e uguali tutta la città..
    Ma del resto si sa siamo nel terzo mondo della Sicilia o forse ci piace essere così semplici e un Po banali per distinguersi da quegli orientali di catanesi e compagnia bella….
    Poi uno dice che stiamo sempre a lamentarci.. Comunque grazie del parco, non c’era e ora si! E questo è senz’altro una cosa positiva

  • giosafat 306
    11 ott 2012 alle 8:33

    @the.byfolk: a caval donato non si guarda in bocca. Donato non solo nel senso di donato alla cittadinanza, ma proprio perché la maggior parte di quello che si trova nel parco è donato da ditte varie

  • Fabio G. 0
    11 ott 2012 alle 10:06

    Comunque è quello che volevo sottendere io con la mia domanda, in verità: non sarebbe stato meglio mettere due o tre diversi attrezzi semplici e robusti, piuttosto che una cyclette all’impiedi (ellittica) che, bene che vada, si scasserà da sola in un anno (mal che vada, sarà smontata pezzo pezzo da qualcuno dei meglio furbi della zona)?
    La roba meccanica, quale che essa sia, all’aperto deve essere estremamente robusta, e quindi costosa.
    Non mi lamento di certo, per carità, ma solo per il fatto che è stata regalata alla città e non la ho pagata io. Anzi, grazie

  • rosario.a 0
    12 ott 2012 alle 8:35

    @peter,
    non si tratta di un’ellittica technogym ma di un attrezzo progettato per installazione in spazi aperti.
    Ho frequentato i parchi di Londra per parecchio tempo e li è normale trovare delle ellittiche simili, posso garantirti che non soffrono minimamente l’esposizione alle intemperie.


Lascia un Commento